Come Ridurre il Ping per un’Esperienza di Gioco Ottimale su PS4, Fortnite e Altri

ridurre-ping

Benvenuto in questa mia nuova guida in cui ti spiegherò come ridurre il Ping, uno dei parametri più temuti dagli appassionati di gaming (e non solo).

Infatti, è un’unità di misura del tempo espressa in millisecondi che serve a valutare proprio la velocità della connessione di rete.

Purtroppo, degli alti valori di Ping significano pessime prestazioni, quindi, nel corso dei prossimi paragrafi, ti spiegherò come ridurlo al minimo.

Vedrai, non sarà nulla di troppo complicato.

Bene, fatte le consuete premesse iniziali, non perdiamo altro tempo prezioso e iniziamo subito.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 29.2.2024

RIMBORSO GARANTITO + 3 MESI GRATIS
Abbassa il Ping ovunque tu sia con Express VPN Gratis

Svelo il trucco ai miei Lettori per ExpressVPN gratis con questa offerta speciale! Gioca a tutta velocità e senza rischi, con il Ping più basso di sempre! Prova senza rischi: rimborso garantito entro i primi 30 giorni, NESSUNA domanda, NESSUN problema. Clicca e gioca online senza rotture di scatole.

Come ridurre il Ping: cos’è e principali problematiche

  1. Spiegazione tecnica e rilevanza per i giochi online
  2. Esempi pratici del Ping elevato in situazioni di gioco

Prima di entrare nel vivo del topic, è opportuno fare alcune osservazioni preliminari, in modo da comprendere meglio di cosa stiamo parlando.

Pertanto, nel corso di questa prima sezione ti farò una panoramica completa, così come alcuni esempi pratici.

1. Spiegazione tecnica e rilevanza per i giochi online

Come brevemente accennato nell’introduzione, il Ping è, in soldoni, un intervallo di tempo. Non a caso, si tratta dell’acronimo di “Packet Internet Grouper“.

In altri termini, il Ping quantifica il tempo (espresso in millisecondi) impiegato da uno o più pacchetti ICMP (Internet Control Message Protocol) a raggiungere un dispositivo di rete (attraverso una qualsiasi rete informatica basata su IP) e a ritornare indietro all’origine.

Difatti, il Ping è utilizzato anche per verificare la presenza e la raggiungibilità di un altro computer connesso in rete e per misurare le latenze di trasmissione di rete.

Insomma, tecnicismi a parte, più è alto questo Ping, peggiori saranno anche le prestazioni dei tuoi dispositivi.

2. Esempi pratici del Ping elevato in situazioni di gioco

Nel caso ti stessi chiedendo quali sono dei valori ottimali di Ping, ecco l’elenco riassuntivo:

  • tra 0 e 20 ms: risposta eccellente
  • tra 20 e 40 ms: risposta ottima
  • tra 40 e 60 ms: risposta buona
  • tra 60 e 80 ms: risposta sufficiente
  • tra 80-100 ms e valori più alti: risposta insufficiente

In termini pratici, se il tuo Ping va dai 60 millisecondi in su, allora potresti avere serie difficoltà nel giocare.

Infatti, più lungo è il ritardo tra gli input del giocatore e le risposte del server, maggiore sarà anche il ritardo sullo schermo.

Insomma, con un Ping eccessivamente alto avresti le immagini dello schermo sempre e costantemente “frizzate”.

Come ridurre il Ping: principali metodi

  1. Come terminare i programmi in background
  2. Connessione con cavo Ethernet Vs Wi-Fi
  3. Riavvio del modem e aggiornamento firmware
  4. Interagire con il proprio ISP per risolvere i problemi di rete
  5. Come ridurre Ping e stabilizzarlo grazie a una VPN

Dal momento che sono molteplici i fattori che determinano un alto valore del parametro in questione, ecco i principali metodi per ridurre il Ping.

