Tor Browser e rete Onion [VITA MORTE E MIRACOLI]

tor

Vuoi sapere una volta per tutte cosa sia e come funzioni il TOR Browser, piuttosto che la rete Onion?

Se così fosse, rimani in questa guida perché affronterò nel dettaglio tutti questi argomenti e ti fornirò diversi tutorial a seconda delle necessità.

PROVA GRATIS
ExpressVPN per usare il TOR browser in tutta sicurezza

Sfrutta la prova gratuita di Express e entra nella rete Onion ovunque tu sia. E' l'unica che ti permettere di richiedere il rimborso entro i primi 30 giorni d’uso SENZA fare domande o richiedere motivazioni.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 8.11.2022

Cos’è TOR

Iniziamo con il dire che “TOR” è un acronimo che sta per “The Onion Router”, ovvero la denominazione di un software libero e gratuito.

Ciò che ha portato alla sua creazione è stata l’esigenza di tutelare la privacy degli utenti in rete.

Detto ciò, TOR si presenta sotto forma di browser. Infatti, basta dare una rapida occhiata per notare che si tratta del classico browser Mozilla Firefox in versione “elaborata”.

Il primo prototipo di questo software fu realizzato a meta degli anni ’90 da Paul Syverson e da Micheal Reed per conto della US Naval Research Laboratory.

Successivamente, però, nel 2004 è stato rilasciato il suo codice sorgente, diventando di pubblico dominio.

Nel 2006, invece, Dingledine, Mathewson e altri 5 sviluppatori dell’originario progetto militate, diedero vita all’associazione senza fini di lucro denominata, per l’appunto, “The Tor Project”, avente lo scopo di proteggere la privacy online.

Come funziona il TOR browser

Come appena accennato, TOR si presenta come un normalissimo browser.

La sua funzione primaria è quella di fornire una valida protezione contro l’analisi del traffico da parte di aziende private, ma anche da parte di enti governativi.

Sebbene dal punto di vista tecnico ci sarebbero libri interi da scrivere, il funzionamento del TOR browser è piuttosto semplice da schematizzare.

In parole molto semplici, i dati afferiti ad una determinata comunicazione non vanno diretti dal client al server, ma transito per i server TOR.

Questi, a tutti gli effetti, si comportano come dei router, realzzando – di fatto – un un circuito virtuale crittografato a strati.

Lo scambio di dati tra i nodi Tor del circuito è cifrato, ad esclusione però, del tratto che va dall’ultimo nodo Tor (chiamato anche “exit node”) alla destinazione finale.

Insomma, un punto debole da non prendere sotto gamba.

Cos’è la rete Onion e cosa c’entra con TOR

La rete Onion (tecnicamente detta “Onion routing”) è una tecnica di anonimizzazione in una rete di telecomunicazioni.

Qual è la sua particolarità? Beh, “Onion” significa “cipolla”. In altre parole, si tratta di una rete “a strati”, i cui nodi vanno a “sbucciare” quelli esterni per poi arrivare al “cuore”.

L’anonimato viene garantito grazie al fatto che il nodo A “rimuove” solo il primo strato di crittografia per poi passarlo al nodo B.

Quest’ultimo farà altrettanto con il nodo C e così via, fino a che i dati giungeranno a destinazione.

In questo modo, ogni singolo nodo non può conoscere il contenuto del messaggio, rendendolo – quindi – anonimo a tutti gli effetti.

Per ricapitolare brevemente quanto visto fino ad ora, possiamo dire che il TOR browser altro non è che lo strumento che ci permette di accedere alla rete Onion, ovvero quella parte di Internet resa “particolare” proprio dall’impiego della crittografia.

onion

Come installare il TOR browser

Per comodità troverai diversi mini-tutorial da seguire a seconda del dispositivo che utilizzerai per effettuare l’installazione.

