PureVPN recensione: Pure VPN vale davvero la pena o no?

purevpn_logo

Sei alla ricerca di una PureVPN recensione completa che esplori in dettaglio il funzionamento, gli strumenti disponibili e, più in generale, tutti i pro e i contro di questo servizio? Sei arrivato nel posto giusto. In questa recensione approfondita, ti guiderò attraverso tutte le caratteristiche di Pure VPN, analizzando ogni aspetto per darti una visione chiara e obiettiva di ciò che offre. Che tu sia un utente esperto di VPN o stia valutando PureVPN come tua prima scelta, troverai qui tutte le informazioni necessarie per fare una decisione informata. Continua a leggere per scoprire se PureVPN è la soluzione giusta per le tue esigenze di streaming, sicurezza e privacy online.

RIMBORSO GARANTITO + 4 MESI GRATIS
OFFERTA ESCLUSIVA riservata ai Lettori de LeMiglioriVPN.com

Ottieni subito PureVPN scontata dell'81% + 4 mesi Gratis!!

Il mio articolo è stato aggiornato il: 13.4.2024

PureVPN Recensione: qualche curiosità prima di iniziare

  • Pure VPN è stata fondata nel 2006 ad Hong Kong, salvo poi spostare la sede legale nelle Isole Vergini Britanniche.
  • Tuttavia, nel corso degli anni sono state aperte alcune filiali in paesi come Pakistan Ucraina, Regno Unito e persino Stati Uniti.
  • Nel 2017, PureVPN è stata – a suo malgrado – protagonista di un scandalo in cui è venuto fuori il fatto che la compagnia registrava indirizzo IP e attività svolte dagli utenti attraverso i suoi server.
  • Di conseguenza, il prodotto ha avuto un calo di vendite non trascurabile, proprio a causa del “tradimento” nei confronti dei suoi utenti.
  • Per fortuna, però, a seguito di tali eventi c’è stato un cambio ai vertici del CDA, per cui, oggigiorno, può senz’altro competere alla pari con gli altri “Big” di questo settore.
  • Al momento, infatti, può contare più di 3 milioni attivi in tutto il mondo, Italia inclusa, ovviamente.

Recensione PureVPN: scheda tecnica

Traffico datiIllimitato
Tipo di retePrivata,cablata a 1 gb
CrittografiaAES a 256 bit di livello militare
Server SwitchesIllimitati
Server+ 6500
Indirizzi IP+ 80000
ProtocolliWireGuard, L2TP, SSTP, OpenVPN, IPSec, SSL/TLS, PPTP e SoftEther
Devices Supportati Windows, Mac OS, Android, iOS Linux, Chrome, Huawei, Router (controlla qui se il è compatibile)
Supporto OpenVPNSupporto per SSL-based OpenVPN protocol con 256-bit data encryption.
Tipo di supporto

24/7/365 Live Chat, e-mail

Soddisfatti o rimborsati
31 giorni
 Nazioni coperte78
Multi Loginfino a 10 dispositivi

Interfaccia e prestazioni PureVPN

purevpn-interfacciaCome puoi notare tu stesso dall’immagine, l’interfaccia è piuttosto semplice ed intuitiva. Infatti, puoi organizzare i server disponibili visualizzandoli su una mappa, oppure raggruppati in una comoda lista.

Invece, per quanto riguarda le prestazioni, devo ammettere che ne esistono di più veloci. Nonostante ciò, Pure VPN può comunque soddisfare le esigenze di un utente medio.

In altre parole, questo prodotto consente di vedere quasi sempre ottimi streaming.

Detto ciò, proseguiamo la recensione passando in rassegna le sue principali funzionalità.

Recensione PureVPN: principali funzionalità

  1. Kill Switch
  2. Split Tunneling
  3. Port Forwarding – Multiport
  4. Smart Purpose Selection
  5. Indirizzi IP dedicati
  6. Domain fronting
  7. Offuscamento

Se dovessi esprimere un commento “a caldo” direi “senza infamia e senza lode”. Ovviamente, non lo dico in termini dispregiativi.

Insomma, sono presenti tutte le funzionalità che dovrebbe avere qualsiasi compagnia che eroga tali servizi. In altre parole, negli ultimi anni il livello tecnologico è aumentato in modo esponenziale.

Di conseguenza, si è anche “alzata l’asticella” della qualità attesa dagli utenti. Ecco perché ho deciso di includere nella lista anche alcune funzionalità esclusive che la compagnia ha lanciato solo recentemente.