Insomma, fortunatamente abbiamo diverse soluzioni per ottenere, finalmente, un valore ottimale in grado di farci giocare senza le fastidiose “frizzate”.

ridurre-il-ping

1. Come terminare i programmi in background

  1. Windows
  2. MacOS
  3. Android
  4. iOS

Sempre a proposito di come ridurre il Ping, una delle primissime cose che puoi consiste proprio nel terminare i programmi in background non necessari.

Tra l’altro, è un’operazione davvero semplice e che ti porterà via solo qualche istante.

Quindi, per praticità, eccoti i rispettivi tutorial per ogni sistema operativo.

1.1 Windows

  1. Fai click su Start e, successivamente, su “Impostazioni” (icona raffigurante la rotellina da ingranaggio).
  2. Dopodiché, clicca “Privacy”.
  3. Ora, digita “App in background” nella barra posta in alto a sinistra.
  4. Quindi, entra nella rispettiva sezione del pannello di controllo.
  5. A questo punto, troverai l’elenco di tutte le app che “girano” in background.
  6. Infine, disattiva pure quelle non necessarie al corretto funzionamento del tuo sistema operativo.

1.2 MacOS

  1. Entra nell’app Monitoraggio Attività del tuo Mac e, successivamente, vai all’elenco “Nome processo”.
  2. Ora, seleziona l’app o il processo che vuoi terminare.
  3. Quindi, fai click sul bottone “Interrompi” che trovi nell’angolo superiore sinistro della finestra di Monitoraggio Attività.
  4. A questo punto, hai 2 possibilità:
    • Esci: è come se cliccassi, dall’interno di un’app, “File” e poi “Esci”.
    • Uscita forzata: il processo si chiude immediatamente. Se il processo presenta file aperti, potresti perdere dei dati, quindi fai sempre attenzione a ciò che stai per “terminare”.

1.3 Android

  1. Scorri due volte verso il basso dalla parte superiore dello schermo per entrare nelle Impostazioni Rapide.
  2. Adesso, fai tap su # per visualizzare il numero di app attive in esecuzione in background
  3. Per concludere, fai tap su “Interrompi” per chiudere tutte quelle non necessarie e che ti alzano il Ping.

1.4 iOS

  1. Come prima cosa, vai sulla schermata “home” del tuo device iOS (iPhone o iPad che sia).
  2. Quindi, entra nel menù delle app recenti con uno “swipe” dal basso verso l’alto tenendo premuto sullo schermo alla fine, fino a che non percepirai una leggera vibrazione.
  3. A questo punto, sei dentro alla sezione delle app recenti che mostra tutte quelle in background.
  4. Infine, seleziona quelle inutili e terminale.

2. Connessione con cavo Ethernet Vs Wi-Fi

  1. Procurati un cavo Ethernet di lunghezza adeguata.
  2. Connetti una delle estremità al router (o modem), mentre l’altra al dispositivo.
  3. Apri il browser, piuttosto che qualsiasi altra app e torna a fare quello che facevi poco fa con il Wi-Fi.

Sai, in tema di come ridurre il Ping, a volte le soluzioni più semplici e banali sono anche le più efficaci. In questo caso, infatti, è sufficiente utilizzare un comunissimo cavo Ethernet.

Eh già, sebbene la linea sia sempre la stessa, tieni presente che il Wi-Fi è sempre meno performante rispetto ad una connessione cablata diretta.

Pensa che, attualmente, la velocità più elevata in un ambiente teorico “wirelss” è di circa 6,9 Gbps. Nonostante ciò, molto spesso non si arriva nemmeno a 1Gbps.

Ecco perché, molto spesso, hai sempre internet impallato. Al contrario, grazie al cavo Ethernet la velocità massima può arrivare fino 10 Gbps.

3. Riavvio del modem e aggiornamento firmware

Per ridurre il Ping, un’altra operazione banale che potresti fare consiste proprio nel ravviare il modem, piuttosto che il router.

Sai, è un’alternativa che, solitamente, funziona con qualsiasi altro dispositivo elettronico. Insomma, ogni tanto ci vuole un bel “reset”.

