Navigazione in Incognito: pensi di essere davvero al sicuro?

navigazione-in-incognito

In questa guida ti spiegherò come navigare in incognito, ma parlerò anche della differenza sostanziale tra navigazione in incognito e navigazione anonima, dato che non sono la stessa cosa.
Quindi, se hai intenzione di collegarti alla rete per far qualcosa di “particolare” (diciamo così), fossi in te leggerei bene ciò che ho scritto per te.
A scanso di equivoci, poi, troverai diversi tutoral inerenti la navigazione in incognito, ma anche in relazione alla navigazione anonima.
Il tutto, spiegato, chiaramente, utilizzando parole e terminologia alla portata di chiunque, anche di coloro che sanno ben poco di informatica.
Allora, sei pronto? Bene, iniziamo subito senza perdere altro tempo prezioso.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 22.5.2024

RIMBORSO GARANTITO + 3 MESI GRATIS
Naviga in incognito e in anonimo ovunque tu sia con Express VPN Gratis

Svelo il trucco ai miei Lettori per ExpressVPN gratis con questa offerta speciale! Proteggi i tuoi dati e le tue attività online grazie al combinato di navigazione in incognito e navigazione anonima! Prova senza rischi: rimborso garantito entro i primi 30 giorni, NESSUNA domanda, NESSUN problema. Clicca e goditi il web senza rotture di scatole.

Cos’è la Navigazione in Incognito?

Navigare in Incognito significa sfruttare un’apposita funzione presente, oramai, in quasi tutti i browser.
Questi ultimi, altro non sono che uno strumento grazie a cui gestire le risorse web, ossia “surfare in rete”, così come compiere numerose altre interazioni.
Insomma, è quello che stai usando tu stesso per leggere questa mia guida, quindi Mozilla Firefox, Google Chrome, piuttosto che Opera o altri ancora.
Per completezza, il primo nella storia ad offrire la navigazione in incognito fu Safari di casa Apple, resa disponibile a partire dal 2008, sicuramente una grandissima novità per l’epoca.
Di default, i browser tendono a registrare tutte le interazioni effettuate, “raggruppandole” nella famosa cartella “Cronologia”.
Di conseguenza, non usando la navigazione in incognito, rischieresti proprio che qualcuno – avendo accesso al tuo dispositivo – riesca a spiare le tue attività online, nonché recuperare password e altri codici di accesso.

A cosa serve la Navigazione in Incognito?

Navigare in incognito serve ad evitarci la seccatura di dover cancellare la cronologia al termine di ogni sessione, così come revocare il permesso alla compilazione automatica di svariati campi ed interrompere l’apertura diretta di pagine che richiedono l’autenticazione con codici di accesso.
Non solo, oltre ad essere una seccatura mettersi lì e cancellare tutta sta roba anche più volte al giorno, c’è sempre anche il rischio di dimenticarsi.
Con la navigazione in incognito, invece, tutto ciò viene automaticamente cancellato semplicemente chiudendo il browser.
Ecco perché consiglio di attivare tale funzionalità in tutte quelle situazioni che prevedono la condivisione dei dispositivi.
Idem quando sei in viaggio. Può sempre capitare di perdere i propri device, anche a causa di furti. Non essendoci alcuna cronologia, per chi li trova è molto più difficile risalire ad eventuali credenziali di accesso.
Detto ciò, prima di vedere come navigare in incognito, tieni presente che tale funzione non nasconde le attività online.
Queste, difatti, restano visibili al provider di rete, così come alle autorità a potenziali hacker che si “insinuano” nel traffico dati.

Come Navigare in Incognito da PC

  1. Mozilla Firefox
  2. Google Chrome
  3. Microsoft Edge
  4. Opera
  5. Safari

Siccome ogni browser è un caso a sé, per spiegarti come navigare in incognito ho deciso di realizzare un singolo tutorial per ciascun software.
Tutto ciò che devi fare è seguire quello relativo al browser che utilizzi di più. Tanto, come vedrai tu stesso, è più facile a farsi che a dirsi.
Prima di proseguire con la pratica relativa alla navigazione in incognito, ti ricordo nuovamente che questa tutela solo un piccolissimo aspetto riguardante la tua sicurezza online nel suo complesso.
Tutti gli alti, però, rimangono scoperti.
Di conseguenza, quando seguirai il tutorial corrispondente al tuo browser di fiducia, ricorda che non diventerai un “utente anonimo” nel senso stretto del termine.
Infatti, ci sono dei soggetti che possono comunque intercettare le tue attività, nonostante la funzionalità “navigazione in incognito” attivata.

