A cosa serve la VPN? Ecco i suoi usi, utilità e vantaggi

a-cosa-serve-la-vpn

Vuoi sapere a cosa serve la connessione VPN, i suoi usi, utilità nel quotidiano e se davvero ce n’è bisogno? Allora sei capitato sulla guida giusta.

Scommetto che anche tu, come me, ne hai le scatole piene di essere spiato da governi e aziende. Così come non ne puoi più di trovare bloccate le piattaforme streaming a cui sei abbonato, vero?

In tal caso vedremo insieme come eliminare tutti questi sbattimenti proprio grazie alle VPN.

PROVA GRATIS
Prova a Gratis ExpressVPN

Sfrutta la prova gratuita di Express e cambia indirizzo IP con 1 click. E' l'unica che ti permettere di richiedere il rimborso entro i primi 30 giorni d’uso SENZA fare domande o richiedere motivazioni.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 22.5.2024

A cosa serve la connessione VPN: usi principali e utilità nella navigazione online

  1. Maggiore privacy online
  2. Accedere a siti bloccati in ufficio e a scuola
  3. Bypass delle geo-restrizioni
  4. Evitare il Throttling della larghezza di nanda
  5. Rendere sicure le transazioni online
  6. Risparmiare sugli acquisti digitali
  7. Sfruttare l’accesso remoto sicuro (per aziende)
  8. Scaricare file Torrent
  9. Entrare nel Dark Web
  10. Giocare ai videogiochi

Nel caso non lo sapessi, le VPN – acronimo di “Virtual Private Network” – sono dei software ideati per risolvere le criticità legate alla navigazione online.

Per “surfare” in rete è necessario avere un indirizzo IP e, normalmente, usiamo quello del provider. Peccato, però, che questo riveli la nostra identità, posizione geografica e cronologia.

Quindi, a cosa serve la connessione VPN? In primis, a nascondere il nostro indirizzo IP per questioni di privacy.

In secondo luogo, però, facendo ciò si aprono tutta una serie di fantastiche opportunità che ho elencato all’inizio di questo paragrafo.

In altre parole, alcuni usi VPN intelligenti possono avere dei risvolti positivi nel quotidiano, anche in ambiti che mai ti saresti sognato.

1. Maggiore privacy online

Come appena anticipato, la prima risposta alla domanda “A cosa serve una VPN?” non può che essere questa, ovvero la tutela della nostra privacy online.

Se sei capitato in questa guida è perché, quasi sicuramente, sei già consapevole di cosa voglia dire navigare online oggigiorno.

In parole povere, siamo perennemente “schedati” non solo dalle aziende che approfittano dell’informatica per farsi i fatti i nostri, ma anche dalle istituzioni.

Sebbene tutto ciò sia illegale, dall’alto se ne sbattono tutti e tocca a noi prendere provvedimenti efficaci.

Tra questi, per l’appunto c’è uno dei principali usi VPN, ossia nascondere il nostro reale indirizzo IP, ottenendone in cambio uno fittizio non collegato alla nostra persona.

Insomma, la vera navigazione in incognito che nessun browser può assicurarti realmente.

Così facendo, tuteliamo la nostra identità, la nostra reale posizione geografica e le nostre attività di navigazione.

Molto semplicemente, sarà come essere una sorta di “fantasma digitale”. Ecco perché la VPN serve davvero oggigiorno, non ci sono altre strade.

vpn-a-cosa-serve

2. Bypass delle geo-restrizioni

Sempre restando in tema di “a cosa serve una connessione VPN”, ora affronto un argomento molto caro a una buona fetta dei miei Lettori, dato che entrano in ballo i quattrini.

Ti è mai successo di andare all’estero, di accedere a Netflix e trovare il catalogo nazionale bloccato? Lo so, fa girare parecchio le balle. Nemmeno te lo dicessero esplicitamente.

Comunque sia, non temere perché tra gli usi VPN c’è anche il bypass delle maledette geo-restrizioni, ovvero gli algoritmi che ci bloccano in base alla posizione geografica.

Insomma, grazie a prodotti come ExpressVPN e NordVPN possiamo acquisire un nuovo indirizzo IP a piacimento, di conseguenza basta selezionarne uno che corrisponda alle nostre esigenze.

Ti faccio un esempio pratico.

Mettiamo caso che tu abbia un abbonamento Netflix italiano e che per motivi X, Y, e Z tu sia in Perù. Ti basterà attivare la tua VPN e selezionare una posizione server italiana con 1 click.