Quindi, stacca il cavo dell’alimentazione, attendi 30 secondi e poi riattaccalo. Infine, attendi che il modem (o router) si riavvi ed il gioco è fatto.

Ci hai già provato ma non hai riscontrato benefici? Allora, forse, potrebbe essere il caso di provvedere all’aggiornamento del firmware.

3.1 Come aggiornare il firmware del modem

Sebbene ogni modello sia diverso dall’altro, in realtà, la procedura è piuttosto simile, cambiano solo le denominazioni dei campi/pagine del rispettivo pannello di controllo.

Quindi, fai come segue:

  1. Apri un browser sul PC (vanno bene anche i device) e connettiti al pannello di controllo del router/modem digitando il suo indirizzo IP (lo trovi sull’etichetta incollata al dispositivo stesso).
  2. Ora, esegui il login inserendo il nome utente e password
  3. Una volta dentro, clicca su “Avanzate” e, poi ancora, su “Amministrazione”.
  4. Infine, clicca su “Aggiornamento del firmware” o “Aggiornamento del router”, dai l’OK finale e attendi che l’operazione si concluda.

4. Risolvere i problemi di rete impostando i valori predefiniti del tuo ISP

Quando parliamo di ridurre il Ping, un’altra operazione che potresti effettuare è proprio quella di contattare il tuo ISP, ovvero Internet Service Provider.

Infatti, può essere che alcuni problemi dipendano da fattori esterni su cui tu, purtroppo, non puoi fare più tanto.

Quindi, contatta pure il tuo provider in caso di:

  • velocità inferiori rispetto a quelle menzionate nel contratto di fornitura.
  • Connessione molto instabile, per cui “cade” continuativamente dopo pochi minuti.

Di conseguenza, puoi anche chiedere al tuo ISP se:

  • si è verificata un’interruzione del servizio per cause di forza maggiore.
  • È stata cambiata qualche impostazione Internet (ad esempio, un cambio di indirizzo IP, piuttosto che di credenziali e quant’altro).
  • È stata apportata qualche modifica al servizio di rete.

5. Come ridurre Ping e stabilizzarlo grazie a una VPN

Infine, un altro modo con cui ridurre il Ping prevede l’utilizzo di una VPN o “Virtual Private Network”, che dir sì voglia.

Sono quelle che in italiano chiamiamo “Reti Virtuali Privati” e che, essenzialmente, consistono in un fitto intreccio di server sparsi per il mondo.

Ognuno di questi ha il suo proprio indirizzo IP che noi utenti possiamo “prendere in prestito” ed utilizzarlo in sostituzione a quello che ci viene fornito dal provider di rete.

A tal proposito, capita spesso e volentieri che i server di questi ultimi possano risultare “intasati”, specialmente in concomitanza con gli orari di punta.

Di conseguenza, “cambiare strada” grazie ad una VPN può permetterci di giungere “a destinazione” in meno tempo.

Per il momento, però, fermiamoci qui. I dettagli in merito li troverai più avanti nel corso di questa guida.

Come ridurre il Ping su PS4

  1. Come ottimizzare le impostazioni di rete
  2. Come selezionare il server DNS più efficiente
  3. Porte più appropriate per la PS4

Ora che hai le idee più chiare in merito, veniamo al “dunque”. In questa sezione della mia guida ti spiegherò proprio come ridurre il Ping su PS4.

Per fare le cose “fatte bene”, suddivido l’intera procedura nelle 3 fasi che ho elencato qui sopra.

come-ridurre-il-ping-su-ps4

1. Come ottimizzare le impostazioni di rete

  1. Usa il cavo Ethernet al posto del Wi-Fi.
  2. Dopodiché, vai su “Impostazioni” e, poi ancora, su “Rete”.
  3. A questo punto, entra in “Imposta connessione internet” e, quindi, scegli “Usa un cavo di rete (LAN)”.
  4. Infine, seleziona “PPPoE” per concludere l’operazione.