1. Mozilla Firefox

  1. Prima di tutto, scarica il browser aggiornato relativo al tuo sistema operativo, andando proprio sul sito ufficiale di Mozilla.
  2. Una volta dentro alla home-page, posizionati con il cursore sopra alla voce “Browser Firefox”.
  3. Adesso, clicca su “Firefox per desktop” e, poi ancora, su “Scarica Firefox”.
  4. Attendi che il download giunga al termine e lancia il file eseguibile.
  5. Procedi con l’installazione guidata fino al suo completamento.
  6. A questo punto, lancia il browser Firefox e clicca il pulsante con le 3 lineette.
  7. Concludi l’operazione cliccando “Nuova finestra anonima” o, in alternativa, premendo contemporaneamente la combinazione “Ctrl + Maiusc + P”.

navigare-in-incognito

2. Google Chrome

  1. Dopo aver visto come navigare in incognito con Firefox, adesso passiamo a Chrome, che puoi scaricare direttamente dal sito ufficiale.
  2. Non appena giungi sulla home-page, clicca sul bottone “Scarica Chrome”, sotto a cui dovrebbe comparire l’indicazione del sistema operativo rilevato dal browser stesso.
  3. Quindi, attendi che il download si concluda, in modo da ottenere il file eseguibile.
  4. Ora, lancia quest’ultimo e procedi con l’installazione guidata, un’operazione abbastanza rapida.
  5. Non appena quest’ultima giunge al termine, avvia il browser Chrome, in modo da aprirlo.
  6. Infine, fai un click sui 3 puntini disposti in verticale, proprio a fianco della barra di ricerca superiore e, a seguire, su “Nuova finestra di navigazione in incognito”.

navigazione-anonima

3. Microsoft Edge

  1. Sebbene non sia eccezionale e, per uesto, meno usato a pari degli altri, diamo uno sguardo anche a come navigare in incognito utilizzando Edge di casa Microsoft (in pratica, l’evoluzione del vecchio Internet Explorer).
  2. Se hai un PC Windows, dovresti già trovarlo installato di default. In caso contrario, puoi sempre ottenerlo andando sul sito ufficiale.
  3. Quindi, una volta dentro, clicca sulla sezione “Download” che trovi sul menù in alto.
  4. A questo punto, dunque, clicca su “Download”, scegliendo la versione del sistema operativo effettivamente in uso.
  5. Una volta che il download giunge al termine, vai con l’installazione guidata cliccando sul file eseguibile appena scaricato.
  6. Ora, devi solo lanciare il browser Edge, fare click sui 3 puntini disposti in orizzontale e, per ultima, sulla voce “Nuova finestra InPrivate”.

come-navigare-in-incognito

4. Opera

  1. Sempre a proposito di come navigare in incognito, adesso è giunto il momento di parlare di Opera, uno dei browser più recenti.
  2. Nel caso non lo avessi già, recati sul sito ufficiale e scaricalo direttamente dalla home-page, cliccando proprio su “Scarica ora”.
  3. Fatto? Allora, devi procedere con l’installazione guidata, lanciando il file eseguibile che trovi nella cartella Download.
  4. Conclusa tale operazione, devi lanciare il browser Opera e cliccare sulla “O” che trovi nell’angolo in alto a sinistra.
  5. Infine, attiva la navigazione in incognito cliccando la voce “Nuova finestra riservata”.

5. Safari

  1. Terminiamo questa sezione della guida dedicata a come navigare in incognito da dispositivi mobili con Safari, il browser in esclusiva per sistema operativo macOS.
  2. Dovresti averlo già installato di default ma, in caso, puoi sempre scaricarlo presso il sito ufficiale, cliccando su “Imposta Safari come browser predefinito”.
  3. Detto ciò, lancialo e clicca su “File” che trovi sul menù superiore.
  4. A questo punto, attivare la navigazione in incognito è semplicissimo, dal momento che basta cliccare sulla voce “Nuova finestra privata”.