Questo a riprova del fatto che la stessa ci tiene – e non poco – ad offrire un servizio via via migliore.

Detto questo, se non sai cosa sono e a cosa servono, eccoti una breve rassegna di ciascuna.

1. Kill Switch

Il Kill Switch è un tool davvero utile per prevenire eventuali fughe di dati in condizioni particolari.

Hai presente quando cade la connessione, magari a causa del brutto tempo o di lavori di manutenzione sulla linea?

Ecco, le VPN di vecchia generazione avevano un punto debole. In pratica, si riattivavano solamente dopo il nuovo tentativo di connessione alla rete da parte del dispositivo.

E’ vero, parliamo di frazioni di secondo che, però, possono risultare fatali. Al contrario, il Kill Switch fa sì che si riattivi prima la VPN e, solo successivamente, l’accesso alla rete da parte del dispositivo.

2. Split Tunneling

Un’altra funzionalità interessante è lo “Split Tunneling”. In parole molto semplici, quest’ultima ti permette di escludere alcune app dalla crittografia di PureVPN.

Ad esempio, quella del navigatore: se vuoi che calcoli il percorso in automatico devi fornire la corretta posizione geografica determinata dall’indirizzo IP.

Però, grazie allo Split Tunneling, continui ad essere protetto nel corso di qualsiasi altra attività che richieda l’accesso alla rete.

purevpn-split-tunneling

3. Port Forwarding – Multiport

In rete trovi spiegazioni sul “Port Forwarding” che fanno venire il mal di testa solamente a leggere il titolo.

Senza farla troppo complicata, questa funzionalità di permette di usufruire in tutta sicurezza di quei servizi che richiedono la condivisione della rete come, ad esempio, accade con i video giochi di ultima generazione.

Lo stesso vale quando decidi di installare PureVPN direttamente sul modem di casa. In tal caso, il Port Forwarding ti permette di scambiare i dati senza rischiare che questi vengano intercettati dall’esterno.

Non solo, questa funzionalità è davvero utile anche per cambiare server VPN senza dover chiudere e riavviare il client.

4. Smart Purpose Selection

Questa quarta funzionalità è perfetta per gli utenti meno esperti, ovvero quelli che si sono approcciati a questi software solo negli ultimi tempi.

Molto semplicemente, Pure VPN cambia in automatico tutti i settings a seconda di ciò che vuoi fare.

Ad esempio, se vuoi utilizzarla per sbloccare gli streaming, ecco che sull’interfaccia ti verranno mostrati i server migliori.

5. Indirizzi IP dedicati

Sebbene questa funzione possa essere utile anche i privati, a trarne più beneficio sarebbero, di sicuro, le aziende.

Gli indirizzi IP dedicati rappresentano un’ulteriore “barriera” contro eventuali intromissioni dall’esterno.

I suoi campi di applicazione possono essere i più svariati: pagine in cui si scambiano informazioni sensibili, impianti di video-sorveglianza a circuito chiuso, pagamenti e molti altri ancora.

6. Domain fronting

Con il termine “Domain fronting” si intende una particolare tecnica finalizzata ad aggirare le censure informatiche che impediscono l’accesso a determinati siti e/o reti.

In parole molto semplici, grazie alla stessa è possibile “farsi scudo” con un dominio di terze parti.

Insomma, sarebbe un po’ come se ti facessi prestare la macchina da un tuo amico senza dirlo a nessuno.

In questo modo, puoi circolare tranquillo perché nessuno ti penserebbe alla guida di quel veicolo di proprietà altrui.

7. Offuscamento

L’ultima funzionalità esclusiva di cui voglio parlare in questa recensione su PureVPN è il così detto “offuscamento”.

Anche in questo caso evito la solita lezione di informatica.

Per semplificare il tutto, posso dirti che i server di svariati siti sono in grado di “capire” se chi ci passa attraverso lo fa con l’indirizzo IP reale, oppure con uno “preso in prestito” da una VPN.

Ecco, la funzionalità “offuscamento” fa apparire quest’ultimo come se fosse uno reale. A scanso di equivoci, la stessa è disponibile solo usando il protocollo “Open VPN”.

Recensione PureVPN: protocolli crittografici

I protocolli sfruttati da PureVPN per crittografare il traffico dati sono i seguenti:

  1. WireGuard
  2. L2TP
  3. SSTP
  4. OpenVPN
  5. IPSec
  6. SSL/TLS
  7. PPTP
  8. SoftEther

Che dire, senza dubbio PureVPN ce ne mette a disposizione parecchi.