Tra le prime cose che puoi fare per ridurre il Ping su PS4 c’è proprio l’adozione del cavo Ethernet a posto del Wi-Fi.

Infatti, come già accennato poco fa, questo stratagemma può contribuire ad aumentare la velocità generale.

2. Come selezionare il server DNS più efficiente

  1. Per prima cosa, premi il tasto PS sul controller.
  2. Quindi, recati su “Impostazioni” e, poi, su “Configura connessione internet”.
  3. A questo punto, seleziona “Usa WiFi” o “Usa un cavo di rete (LAN)”.
  4. Adesso, seleziona “Personalizzata”, imposta l’indirizzo IP e il DHCP su “Automatico”.
  5. Ora, imposta il DNS su Manuale e annotati le impostazioni, nel caso tu debba ripristinarle.
  6. Arrivato fino a qui, dovrai inserire i seguenti valori: DNS1: 208.67.222.222 e DNS2: 208.67.220.220
  7. Infine, imposta MTU su “Automatico” ed il gioco è fatto.

3. Porte più appropriate per la PS4

  1. Prima di tutto, imposta un indirizzo IP statico sulla tua PS4.
  2. Successivamente, entra nel pannello di controllo del router.
  3. Quindi, entra nella sezione dedicata alla gestione della rete e, nei campi porta locale e porta esterna, digita il numero della porta da aprire.
  4. Dopodiché, nel campo “Indirizzo IP” devi inserire l’IP statico che hai assegnato alla PS4 in precedenza.
  5. Invece, nel campo “Tipo” devi indicare se quella da aprire è una porta TCP o UDP.
  6. Infine, nel campo “Nome” devi assegnare una regola di tua preferenza a quella che hai appena creato (es. porta PS4 1, porta PS4 2 e via dicendo).

Ridurre il Ping in Fortnite e Altri Giochi Online

  1. Come selezionare i server di gioco basati sulla posizione geografica in Fortnite e altri
  2. Personalizzazione delle impostazioni di gioco in Fortnite per minimizzare il lag
  3. Migliora la connessione e riduci il ping in Fortnite, League of Legends e giochi su dispositivi Android

Dopo aver parlato di come ridurre il Ping su PS4, veniamo, ora, alle questioni legate a Fortnite, una delle piattaforme di gioco più popolari al mondo.

Anche in questo caso, però, ci sono diverse azioni da compiere. Quindi, per praticità, troverai un tutorial per ciascuna.

1. Come selezionare i server di gioco basati sulla posizione geografica in Fortnite e altri

Nel caso non lo sapessi, Fortnite (ma anche altre piattaforme di gioco) dispone di più server collocati in diverse aree del mondo.

Di conseguenza, sempre restando in tema di come ridurre il Ping, un alto valore può essere causato proprio da un’eccessiva distanza tra i server della piattaforma e quelli del tuo provider.

Quindi, prova a selezionare quello più vicino alla tua reale posizione facendo come segue:

  1. Accedi al tuo account Fortnite e seleziona l’icona del tuo giocatore nell’angolo superiore destro per aprire il riquadro social.
  2. Adesso, seleziona “Impostazioni” nella parte inferiore del riquadro social.
  3. Ora, nella sezione “Lingua e regione”, trova la voce “Regione di matchmaking” e clicca sulla freccia per scegliere una nuova area geografica.
  4. A questo punto, avrai 2 opzioni:
    • Auto – Seleziona la regione con il ping migliore;
    • (##ms) – Al poto degli “#” troverai i che numeri rappresentano il ping verso i server nella regione selezionata. Più basso è il valore, maggiore sarà la velocità.

2. Personalizzazione delle impostazioni di gioco in Fortnite per minimizzare il lag

Tra le varie cose che potresti fare, c’è anche la personalizzazione delle impostazione di gioco, in modo da minimizzare il lag.

In tal caso, dovresti prendere in considerazione questi 2 parametri:

  1. Risoluzione: chiaramente, una risoluzione minore, “affatica” meno il sistema, pertanto cambiarla potrebbe portarti qualche giovamento.
  2. Limite Frame Rate: prova ad impostare un valore che va dai 60 FPS in giù.