Come Navigare in Incognito da dispositivi mobili

  1. Firefox
  2. Safari
  3. Chrome
  4. Edge

Chiuso definitivamente il capitolo relativo a come navigare in incognito da PC, ora apriamo quello relativo ai mobili.
Sebbene troverai il rispettivo tutorial per ciascun browser, in via preliminare posso dirti che non ci sarà nulla di complicato, anzi.
Per andare più spediti, però, assicurati di avere il browser già installato.
In caso contrario, recati sul tuo Store di riferimento (quindi Google Play o Apple Store) e provvedi al download della versione più aggiornata.
Detto ciò andiamo subito diretti ai tutorial.

1. Firefox

  1. Dalla Home del tuo device, fai tap sull’icona di Firefox.
  2. Ora, dovresti aver aperto la home-page del browser in questione.
  3. Quindi, clicca sull’icona raffigurante una maschera nera per attivare la navigazione in incognito.

2. Safari

  1. Come prima cosa, lancia Safari con toccando l’icona raffigurante i 2 quadrati (la trovi nel menu in basso).
  2. Adesso, fai tap sulla voce “Pagina apertura”. Nel caso ci fosse qualche altra scheda aperta, fai tap su “XX pannelli (al posto delle “XX” trovi il numero effettivo di schede già aperte).
  3. A questo punto, spunta la voce “Privata”, tocca il “+” ed il gioco è fatto.

3. Chrome

  1. Se sei già sulla Home del tuo device, allora avvia il browser Chrome facendo tap sopra alla sua riconoscibilissima icona.
  2. Vedrai aprirsi la home-page di Google, quindi vai sulle impostazioni facendo tap sull’icona raffigurante i 3 puntini in verticale.
  3. Come ultima cosa, apri una nuova finestra speciale facendo tap sulla voce “Nuova scheda di navigazione in incognito”.

4. Edge

  1. Chiudiamo anche il capitolo relativo a come navigare in incognito sui dispositivi mobili proprio con il tutorial dedicato ad Edge di Microsoft.
  2. Sempre dalla Home del tuo dispositivo, trova l’icona del browser sopra citato e facci tap sopra.
  3. Una volta aperta la prima scheda, recati nelle impostazioni generali toccando l’icona raffigurante le 3 lineette orizzontali situate in basso a destra.
  4. Infine, avvia la navigazione in incognito facendo tap su “Nuova scheda InPrivate”.

Navigazione in Incognito + Navigazione Anonima: come fare

Come già ribadito più volte prima dei tutorial su come navigare in incognito, tale funzione non ti protegge dalla stra grande delle minacce informatiche.
Per ovviare a questo problema, quindi, devi ricorrere alla navigazione anonima, grazie al cambio di indirizzo IP effettuato con i seguenti metodi:

  1. Server Proxy
  2. TOR Browser
  3. VPN

Ti stai forse chiedendo cosa sia questo indirizzo IP? Senza farla troppo complicata, si tratta di un codice numerico composto da varie cifre, separate da dei punti “.”.
In sostanza, serve per consentire il “dialogo” tra i nostri device e i server web, siano essi riferiti ai siti, piuttosto che alle app.
Proprio per questo, ci viene fornito di default dal provider di servizi di rete.
Purtroppo, questo indirizzo IP è un dato estremamente delicato, visto che, oltre all’identità dell’intestatario della connessione, rivela pure la reale posizione geografica e le attività online.
Insomma, tutti aspetti per cui la semplice navigazione in incognito del browser si rivela del tutto inutile ai fini della cyber security.