3. Accedere a siti bloccati in ufficio e a scuola

A cosa serve una connessione VPN? Onestamente, non dovrei dirtelo, ma serve anche per poter bypassare i blocchi imposti dall’amministratore della rete aziendale o scolastica.

Devi sapere, infatti, che per non far distrarre lavoratori o alunni, le rispettive direzioni scelgono di rendere alcuni siti irraggiungibili tramite la loro rete LAN.

Indovina quali sono? Esatto, sempre i soliti, cioè Facebook, Instagram e via dicendo. In altre parole, tutti quei siti in cui la gente va a caxxeggiare.

Poco male, dal momento che con una VPN come SurfShark puoi aggirare anche questo tipo di blocco.

Tutto ciò che devi fare è scaricarla sul device che utilizzi e attivarla, scegliendo una nuova posizione server. Dopodiché, potrai tornare a farti i cacchi tuoi sui social

Ad ogni modo, leggi la mia guida su come accedere ai siti web bloccati dall’ufficio o dalla scuola per sapere come far girare le VPN su computer senza essere amministratore.

4. Evitare il Throttling della larghezza di banda

Continuiamo a stare in tema di connessione VPN e a cosa serve con la questione legata al Throttling della larghezza di banda.

Immagino che il nome non ti dica nulla ma, credimi, ti sarà capitato almeno un milione di volte.

Ti è mai successo che alcuni siti o, più in generale, qualsiasi altra azione online, vadano lentissimi, mentre in altri casi viaggi bene?

Ecco, in sostanza, il Throttling della larghezza di banda è proprio questo. In pratica, un rallentamento intenzionale della connessione provocato dallo stesso provider, in base al sito che visiti o all’azione che compi.

Che pezzi di emme! Quindi, sì, ogni qualvolta riscontri dei rallentamenti sospetti non è un qualcosa di casuale, ma è qualche algoritmo che ha deciso di percularti.

Possiamo smettere di farci trattare da idioti utilizzando, per l’appunto, una connessione VPN e il rispettivo indirizzo IP, mettendo “fuori gioco” il nostro provider pezzo di emme.

usi-vpn

5. Rendere sicure le transazioni online

Torniamo seri e parliamo di connessione VPN e cosa serve legata a questioni importanti. Oramai, l’home-banking è diventato parte della nostra quotidianità.

Persino mia nonna ha un conto online, sebbene non sappia usarlo.

Ad ogni modo, è vero che le varie compagnie bancarie offrono ottimi sistemi di sicurezza in fatto di protezione dei dati.

Purtroppo, però, anche gli hacker si danno da fare, quindi il serio rischio che qualcuno possa fregarci i codici di accesso è sempre alto.

Fortunatamente, tra gli usi VPN c’è anche la crittografia del traffico dati, in aggiunta al “cambio IP”.

Di cosa si tratta? Senza farla troppo complicata, la crittografia è un complesso sistema di algoritmi che rende la connessione impenetrabile da attacchi e intrusioni da terze parti.

6. Risparmiare sugli acquisti digitali

A cosa serve una connessione VPN se non anche a risparmiare sugli acquisti online? Sono sicuro che ti starai chiedendo “In che senso?”.

Quando, poco fa, scrivevo che il mondo digitale è una sorta di “giungla” in cui tutti vogliono fregarci, non stavo scherzando.

Infatti, veniamo perculati anche sul prezzo della maggior parte dei prodotti che vediamo negli store online.

In altre parole, lo stesso prodotto o servizio che hai di fronte può avere un costo diverso, a seconda dell’indirizzo IP di chi lo sta guardando.

Praticamente, oggi viviamo in un mondo globalizzato in cui è possibile avere qualsiasi cosa, ovunque tu sia.

Quindi, è chiaro che un’azienda che vende online non può fare lo stesso prezzo all’italiano, piuttosto che al filippino.

Nella mia guida in cui parlo di come risparmiare sui voli aerei con le VPN troverai ulteriori dettagli in merito.

7. Sfruttare l’accesso remoto sicuro (per aziende)

Proseguiamo la rassegna sulla connessione VPN e a cosa serve affrontando la questione dell’accesso da remoto.

Insomma, il così detto “Smart Working” è, oramai, diventato un qualcosa di normale. Pertanto, da parte delle aziende e dei liberi professionisti, è nata la necessità di riuscire ad autenticare in modo sicuro i propri dipendenti o collaboratori connessi da casa loro.