3. Migliora la connessione e riduci il ping in Fortnite, League of Legends e giochi su dispositivi Android

Infine, diamo uno sguardo veloce anche a cosa possiamo fare in merito ai dispositivi Android.

Premesso che non puoi collegarli con cavo Ethernet, l’unica cosa che puoi fare a riguardo è provare ad usare i DNS di Google.

Puoi inserire i seguenti valori:

  • DNS primario 8.8.8.8
  • DNS secondario 8.8.4.4

Ridurre il Ping con l’ADSL e le Reti Wi-Fi

  1. Strategie per ottimizzare la connessione ADSL e ridurre il Ping
  2. Metodi per ridurre il ping nelle connessioni Wi-Fi, compresi i router portatili

Dopo averti parlato delle varie questioni inerenti la PS4, passiamo ora all’ADSL e alle reti Wi-Fi in particolare.

Infatti, anche in questi casi ci sono diverse cose che puoi fare. Trovi tutti i dettagli qui sotto, nei paragrafi a seguire.

1. Strategie per ottimizzare la connessione ADSL e ridurre il Ping

  • Se possibile, collegati con il cavo Ethernet, anziché con il Wi-Fi
  • Prova ad usare un adattatore Powerline
  • Chiudi app e altri processi in background
  • Cambia server DNS
  • Contatta il tuo ISP

Come vedi, in caso di connessione ADSL, le cose che puoi fare non sono poi così diverse da quelle che dovresti fare per la fibra ottica.

2. Metodi per ridurre il ping nelle connessioni Wi-Fi, compresi i router portatili

L’operazione più semplice che puoi fare per ridurre il Ping nelle connessioni Wi-Fi consiste proprio nello scollegare e ricollegare in modem o router alla presa di corrente.

Attenzione, però. Ricordati di attendere almeno 30 secondi prima di ripristinare l’alimentazione.

Così facendo, infatti, viene ripristinata la cache e aggiornata la connessione internet.

Guida Avanzata all’Uso di una VPN per il Gaming

  1. Come una VPN può aiutarti a ridurre il ping nei giochi online
  2. Criteri di scelta per una VPN adatta al gaming
  3. Tutorial per configurare una VPN su PS4 e dispositivi Android
  4. Possibili problemi legati all’uso di VPN e relative soluzioni

Infine, un altro ottimo metodo per ridurre il Ping è proprio quello di avvalersi di una VPN o “Virtual Private Network” già accennata in precedenza.

Tuttavia, per ottenere dei reali benefici tramite questi software, è necessario prendere in considerazione determinati fattori.

Infatti, un uso scorretto della VPN potrebbe portare al risultato opposto, ovvero un Ping altissimo.

Quindi, andiamo subito ai prossimi sotto-paragrafi per conoscere tutti i dettagli in merito e capire come procedere nel modo corretto.

1. Come una VPN può aiutarti a ridurre il ping nei giochi online

All’inizio di questa guida ti ho spiegato il funzionamento delle VPN, ricordi? Beh, una VPN può aiutarti a ridurre il Ping nei giochi online fornendoti il server più vicino a quello della piattaforma che stai usando.

Quindi, tutto ciò che devi fare è capire dove siano ubicati questi ultimi. Dopodiché, una volta installata la VPN sul tuo device, dovrai semplicemente cliccare o fare tap sul server che si trova più in prossimità.

2. Criteri di scelta per una VPN adatta al gaming

  • Sicurezza: prima di tutto, una VPN deve essere sicura, garantendoti la piena sottoscrizione della politica “no log” e offrendoti i migliori protocolli crittografici. In caso contrario, metteresti a serio repentaglio la sicurezza dei tuoi dati.
  • Numero di nazioni coperte: VPN che coprono tanti paesi del mondo significa avere a disposizione altrettanti server di cui, almeno qualcuno, sarà in prossimità di quelli delle principali piattaforme di gioco.
  • Prestazioni e usabilità: infine, scegli sempre VPN che, oltre alle caratteristiche elencate qui sopra, garantiscono anche ottime prestazioni e buona usabilità. Questi 2 fattori insieme contribuiscono, sicuramente, ad un Ping più basso.