1. Server Proxy

Vediamo subito come navigare in incognito per davvero grazie al cambio di indirizzo IP prendendo in considerazione i server proxy.
In sostanza, sono delle macchine (cioè dotate di parte hardware e software) che hanno lo scopo di reindirizzare il traffico dati.
Molto banalmente, tu “arrivi” al proxy con il tuo reale indirizzo IP, salvo poi scambiarlo con uno fittizio offerto dal proxy stesso, prima di “giungere” alla destinazione finale (ossia il sito che vuoi visitare o il servizio online di cui vuoi usufruire).
All’apparenza, ciò potrebbe sembrare un metodo valido. In realtà, presenta diverse criticità.
Prima di tutto, utilizzare i proxy significa “allungare la strada” rispetto alla tua “destinazione” finale.
Di conseguenza, tale navigazione anonima si rivela piuttosto lenta.
Inoltre, non hai nessuna garanzia in merito al trattamento del tuo reale indirizzo IP che, nelle peggiori situazione, può essere “rubato” da qualche hacker, oppure “venduto” dall’amministratore del proxy sesso.

2. TOR Browser

Continuiamo a parlare di come navigare in incognito cambiando IP parlando del TOR Browser, senz’altro molto popolare tra tutti coloro che entrano frequentemente nel Deep Web.
Si tratta di un particolare sviluppo del classico browser Firefox a cui, però, sono state apportate delle modifiche.
La prima, consiste nel fatto che ogni finestra aperta è già adibita per la normale navigazione in incognito che non prevede il salvataggio della cronologia.
La seconda, invece, è che il TOR Browser sfrutta la rete Onion per assegnare agli utenti un indirizzo IP fittizio.
Senz’altro, questo metodo si rivela di gran lunga migliore rispetto ai proxy.
Tuttavia, resta un problema non da poco. Infatti, sebbene la rete Onion ti fornisca una buona protezione, il tuo reale indirizzo IP resta “scoperto” durante l’attraverso del nodo d’entrate e quello d’uscita dalla stessa Onion.

3. VPN

Infine, permettimi di spiegarti come navigare in incognito effettuando il cambio di indirizzo IP con una VPN.
Cos’è esattamente? Beh, come puoi intuire, si tratta di un acronimo, che sta per “Virtual Private Network”, ossia “Rete Virtuale Privata”.
A prima vista, potrebbero sembrare dei proxy, visto che, a tutti gli effetti, stiamo parlando di un fitto “intreccio di server” sparsi per il mondo, ognuno con il suo proprio indirizzo IP.
In aggiunta, però, le VPN offrono solide garanzie legali in merito al trattamento dei tuoi dati, indirizzo IP compreso.
Inoltre, le VPN si avvalgono dei protocolli crittografici per rendere la connessione “blindata” e, dunque, impedire possibili “intrusioni” e attacchi da terze parti.
Senza contare il fatto che i server delle migliori VPN sono appositamente ideati per tale attività, pertanto offrono prestazioni eccezionali, nemmeno paragonabili a quelle dei proxy.

Le Migliori VPN per Navigazione in Incognito + Navigazione Anonima

Le migliori VPN per navigare in incognito + navigazione anonima sono:

  1. ExpressVPN
  2. NordVPN
  3. PureVPN

Prima di vedere nel dettaglio tutti i loro punti di forza in relazione alla vera navigazione in incognito, vorrei fare un’importantissima precisazione di carattere generale.
Prima ho accennato al fatto che le migliori compagnie forniscono solide garanzie legali in merito al trattamento dei tuoi dati, ricordi?
Ecco, queste 3 VPN sottoscrivono tutte la così detta “politica no log”.
In sostanza, è una vera e propria clausola contrattuale che impedisce alla compagnie di registrare il traffico dati e attribuirlo al reale indirizzo IP dell’utente che la sta usando.
Non è un aspetto da poco, dal momento che, nell’attuale mercato, non tutte le compagnie la sottoscrivono al 100%.
Quindi, diffida da queste ultime e scegli sempre e solo a quelle che tutelano realmente la tua privacy online.

1. ExpressVPN

Come navigare in incognito per davvero e a tutta velocità? Beh, scaricando ExpressVPN che, tra l’altro, offre pure 30 giorni a scrocco.
In pratica, la usi, disdici il servizio poco prima dello scadere e attendi il rimborso, senza dover fornire alcuna valida motivazione.
Detto ciò, ExpressVPN copre oltre 100 paesi del mondo e, date le sue prestazioni sempre al top, è la preferita dagli amanti dello streaming.
Eh già, cambiando indirizzo IP puoi accedere a tutti i contenuti multimediali bloccati nel nostro paese.
Ad ogni modo, tornando ad ExpressVPN, oltre ad essere veloce, è anche estremamente sicura, visto che ti offre ben 4 protocolli crittografici tra cui scegliere.
Tutto qui? Certo che no!
Recentemente, infatti, la compagnia ha deciso di migliorare ulteriormente il suo servizio, fornendo funzionalità aggiuntive come, ad esempio, Password Manager, Ad Blocker, Threat Manager e molte altre ancora.