TOR Browser su Dispositivi Fissi

Eccoti 3 mini-tutorial separati:

  1. Windows
  2. Mac
  3. Linux

1. Come installare TOR browser sul sistema operativo Windows

  1. Sebbene potrai compiere gli step successivi anche con Chrome, scarica e installa il browser Mozilla Firefox.
  2. Dopodiché, aprilo e recati sulla pagina download del sito ufficiale.
  3. Scarica TOR browser facendo click sulla versione Windows.
  4. Ora, esegui il file “.exe” che hai appena scaricato.
  5. Procedi con l’installazione guidata fino a giungere al termine.
  6. Bene, a questo punto si sarà creata la cartella dell’applicazione e dovresti pure vedere l’icona del TOR Browser sul desktop.

Lo so, vorresti cliccarsi sopra, ma non farlo. C’è prima bisogno di un ulteriore passaggio.

Se non possiedi altri dispositivi e vorresti sapere di cosa si tratta, skippa i successivi mini-tutorial e recati al paragrafo in cui ti spiegherò come accedere alla rete Onion in tutta sicurezza.

2. Come installare TOR browser sul sistema operativo Mac

  1. Recati sul sito ufficiale TOR e scarica il file eseguibile per sistemi Mac.
  2. Apri il file appena scaricato in formato “.dmg”.
  3. Ora, trascina l’icona del TOR browser all’interno della cartella “Applicazioni” servendoti dell’apposita finestra di trasferimento.
  4. A questo punto, clicca su “Apri” per 2 volte di seguito. Ciò è necessario per aggirare i blocchi di casa Apple verso quei programmi privi di certificazione (il browser in questione, infatti, è frutto di una libera collaborazione da parte di sviluppatori indipendenti).

Anche in questo caso, ti consiglio di non aprire subito il TOR browser appena scaricato.

Come scrivevo poco fa, è si un software fantastico, ma presenta anche dei punti deboli sui cui è necessario intervenire.

Quindi, salta i mini-tutorial e vai a quello in cui ti spiego come accedere alla rete Onion.

3. Come istallare TOR Browser sul sistema operativo Linux

  1. Naturalmente, devi andare sul sito del TOR Project e scaricare la versione per Linux.
  2. Recati nella cartella “Dowload”, selezione il file appena scaricato e segnati il nome completo avendo cura di copiarlo tutto in modo esatto.
  3. Ora, apri un “Terminale” cliccando l’apposito comando (il quadratino nero con i simboletti bianchi. Lo trovi sul desktop, oppure sul Dock di sistema).
  4. Adesso, entra nella cartella “Dowload” digitando – nel prompt – il comando “cd Downloads” e premendo il tasto “Invio”.
  5. A questo punto, devi estrarre il file digitando il seguente comando: “tar -xvJf tor-browser-NOME DEL FILE SCARICATO_it.tar.xz” (per la versione inglese digita “en” al posto di “it”).
  6. Ora, sei pronto per farlo partire: basta digitare il comando “./start-tor-browser.desktop” ed il gioco è fatto.

Eh già, nemmeno con Linux ti conviene eseguirlo senza un’adeguata protezione “extra”.

Quindi, se vuoi saperne di più, salta i mini-tutorial dedicati ai dispositivi mobili.

onion-browser

TOR Browser su Dispositivi Mobili

La macro sezione dedicata ai mini-tutorial sta per concludersi. Mi mancano solo questi ultimi 2 per dispositivi mobili quali:

  1. Android
  2. iOS

1. Come istallare TOR Browser sul sistema operativo Android

  1. Recati sul sito ufficiale di TOR.
  2. Scarica il file facendo tap sull’opzione per dispositivi Android.
  3. Infine, fai tap sull’icona del fine appena scaricato e, poi ancora, su “Installa”.

N.B.: in alternativa, trovi l’app ufficiale del TOR Browser anche recandoti sul Google Store. Una volta individuata, scaricala e installala come appena indicato.

2. Come istallare TOR Browser sul sistema operativo iOS

  1. Come prima cosa, recati sull’App Store.
  2. Cerca l’app digitando il suo nome nell’apposita barra.
  3. Appena lo individui, fai tap e, successivamente, su “Ottieni/Installa”.
  4. Procedi con l’autenticazione fornendo il tuo ID Apple.

Fermo lì! Daì, abbiamo finito con i mini-tutorial, quindi passiamo a quello in cui – finalmente – ti spiegherò come accedere alla rete Onion davvero protetto in tutto e per tutto.