In tal senso, tra gli usi VPN c’è anche questo, che, però, garantisce benefici a tutti.

Da un lato, chiaramente, l’azienda ha la garanzia che nessuno possa “intrufolarsi” sfruttando qualche bug della connessione dei dipendenti, visto che la linea è protetta dalla crittografia.

In secondo luogo, tale situazione è vantaggiosa anche per i lavoratori stessi, dal momento che non rischiano di “infettare” – anche inavvertitamente – anche il proprio dispositivo.

Un rapporto “win-to-win” in cui tutti ne traggono beneficio, tanto per intenderci.

8. Scaricare file Torrent

Un altro degli usi VPN consiste proprio nel download dei Torrent. Dal loro debutto ad oggi, infatti, il loro uso è diventato sempre più rischioso, dal momento che sono stati intensificati i controlli da parte delle autorità.

Senza contare il fatto che le migliori directory di file sono bloccate in Italia. Quindi, ecco a cosa serve una connessione VPN.

In primis, a garantirci l’anonimato, grazie al cambio di indirizzo IP, ma anche grazie alla crittografia.

In secondo luogo, ad accedere liberamente alle risorse Torrent, in modo da poter eseguire i download.

Attenzione, però. Prima di iniziare a scaricare, ti consiglio di leggere la mia guida in parlo dei migliori siti Torrent e P2P.
È necessario, difatti, che queste sottoscrivano la politica “no log” senza riserve come SurfShark. In pratica, quella clausola contrattuale che impedisce la registrazione del traffico dati.

È solo grazie a quest’ultima che puoi definirti un vero “utente anonimo”.

9. Entrare nel Dark Web

All’inizio era un argomento sconosciuto. Oggi, invece, ci entrano pure i bambini, a momenti. Sto parlando del Dark Web, naturalmente.

A tal proposito, sempre in tema di connessione VPN e a cosa serve, se vuoi accedere alla “parte oscura” della rete, non dimenticarti mai di attivarla.

Certamente, il TOR Browser che poi userai per navigare ti fornisce già un indirizzo IP fittizio. Tuttavia, resti comunque scoperto durante l’attraversamento del “nodo” d’entrata e quello d’uscita.

Puoi “sanare” all’istante questa criticità attivando proprio una VPN. Se sei indeciso su quale scegliere, lascia che ti dia qualche consiglio. Come ben sappiamo, il TOR browser è funzionale, ma gira lento.

Al contrario, sfruttando la funzionalità “Onion over VPN” di NordVPN puoi entrare nel Dark Web utilizzando il browser che preferisci e che ritieni più veloce.

Insomma, è una gran bella comodità, senza nulla togliere al livello di sicurezza che viene aumentato anche grazie ai “tunnel crittografici” della VPN stessa.

Ti rimando alla mia guida su come accedere al Dark Web per conoscere ulteriori dettagli a riguardo.

10. Giocare ai videogiochi

Infine, terminiamo di rispondere alla domandona “A cosa serve una connessione VPN?” con il gaming.

Eh già, all’apparenza potrebbe sembrare un’attività che nulla a che fare con la privacy online e questo genere di cose.

In realtà, c’entra eccome. Infatti – trovi i dettagli nella mia guida dedicata alle migliori VPN per gaming – chi gioca online è estremamente soggetto ai famigerati attacchi DDoS.

Insomma, quel genere di bastardate che i gamer si fanno tra di loro, in modo da mettere in difficoltà il rispettivo avversario.

Non solo, in questo ambito ci sono di mezzo anche le geo-restrizioni.

Devi sapere che un buon numero di tornei online sono “riservati”, nel senso che si può partecipare solo se si risulta connessi da una determinata zona geografica.

Infine, se usi VPN nel gaming potrai anche migliorare la qualità e la velocità della connessione, nel caso quella del provider sia eccessivamente scarsa per garantirti prestazioni decenti.

connessione-vpn-a-cosa-serve

Come usare una VPN nel quotidiano: tutorial

  1. Prima di tutto, scarica ExpressVPN visto che è l’unica a cui puoi scroccare 30 giorni gratis. Con la sua garanzia “Soddisfatto o Rimborsato” puoi chiedere i soldi indietro senza dare spiegazioni.
  2. Registra il tuo account e segnati il codice per l’accesso.
  3. Ora, scarica il client sul tuo device, qualunque esso sia. È compatibile persino con le Smart TV e le consolle di gioco!
  4. Lancia ExpressVPN con un click o un tap ed autenticati inserendo il codice ottenuto in fase di iscrizione.
  5. A questo punto, devi solo attivare una nuova posizione server. In pratica, fai click o tap sopra al paese di tuo interesse.