2. NordVPN

Sempre a proposito di come navigare in incognito per davvero mediante una “Virtual Private Network”, eccoci giunti a NordVPN.
Se sei “nuovo” in questo ambito, considera quest’ultima come la più forte concorrente di ExpressVPN, visto che sono proprio queste 2 compagnie a dominare l’attuale mercato.
È vero, NordVPN copre meno paesi rispetto alla precedente (poco più di 60, al momento), ma offre davvero un sacco di funzionalità davvero interessanti.
Ad esempio, c’è “Onion over VPN”, grazie a cui puoi entrare nel Dark Web senza dover nemmeno scaricare il TOR Browser.
E ancora, come non citare “Meshet” che ti permette di assegnare lo stesso medesimo indirizzo IP fittizio a più dispositivi.
Insomma, se ci tieni davvero alla tua sicurezza online, allora NordVPN è, senz’altro, da tenere in forte considerazione.

3. PureVPN

Chiudiamo anche la questione relativa a come navigare in anonimo con le VPN facendo la rassegna di PureVPN.
Devo riconoscere che il suo “debutto” non è stato dei migliori, dal momento che, inizialmente, non offriva una vera e propria politica “no log” sottoscritta senza riserve.
Nonostante ciò, nel corso degli anni c’è stato un cambio di direzione e l’attuale amministrazione ha deciso di “alzare l’asticella” in merito alla qualità del servizio.
In definitiva, dunque, sebbene non sia al pari delle 2 precedenti, PureVPN offre comunque una validissima protezione grazie al cambio di indirizzo IP e ai diversi protocolli crittografici.
Tra l’altro, non avendo funzionalità extra troppo particolari, si rivela, sicuramente, facile da usare e particolarmente adatta a chi si affaccia a questo mondo solo ora.

Come installare una delle migliori VPN per la Navigazione in Incognito + Navigazione Anonima

  1. Prima di tutto, effettua il download di ExpressVPN e, già che ci sei, scroccale pure i famosi 30 giorni a scrocco.
  2. Ora, prosegui con la creazione del tuo account utente, in modo da avere sotto mano il codice cliente che ti servirà a breve.
  3. Ci sei? Allora procedi con l’installazione sul tuo device, qualunque esso sia (fisso, mobile, ma anche Smart TV, consolle di gioco e persino il router).
  4. Fatto questo, chiudi eventuali browser aperti, ma anche le app non necessarie aperte in background.
  5. Adesso, lancia ExpressVPN facendo click (o tap) sulla sua icona e loggati inserendo il codice cliente che hai ottenuto poco fa.
  6. Attiva la connessione crittografata di ExpressVPN facendo click (o tap) sopra alla nazione desiderata.
  7. Infine, apri il tuo browser preferito e attiva la navigazione in incognito.

Ecco come navigare in incognito per davvero, sfruttando il combinato tra l’azione della VPN (navigazione anonima) e la funzionalità del browser.
Solo così nessuno potrà mai spiarti online, o risalire ai tuoi dati personali, posizione geografica, piuttosto che attività online.

RIMBORSO GARANTITO + 3 MESI GRATIS
Coupon ExpressVPN Gratis

Prova ExpressVPN sfruttando la loro prova gratuita. Approfitta di questo coupon e ottieni il massimo dell'anonimato ovunque tu sia!