3. Tutorial per configurare una VPN su PS4 e dispositivi Android

  1. PS4
  2. Android

Hai deciso di utilizzare una VPN per provare a ridurre il Ping maledetto? Mi fa molto piacere, visto che le uso anch’io e, avendo imparato ad usarle al meglio, mi stanno dando ottimi risultati.

Allora, eccoti i rispettivi tutorial separati:

1.1 PS4

Il modo migliore per “far girare” una VPN su PS4 è proprio quella di installarla direttamente sul router.

Ecco tutti i passaggi:

  1. Come prima cosa, scegli il modello di Router e una VPN. A tal proposito, consiglio ExpressVPN, dal momento che le puoi scroccare 30 giorni gratis. È l’unica compagnia che ha una garanzia “Soddisfatto o Rimborsato” tale per cui puoi chiedere i soldi indietro senza dare spiegazioni.
  2. Quindi, effettua il pagamento, crea il tuo account e scarica il firmware compatibile con il Router che hai scelto.
  3. Adesso, collega il Router che hai scelto ad internet e al device che utilizzerai per la configurazione (consiglio un fisso per il semplice fatto che è più comodo).
  4. Ora, apri il browser e, sulla barra, digita l’indirizzo IP riportato sull’etichetta (solitamente, valore di default).
  5. Sebbene ogni modello di Router sia diverso, in realtà la sezione che ci interessa è sempre la stessa più o meno (“Amministrazione” o “Avanzate”), quindi entraci.
  6. Nella sotto-sezione “Firmware”, carica il file “.trx” che hai scaricato dal sito di ExpressVPN.
  7. Terminato anche questo passaggio, riavvia il Router, connetti la PS4 tramite cavo Ethernet e il gioco è fatto.

2.1 Android

  1. Ovviamente, ti suggerisco sempre ExpressVPN, dato che si sono i famosi 30 giorni a scrocco che non guastano mai.
  2. Procedi con la creazione del tuo account e segnati il codice cliente.
  3. A questo punto, scarica il rispettivo client direttamente sul tuo dispositivo Android.
  4. Quindi, Lancia ExpressVPN facendo tap sulla sua icona ed esegui il login inserendo il codice cliente precedentemente ottenuto.
  5. Adesso, devi solo attivarla scegliendo la posizione server desiderata. In pratica, fai tap sopra alla nazione in cui sono presenti anche i server della piattaforma di gioco che stai usando.
  6. Infine, collegati a quest’ultima e gioca senza fastidiosi scatti, rallentamenti o interruzioni.

Possibili problemi legati all’uso di VPN e relative soluzioni

  • Protocollo “sbagliato”: oltre al cambio dell’indirizzo IP, le VPN applicano anche diversi protocolli crittografici. Ognuno di essi ha i suoi pro e i suoi contro, pertanto, in fatto di gaming, il protocollo più indicato è WireGuard o simili (ad esempio ExpressVPN offre LightWay).
  • Server eccessivamente lontani e/o trafficati: alcuni si lamentano delle VPN perché sostengano che abbia fatto aumentare il Ping. Certo, se hanno selezionato un server posto in capo al mondo rispetto a quello della piattaforma di gioco, ci credo! Eccome!
    Quindi, scegli sempre server vicini. Non solo, le migliori VPN come ExpressVPN ne offrono di molteplici, a parità di posizione. Insomma, mica hanno 1 solo server in Italia, 1 solo negli USA e via dicendo. In altre parole, cerca sempre quello meno “trafficato” e vedrai che il Ping si ridurrà sensibilmente.

Facciamo ulteriore chiarezza insieme

come-ridurre-il-ping-su-fortnite

Ancora dubbi o perplessità? Vai tranquillo, sapessi quanti ne ho avuti io all’inizio, tempo fa. Ecco perché ho deciso di scrivere anche questa breve e pratica sezione F.A.Q.