Insomma, è una sorta di “giungla” in cui vige la legge del più forte. Non ha senso rischiare quando bastano altri 2 click per levarsi il problema.

Come accedere alla rete Onion tramite TOR browser e VPN

  1. Inizia con lo scaricare un software come ExpressVPN (vale ogni centesimo ma nessuno ti vieta di scroccare i 30 giorni effettuando una disdetta all’ultimo).
  2. Procedi con l’installazione guidata sul tuo dispositivo. Poco importa se fisso o mobile.
  3. Trascriviti l’ID e la password per poter accedere alle funzionalità di ExpressVPN.
  4. Chiudi eventuali browser aperti e/o altre app in background non necessarie.
  5. Avvia ExpressVPN con un click o un tap sulla sua icona.
  6. Esegui il login inserendo l’ID e la password.
  7. Attivala selezionando una nazione da quelle disponibili presenti nella finestra di dialogo principale (consiglio “Svezia” o “Svizzera” perché sono paesi con speciali legislazioni a tutela della privacy).
  8. Iconizza ExpressVPN e fai partire il TOR browser.

Fatto! Ora hai tutte le “carte in regola” per poter navigare all’interno della rete Onion in tutta sicurezza e nel più totale anonimato.

Ecco perché non puoi fare a meno delle VPN

Non puoi fare a meno delle VPN perché queste proteggono la tua privacy nel corso dell’attraversamento di ogni singolo nodo che compone la rete Onion a cui accedi con TOR browser.

In particolare, quello di ingresso e quello di uscita.

Sono proprio questi i punti deboli di cui ti parlavo prima. Senza contare il fatto che, se dovesse esserci un bug nel TOR browser, ecco che la tua identità verrebbe automaticamente rivelata.

Detto ciò, le VPN assicurano il tuo anonimato fornendoti un indirizzo IP fittizio.

Infatti, quello che ti viene fornito di default dal provider rivela non solo la tua posizione geografica, ma anche l’identità dell’intestatario della connessione e le sue attività compiute online.

Ecco, tutto ciò non può succedere quando mantieni attiva la VPN ogni qualvolta utilizzi la rete.

Le 5 migliori VPN per accedere alla rete Onion con TOR browser

Nell’ultimo tutorial ti ho consigliato ExpressVPN perché non ci rimetti un solo centesimo grazie alla sua politica “Soddisfatti o Rimborsati”.

Nonostante ciò, sono in tutto 5 le aziende leader per chiunque voglia un’ottima VPN.

1

4.8/5

9.7

2

4.6/5

9.6

3

4.5/5

9.5

4

4.4/5

9.4

5

4.3/5

9.3

2. NordVPN

9.6
4.6/5

Funzionalità speciali come navigazione TOR + VPN

3. PrivateVPN

9.5
4.6/5

Perfetta per i Torrent e lo streaming, con un buon rapporto qualità prezzo.

4. CyberGhost

9.4
4.7/5

La più semplice, ottima per i Torrent e senza log. Coupon di prova 45 giorni

5. SurfShark

9.3
4.5/5

La più economica, ma con tante funzionalità

Devi sapere che non ti sto proponendo queste 5 a caso. Infatti, le trovo davvero ottime per ogni esigenza grazie ai loro punti di forza:

  • massima praticità e facilità di utilizzo nonostante le prestazioni professionali. Quindi sono perfette anche per gli utenti poco esperti.
  • Sono compatibili con tutti i dispositivi e sistemi operativi che ho menzionato nel corso dei primi mini-tutorial.
  • Si sa, navigare la rete Onion con TOR browser richiede molta pazienza perché i caricamenti delle pagine richiedono più tempo. Con queste 5 VPN non solo non appesantirai la linea, ma potrai anche migliorarne le prestazioni.
  • Coprono fino a 90 paesi del mondo, fornendoti i rispettivi indirizzi IP nazionali.

TOR Browser e rete Onion: sezione F.A.Q.

Lo so, in testa hai un gran casino e sei ancora pieno di dubbi e perplessità. Ti capisco benissimo perché è successo anche a me.