Sei super di corsa? Allora leggi almeno i punti chiave in breve

  • La navigazione in incognito è un’apposita funzione oramai disponibile in tutti (o quasi) i browser di qualità.
  • Il primo in assoluto a permetterci di navigare in incognito è stato Safari di casa Apple, a partire dal 2008.
  • In sintesi, serve ad evitarci la seccatura di dover cancellare la cronologia al termine di ogni sessione, così come revocare il permesso alla compilazione automatica di svariati campi ed interrompere l’apertura diretta di pagine che richiedono l’autenticazione con codici di accesso.
  • Purtroppo, però, la navigazione in incognito non tutela la tua sicurezza online a 360°, visto che il provider, gli enti governativi e persino gli hacker possono spiarti in ogni momento.
  • Quindi, come navigare in incognito per davvero al fine di tutelare la propria privacy? Sfruttando il combinato dell’azione della VPN (navigazione anonima) e la funzionalità del browser, l’unico modo per ottenere la vera navigazione anonima.
  • A tal proposito, le migliori in assoluto son ExpressVPN, NordVPN e PureVPN, tra le poche a garantirti l’anonimato più assoluto grazie al cambio di indirizzo IP, ai protocolli crittografici e alla piena sottoscrizione della politica “no log”.
  • Ti consiglio nuovamente ExpressVPN perché, oltre ai 30 giorni a scrocco, ci sono ulteriori 3 mesi in omaggio, ma solo per i Lettori de “LeMiglioriVPN.com”!

RIMBORSO GARANTITO + 3 MESI GRATIS
Coupon ExpressVPN Gratis

Prova ExpressVPN sfruttando la loro prova gratuita. Approfitta di questo coupon e ottieni il massimo dell'anonimato ovunque tu sia!

Emicrania da troppe informazioni? Facciamo chiarezza insieme

navigazione-privata

Se ti senti un po’ disorientato, non preoccuparti, è del tutto normale. Anch’io all’inizio facevo spesso confusione tra navigazione in incognito e navigazione anonima.
È vero, tale funzionalità offerta da vari browser può trarre in inganno, visto che non assicura alcuna protezione verso le minacce esterne.
Di conseguenza, ho deciso di realizzare questa breve sezione F.A.Q. raggruppando le domande più cliccate in rete dagli italiani, così come quelle che ricevo più spesso dai miei Lettori.
Così facendo, riuscirò a fare chiarezza in merito agli aspetti più importanti, senza complicare il tutto con noiosi e inutili dettagli tecnici.

1. Come si fa a navigare in incognito?

Per navigare in incognito ti basta, semplicemente, utilizzare l’apposita funzionalità, oramai messa a disposizione dalla stra grande maggioranze dei browser attualmente disponibili.
Di solito, la puoi attivare con 1 click, entrando nelle impostazioni e selezionando la rispettiva voce dal menù.

2. Cosa succede se uso la navigazione in incognito?

Usando la navigazione in incognito fai in modo che, al termine della sessione di navigazione, vengano automaticamente eliminate cronologia, password e codici personali salvati, chiudendo la finestra del browser.
Di conseguenza, usare la navigazione in incognito ci permette di non far sapere i cacchi nostri a coloro che potrebbero utilizzare i nostri dispositivi (colleghi di lavoro, parenti, amici, la fidanzata gelosa, ecc.).

3. Qual è la differenza tra navigazione in incognito e navigazione anonima?

La navigazione in incognito ci consente di cancellare – con 1 solo click – tutta la cronologia e altri nostri dati salvati nel browser.
La navigazione anonima, invece, ci rende degli utenti “invisibili” a tutti gli effetti, dal momento che quest’ultima prevede l’oscuramento del reale indirizzo IP, ossia quel codice in grado di rivelare la nostra identità, posizione geografica e attività online.
Proteggi la tua privacy in rete grazie a ExpressVPN, NordVPN o PureVPN che, oltre a fornirti decine e decine di indirizzi IP fittizi, evitano possibili intrusioni grazie ai protocolli crittografici e tutelano i tuoi dati sottoscrivendo la politica “no log” senza riserve.

4. Quanto è sicura la navigazione in incognito?

La navigazione in incognito è abbastanza sicura nel caso il tuo obiettivo sia solo quello di “surfare” senza essere spiato da altri che hanno in uno il tuo stesso medesimo dispositivo.
Purtroppo, la navigazione in incognito non ti protegge da eventuali minacce online, così come non ti tiene al sicuro da attività di profilazione effettuate da aziende ed enti governativi.
In tal caso, dunque, dovresti ricorrere alla navigazione anonima che puoi effettuare scaricando, installando e attivando una delle migliori VPN di sempre.