Ecco come usare una VPN. Una volta attivata puoi proteggere la tua privacy, bypassare le geo-restrizioni, così come fare gaming, scaricare Torrent e quant’altro.

Il tutto, senza nemmeno accorgersi di averla, date le sue prestazioni sempre al top.

Riassunto conclusivo

  • Le VPN sono dei software che permettono a noi utenti di cambiare indirizzo IP e di applicare degli standard crittografici alla connessione.
  • A cosa serve una connessione VPN? Beh, nel quotidiano può servire a avere maggiore Privacy online, bypass le geo-restrizioni, evitare il Throttling della Larghezza di Banda, rendere sicure le transazioni online, risparmiare sugli acquisti digitali, sfruttare l’accesso remoto sicuro (per aziende), scaricare file Torrent, entrare nel Dark Web e fare Gaming.
  • Purtroppo, internet è diventato un postaccio pericoloso e pieno di sciacalli. Di conseguenza è necessario proteggere la propria identità, così come evitare di essere fregati da quelle aziende che bloccano gli utenti per via del loro indirizzo IP.
  • Nel caso ti stessi chiedendo quali VPN consiglio, tra queste ci sono senz’altro ExpressVPN, NordVPN e SurfShark.
  • ExpressVPN, però, è l’unica a cui puoi scroccare 30 giorni e su cui ci sono ulteriori 3 mesi in omaggio come benvenuto a tutti i miei Lettori!

PROVA GRATIS
Scegli ExpressVPN, la più versatile in assoluto

Prova ExpressVPN a sfruttando la loro prova gratuita e i 3 mesi in omaggio. Scaricala ora.

Sezione F.A.Q.

Nel caso avessi ancora qualche dubbio o perplessità, ho preparato questa breve sezione F.A.Q. grazie a cui farò chiarezza in merito agli aspetti più salienti.

Infatti, quelle che leggerai sono le domande che ricevo più spesso dai miei Lettori, ma anche quelle più cliccate in rete dagli italiani.

È vero, sotto certi aspetti, l’argomento VPN sarebbe complesso da trattare a dovere. Nonostante ciò, per sfruttare i loro vantaggi nel nostro quotidiano è sufficiente avere ben chiari gli aspetti principali.

Detto ciò, nel caso volessi chiedermi qualcosa di particolare, non esitare a lasciarmi un commento.

1. Cos’è esattamente un VPN?

Un VPN, o Virtual Private Network, è un servizio che crea una connessione crittografata tra il tuo dispositivo e la rete internet. Questo garantisce la tua privacy online e protegge i tuoi dati da potenziali intercettazioni.

Ecco cos’è un VPN, uno strumento digitale efficace e alla portata di tutti, con cui è possibile ottenere anche dei vantaggi pratici nel nostro quotidiano.

Ad esempio, bypassare le geo-restrizioni delle piattaforme streaming, accedere a siti bloccati e molto altro ancora.

2. Perché ho bisogno di un VPN?

Ogni persona ha diritto alla privacy online. Un VPN garantisce che le tue attività compiute in rete, dalla navigazione alle transazioni, siano private e sicure.

La VPN ti protegge anche contro le minacce informatiche, consente l’accesso a contenuti limitati e garantisce che tu mantenga il controllo sui tuoi dati personali.

3. Perché dovrei usare un VPN sul mio smartphone?

Gli smartphone sono spesso bersaglio di violazioni dei dati a causa della loro portabilità e della quantità di informazioni che contengono.

Utilizzare un VPN sul tuo smartphone ti permette di proteggere le tue attività online, crittografare i dati quando navighi su reti Wi-Fi pubbliche.

Inoltre, permette pure l’accesso a app e contenuti geograficamente limitati.

4. Qual è la differenza tra l’uso del VPN e l’utilità del VPN?

L’uso del VPN si riferisce alla frequenza e al modo in cui si utilizza il servizio VPN stesso come, ad esempio, la navigazione quotidiana, l’accesso a contenuti limitati, l’home-banking e via dicendo.

L’utilità del VPN, d’altro canto, riguarda i benefici e le funzionalità offerte dal VPN, come la crittografia, la mascheratura dell’IP e la selezione della posizione server più in linea con le proprie ed effettive esigenze.