Quindi, quali sono i loro rispettivi punti di forza? Quali conviene usare? Le risposte a queste e ad altre domande le trovi nei paragrafi a seguire.

purevpn-protocolli-crittografia

1. WireGuard

Iniziamo a parlare dei protocolli di PureVPN con “WireGuard”, uno dei più “giovani”.

Attualmente, è uno dei più utilizzati in assoluto, visto che il suo codice sorgente breve permette agli sviluppatori di correggere eventuali bug in modo efficace e tempestivo.

Inoltre, richiede una potenza di calcolo rispettivamente bassa, di conseguenza si rivela perfetto per i dispositivi mobili.

2. L2TP

Oramai, è piuttosto raro imbattersi in VPN che offrono il solo L2TP. Difatti, quest’ultimo viene sempre associato con IPSec, proprio per aumentare lo standard di sicurezza  sicurezza.

Nonostante i potenziali conflitti con il firewall, è una valida alternativa a OpenVPN, grazie alla sua compatibilità con le più ostiche piattaforme streaming.

Non a caso, è ideale per aggirare le restrizioni dell’ISP/rete.

3. SSTP

Sempre a proposito dei protocolli crittografici di PureVPN, il protocollo SSTP supporta la cifratura a 256 bit, pertanto è da considerarsi molto più sicuro.

Nonostante ciò, il suo codice sorgente non è stato ancora verificato, dal momento che è stato sviluppato da Microsoft.

Un’altra delle sue criticità è che risulta compatibile solo ed esclusivamente con questo sistema operativo.

4. OpenVPN

Proseguiamo la rassegna dei protocolli VPN con OpenVPN, una vera e propria “garanzia” per noi utenti più esigenti.

Infatti, oltre a garantire buone prestazioni, è anche uno dei protocolli più sicuri in assoluto.

La prima release è stata sviluppata nel 2002 da James Yonan che ha rilasciato il rispettivo codice sorgente con licenza licenza GPL.

Essendo un protocollo “open source”, gli utenti possono verificare la crittografia dei dati grazie alla “block chain”.

5. IPSec

Fino a qualche anno fa, IPSec era (per certi versi lo è ancora oggi) uno dei protocolli VPN più utilizzati di sempre nell’ambito delle VPN.

Nonostante ciò, per colmare alcune sue “lacune” viene spesso abbinato a protocolli IKEv2 ed L2TP.

Comunque sia, in linea generale offre riservatezza e autenticazione dei dati. Può anche funzionare come protocollo VPN autonomo.

6. SSL/TLS

Anche il protocollo SSL e il suo successore TLS sono piuttosto utilizzati per crittografare il traffico dati delle VPN

Pur non essendo protocolli VPN autonomi, sono fondamentali per proteggere le connessioni, come si vede nei siti Web HTTPS e in altri protocolli VPN come, ad esempio, OpenVPN.

7. PPTP

Il protocollo PPTP è stato uno dei primi ad essere stato sviluppato.

Infatti, supporta solo cifrari a 128 bit quando, attualmente, si viaggia sui 256.

Sebbene sia facile da installare e richieda una bassa potenza di calcolo, oramai è da considerarsi obsoleto e non più in grado di assicurare un’adeguata protezione.

8. SoftEther

Infine, chiudiamo la lista dei protocolli di PureVPN con SoftEther, sempre “open source”.

Si tratta di un protocollo “nuovo di zecca”, pertanto la comunità internazionale di esperti lo considera ancora in fase di test.

Tuttavia, promette molto bene, dal momento che sarebbe in grado di offrire ottime prestazioni in termini di potenza di calcolo richiesta.

Recensione PureVPN: come installarla su ogni device

  1. Windows
  2. MacOS
  3. Android
  4. iOS
  5. Linux
  6. Router

Bene, arrivato a questo punto della mia recensione su PureVPN, hai senz’altro capito che la compagnia ha deciso di dare un taglio netto al passato.

Di conseguenza, è giunta l’ora di vedere come utilizzarla nel pratico.

Nei sotto-paragrafi a seguire, quindi, troverai il singolo tutorial per ogni device elencato qui sopra.

Tutto ciò che devi fare è seguire alla lettera quello (o quelli) che fa al caso tuo.