Ecco perché ho deciso di realizzare questa pratica sezione F.A.Q. raggruppando le domande più ricercate in rete dagli utenti italiani.

1. Di preciso, cosa sono le VPN?

In italiano le chiamiamo “Reti Virtuali Private”, mentre, in inglese, “Virtual Private Network” abbreviate con l’acronimo “VPN”.

All’atto pratico, sono dei software che ti permettono di acquisire l’indirizzo IP dei server che compongono le reti virtuali stesse.

Infatti, al contrario di quello fornito dal provider, il nuovo IP non è collegato né alla tua persona, né alle attività che svolgi online.

2. Quanto è sicuro TOR Browser?

TOR Browser è sicuro al 99% in quanto rimangono scoperti il nodo di entrata e quello di uscita. Senza contare il fatto che un eventuale bug esporrebbe la tua privacy a seri rischi anche all’interno della rete Onion.

Con le VPN la percentuale arriva al 100%, a patto che queste sottoscrivano la politica “no log”.

In pratica, si tratta di un vincolo contrattuale che impedisce alle compagnie di registrare i dati di navigazione degli utenti che utilizzano i loro server.

Ovviamente, tutte le 5 VPN che ti ho consigliato la sottoscrivono senza riserve.

tor-broswer

3. Cosa si può fare con TOR?

Con TOR browser puoi accedere a siti pubblici (quelli indicizzati su Google e raggiungibili con i normali browser) nascondendo il tuo indirizzo IP.

Non solo, con TOR browser puoi anche raggiungere tutti quei siti e pagine “nascoste” che compongono quella parte di rete Onion detta “Dark Web”.

4. Che differenza c’è tra Deep Web e Dark Web?

Molto sinteticamente, il primo è, per l’appunto, l’insieme di tutte le pagine non indicizzate ma, comunque, raggiungibili anche con i normali motori di ricerca.

Il Dark Web, invece, è quella parte del Deep Web raggiungibile solo immettendosi nella rete Onion con il TOR browser.

Per saperne di più, ti rimando alla guida in cui spiego cos’è il Dark Web.

5. Cosa serve oltre a TOR browser?

Per accedere alla rete Onion in sicurezza, oltre al TOR browser serve la VPN.

Questa, infatti, maschera il tuo indirizzo IP non solo mentre attraversi il nodo di entrata e di usciti, ma anche quando sei all’interno, nel caso dovesse esserci un bug di sistema.

A proposito, sapevi che esiste un metodo per accedere alla rete Onion in pieno anonimato e senza TOR browser?

Scopri come fare leggendo la mia recensione su NordVPN, attualmente l’unico software che offre tale funzionalità.

Riepilogo finale sul TOR Browser e la rete Onion

  1. Inizialmente nato come progetto militare, oggi TOR browser è uno strumento di pubblico dominio grazie a cui gli utenti di tutto il mondo proteggono la loro privacy e accedono alla rete Onion.
  2. Questa, infatti, è quella parte di rete non accessibile con i normali browser.
  3. Purtroppo, però, TOR presenta delle criticità, in quanto il tuo IP rimane visibile mentre attraversi il nodo d’entrata e quello d’uscita.
  4. L’unico modo per diventare utenti 100% anonimi è quello di attivare una VPN prima di aprire il TOR browser.
  5. Di servizi VPN ce sono a decine, ma non tutti presentano i requisiti minimi per garantire – allo stesso tempo – ottime prestazioni ed effettiva protezione della privacy.
  6. Quindi, non rischiare e affidati alle compagnie che ti ho proposto, dal momento che sono compatibili con ogni sorta di dispositivo.
  7. Oltre ai 30 giorni gratis, ExpressVPN offre ulteriori 3 mesi in omaggio sulla prima sottoscrizione!

PROVA GRATIS
Accedi alla rete Onion in tutta sicurezza con ExpressVPN

Prova ExpressVPN a gratis sfruttando la loro prova gratuita. Porta l'efficacia del TOR browser al 100%, ora.

Fammi sapere cosa ne pensi

Leave a reply

Diffida Dalle Imitazioni

Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

Per iniziare

In evidenza

LeMiglioriVPN.com
Logo