5. Perché usare le migliori VPN?

E’ fondamentale utilizzare le VPN migliori perché solo queste garantiscono una reale protezione contro possibili attacchi esterni e al tempo stesso, ottime prestazioni.

Sai, usando quelle scarse rischi che vengano registrate le tue attività online. Senza contare poi che, in casi estremi, girano pure VPN truffa nella rete.

6. Posso utilizzare un VPN su dispositivi diversi dal mio smartphone?

Sì! I VPN sono versatili e possono essere utilizzati su qualsiasi dispositivo, quindi computer, tablet, smart TV e alcune console da gioco.

Volendo, però, ExpressVPN, NordVPN e SurfShark sono compatibili persino con i router, le uniche a garantire una protezione a 360° per tutti i dispositivi di casa.

10 Comments
  1. I dati all’interno di un tunnel VPN sono criptati. Non ho capito cosa intendi per registati. Se qualcuno (tipo il governo cinese con great firewall o i suoi gateway) registra questi dati ha un insieme di dati criptati. Non ha la chiave per decriptarli. Più il livello di criptazione è elevato più è praticamente impossibile decriptarli. Poi di impossibile non vi è nulla se la NASA vuole decriptare un codice immagino abbia la potenza computazionale di farlo.
    L’importante è affidarsi solo a VPN affidabili e non a trappole per turisti sparse per la rete tipo quelle che si vendono come “gratis” ma di fatto vogliono i tuoi dati di navigazione.

  2. perdonate la domanda da niubbo ma ho appena iniziato a studiare… Io ho sia un router che un nas in cui parlano di client o server vpn. C’è modo di usarli per navigare anonimo?

    • Ciao, entrambi possono fare probabilmente sia da server che da client. Da server puoi posizionarli ovunque nel mondo e una volta collegato ad essi puoi acquisire l’ip del posto dove li hai posizionati. Da client puoi usarli per farli collegare a una VPN in modo che i dispositivi ad essi connessi acquisiscono un indirizzo IP criptato, in quel caso devi configurare in fase di connessione un server al quale collegarti, da te fatto o su una VPN commerciale affidabile tipo quelle recensite su questo sito qui https://www.lemigliorivpn.com/category/recensione-vpn/

      • ti ringrazio per l’attenzione. Ultima domanda per capire ancor meglio: Il mio router DSL-AC68U ha sia client che server VPN. Supponendo volessi usare solo questo questo strumento a cosa può essere utile? mi cripta il traffico tra le periferiche connesse al router? se un hacker riuscisse ipoteticamente a conoscere la password wifi e intrufolarsi nella mia rete riuscirebbe a sniffare i dati se c’è la vpn attiva? Grazie

        • Se qualcuno ti buca la password del router quello che puo’ fare e’ navigare tramite il tuo router, da li non puo’ accedere ai computer connessi ma puo’ vedere chi e’ nella rete e in caso accedere a file condivisi con gli utenti della rete, e’ una cosa che non centra con la VPN. Il traffico tra le periferiche connesse al router (come si connessono, inteso come password e criptazione) e’ definito dalla tipologia di key che decidi di usare per accedere al router (WPA etc)

  3. Ciao
    il client è l’utente che si collega al server (tu)
    un Nas è un hard disk di rete, ne ho parlato qui: https://www.lemigliorivpn.com/prodotti-per-la-rete/nas-casalingo-vpn-cloud-storage/

  4. Quindi navigazione anonima e sicura significa che usando una vpn nessun provider sa che io, mario rossi, sto on line e non sa cosa sto cercando, cioè sto on line in maniera del tutto anonima, non vedendo i miei dai identificativi, e non sa cosa sto cercando, giusto?
    grazie

    • Che te sei online in senso assoluto e che sei connesso a internet il tuo provider lo sa, perchè usi la connessione internet del provider. Che cosa cerchi su google se usi una VPN il tuo provider non lo sa.

  5. Esiste un programma gratuito e affidabile?

    • Dato che il costo per avere una struttura sicura e funzionante è nell’ordine dei milioni se non decine o centinaia di milioni a seconda della grandezza della struttura, chi offre questo servizio gratis lo fa per avere i tuoi dati di navigazione al 500%, per tanto la risposta purtroppo è no, se è gratis non è sicuro.

    Leave a reply

    Diffida Dalle Imitazioni

    Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

    Per iniziare

    In evidenza

    LeMiglioriVPN.com
    Logo