Risponderò in modo chiaro e sintetico proprio alle domande più cliccate in rete, ma anche a quelle che ricevo più spesso dai miei Lettori.

Ovviamente, sempre in relazione a come ridurre il Ping maledetto.

Insomma, possiamo ottenere degli ottimi risultati anche se non siamo degli esperti smanettoni, dal momento che è sufficiente avere ben chiari gli aspetti principali.

Vorresti chiedermi qualcosa di particolare? Allora, lasciami pure un commento qui sotto.

1. Come si abbassa il ping?

Per abbassare il Ping ci sono diverse cose che puoi fare. Ad esempio, puoi iniziare utilizzando il cavo Ethernet, al posto della connessione Wi-Fi.

Dopodiché, prova a chiudere anche tutte le app e/o processi in background, facendo attenzione, ovviamente, a non “terminare” nulla si vitale per il sistema.

Infine, puoi provare anche delle tecniche avanzate come, ad esempio, il cambio dei server DNS, piuttosto che le impostazioni di gioco, fino ad arrivare alle VPN.

2. Perché il mio Ping è così alto?

Il tuo Ping è così alto perché, magari hai troppe app in background. Quindi, prova a chiuderle e vedi un po’ se la situazione migliore.

Un’altra causa possibile potrebbe essere la “distanza” tra il server del tuo provider e quello della piattaforma di gioco. In tal caso, hai diverse possibilità.

Puoi “accorciare” il percorso cambiando server di gioco, ma anche il server del provider. Per far ciò, è sufficiente utilizzare un software come ExpressVPN, NordVPNSurfShark.

3. Come abbassare il Ping dal modem?

Per abbassare il Ping dal modem prova, innanzitutto, a spegnerlo e a riaccenderlo, scollegandolo dall’alimentazione.

Mi raccomando, non ricollegarlo subito alla presa della corrente, ma attendi almeno 30 secondi.

4. Come non Laggare di Ping?

Per non laggare di Ping prova ad utilizzare i server DNS di Google che sono, notoriamente, quelli che ti permettono di andare più veloce.

In alternativa, puoi anche utilizzare una VPN, a patto di scegliere il server collocato alla giusta “distanza” dalla destinazione.

Quindi, consiglio sempre di effettuare varie prove per capire qual è il migliore.

I punti chiave in breve

  1. I principali metodi per ridurre il Ping sono terminare i programmi in background, utilizzare il cavo Ethernet al posto del Wi-Fi, riavviare il modem e aggiornare il firmware, così come contattare il proprio ISP, ma anche utilizzare una VPN, a patto di farlo in modo corretto.
  2. Purtroppo, non esiste un metodo “universale” per ridurre il Ping sul PC, piuttosto che su PS4 o Fortnite. Infatti, ogni caso è una situazione a sé.
  3. Di conseguenza, il mio consiglio è proprio quello di provare i vari metodi che ti ho messo a disposizione fino a che otterrai i risultati sperati.
  4. Infine, può essere che per raggiungere questi ultimi tu abbia bisogno di sfruttare più soluzioni contemporaneamente.
  5. Tutto ciò che posso fare per facilitarti le cose è proporti alcune tra le migliori VPN, ovvero ExpressVPN, ma anche NordVPNSurfShark.
  6. Oltre ad essere le più sicure, sono anche ottimizzate per il gaming, portando Ping e lag ai minimi possibili.

RIMBORSO GARANTITO + 3 MESI GRATIS
Coupon ExpressVPN Gratis

Prova ExpressVPN sfruttando la loro prova gratuita. Approfitta di questo coupon e riduci il Ping al minimo ovunque tu sia senza problemi!

Fammi sapere cosa ne pensi

      Leave a reply

      Diffida Dalle Imitazioni

      Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

      Per iniziare

      In evidenza

      LeMiglioriVPN.com
      Logo