14 Comments
  1. bè non hai spiegato moltissimo diciamo. Il come criptare il traffico non è molto chiaro..

    • Come scritto sopra utilizzando una VPN per la connessione internet cripti il tuo traffico dati , tramite il tunnel che si viene a creare una volta connesso alla VPN stessa.
      Ora lo specifico meglio

  2. Bel riassunto, l’ho sharato un po’ 😉
    Domanda veloce: una volta scelta e ottenuta la VPN, per non perdere in velocità di connessione, dove consigli di scegliere il server a cui connettersi? sempre nella stessa nazione o fino a quanto distante ?

    • Ciao , prima cosa assicurati di capire che tipo di uso devi fare. A seconda del protocollo cambia la velocita, se usi pptp praticamente non cambia quasi nulla, la VPN mantiene la connessione piu stabile per cui in molti casi avrai ping piu bassi di come li hai ora. Ovviamente se ti colleghi alla tua nazione o una vicina e’ meglio, dipende anche dalla qualita della VPN e dai server. Se ad esempio il principale e’ Torrent e P2P perche’ hai dei blocchi devi selezionare quella giusta (se ti serve port forward o meno) leggi il mio riassunto sulle migliori per questo uso qua : https://www.lemigliorivpn.com/lista-migliori-vpn-per-utilizzo/migliori-vpn-per-torrent-e-p2p/

  3. usando la vpn sei gia’ a posto, la modalita anonima del browser e’ solo se hai paura che qualcuno acceda localmente , ovvero fisicamente , al tuo pc.

  4. non fa differenza se e’ la nazione vicina se cambi continente la fa.

  5. Ciao
    Se uso una vpn non ce bisogno di installare un antivirus?

    • La VPN serve per proteggere il tuo traffico internet, che viene crittografato e per tanto malintenzionati che si introducono nella comunicazione dati non dovrebbero poter accedere a quello che stai facendo (tipo acquisto via carta di credito quando sei in WIFI etc). Una VPN non e’ un antivirus, per cui non ti protegge dal classico virus che ti prendi installando un file infetto. La maggior parte delle VPN fa anche da malware verso le minacce in tempo reale durante la navigazione, ma ti consiglio comunque di affiancare un antivirus, anche gratis, alla VPN. Qua trovi la lista di quelli che consiglio: https://www.lemigliorivpn.com/prodotti-per-la-rete/miglior-antivirus-gratis/

  6. grazie bell’articolo ma chi mi dà garanzia che il provider VPN tenga al sicuro i miei dati? Sembra che ci sono stati casi in cui il fornitore di VPN ha trasmesso non solo pubblicità ma anche malware nei siti visitati. Forse il servizio ha interesse a vendere direttamente i miei dati oppure collaborano con le autorità. In tal caso che cosa mi dà garanzia che tutto questo non possa avvenire? grazie

    • Nessuna delle VPN che ho recensito fa questo genere di attività malevoli, tratto solo prodotti testati personalmente e che ho investigato. Stai alla larga dalle scammate che trovi gratis negli store e dalle varie estensioni chrome gratuite (che è quella famosa per il buco di gente a cui hanno rubato le crypto). Tendenzialmente una struttura costosa e importante come una VPN non può esistere in forma gratuita, quando è gratis c’è qualcosa sotto.

  7. Buongiorno,
    utilizzo un Pc di cui non dispongono le credenziali da amministratore, quindi non posso installare file exe. esistono delle VPN portable?

    grazie

  8. guarda che quando chiami con telegram o signal gira tutto sul mac address del telefono .. come le linee vodafone che gira il telefono in voip .. anzi ormai tutto gira in voip. Tu chiameresti le autorità con frasi offensive con il sistema che descrivi ? visto che ti senti sicuro in anonimo !!!

    • Fermo restando che io non uso VPN per fare cose illegali, mi sa che non hai proprio chiara la dinamica, ti invito a documentarti in quanto quello che dici non è corretto.

    Leave a reply

    Diffida Dalle Imitazioni

    Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

    Per iniziare

    In evidenza

    LeMiglioriVPN.com
    Logo