1. Windows

  1. Prima di tutto, devi creare il tuo account PureVPN. L’hai già fatto? Se così fosse, tieniti sottomano le credenziali impostate in fase di iscrizione (user ID e password).
  2. Ora, vai sul sito ufficiale e posizionati sopra alla voce “Apps” che trovi sul menù principale in alto.
  3. Quindi, una volta aperto il menù a tendina, clicca su “Windows” e inizia a scaricare il client.
  4. Attendi che il download si completi.
  5. Ora, devi cliccare sul file eseguibile e proseguire con l’installazione guidata.
  6. A questo punto, troverai l’icona di PureVPN sul desktop (o in qualsiasi altro posto tu l’abbia salvata), quindi cliccaci sopra.
  7. Successivamente, effettua il login inserendo user ID e password impostati in fase di iscrizione.
  8. Infine, attiva PureVPN selezionando una nuova posizione server (fai click sopra alla nazione di cui vorresti ottenere l’IP).

2. MacOS

  1. Apri il tuo account PureVPN o, in alternativa, assicurati di avere disponibili user ID e password.
  2. Dopodiché, vai sul sito ufficiale di PureVPN e metti con il mouse sopra alla voce “Apps” che trovi nel menù principale.
  3. Di conseguenza, esegui il download cliccando sulla voce “Mac” presente nel menù a tendina.
  4. Adesso, dal Dok, entra nella cartella Download e fai click sul file per far partire l’installazione. Appena verrà richiesto, autenticati con il tuo ID Apple per concludere l’operazione.
  5. Arrivato fino a qui, fai click sull’icona di PureVPN e loggati inserendo user ID e password scelti in fase di iscrizione.
  6. Per ultimo, concludi la configurazione cliccando sulla nazione che desideri.

3. Android

  1. Sebbene tu possa farlo anche da Google Play Store, io ti consiglio di scaricare il client andando sul sito ufficiale PureVPN.
  2. Quindi, devi fare fai tap sulla solita sezione “Apps” e, successivamente, proprio su “Android”.
  3. Scarica il client e attendi che l’operazione si concluda.
  4. Procedi facendo tap sul file appena scaricato e prosegui in modo da ultimare l’installazione.
  5. A questo punto, vedrai senz’altro l’icona di PureVPN sulla Home del tuo dispositivo Android.
  6. Devi fare tap sopra e, naturalmente, eseguire il login inserendo user ID e password utilizzati in fase di registrazione.
  7. Per concludere il tutto, attiva PureVPN selezionando una nuova posizione server, ossia facendo tap sopra al paese da cui vorresti risultare connesso.

4. iOS

  1. Per scaricare PureVPN puoi andare sull’Apple Store ma, personalmente, ti suggerisco di andare sempre sempre sul sito ufficiale.
  2. Ultimato lo step precedente, fai tap su “Apps” e, poi ancora, su “iOS”.
  3. Ora, scarica il file sul tuo device e vai avanti con l’installazione guidata. Come avviene per qualsiasi dispositivo della casa madre in questione, autenticati grazie al tuo Apple ID.
  4. Una volta installata PureVPN devi, naturalmente, eseguire il login inserendo user ID e password che hai scelto in fase di iscrizione.
  5. Infine, fai tap sopra al paese di cui vorresti ottenere l’indirizzo IP ed il gioco è fatto.

5. Linux

E’ vero, chiunque lo abbia già usato si è reso ben conto che Linux non è il massimo della semplicità.

Per fortuna, però, PureVPN ci viene incontro semplificandoci le cose e non di poco.

Infatti, puoi utilizzarla sfruttando una pratica e intuitiva interfaccia grafica, senza necessità di ricorrete al terminale.

Certo, puoi usarla anche dando i comando da quest’ultimo, ma anche no. Come preferisci.

Ad ogni modo, ecco tutta la procedura completa.

Come installare e usare PureVPN su Linux

  1. Ovviamente, prima di tutto devi abbonarti a Pure VPN e creare un account, in modo da impostare user ID e password.
  2. Fatto ciò, scarica il client Linux direttamente sul device in questione.
  3. Bene, a questo punto fai doppio click sul file “.deb” che trovi nella cartella “Downloads”.
  4. Infine, ti si aprirà il client (ossia l’interfaccia grafica) con cui puoi connetterti ai server che desideri, piuttosto che cambiare protocollo crittografico o gestire qualche particolare funzionalità.

6. Router

  1. Ovviamente, come prima cosa devi scegliere il modello di Router e una VPN. Se vuoi consiglio, per il primo opta per un NetGear Genie mentre, per la seconda, la nostra cara PureVPN.
  2. Come sempre procedi con la creazione del tuo account e scarica il firmware compatibile con il Router che hai scelto.
  3. Adesso, quindi, collega il Router NetGear ad internet e, chiaramente, al device che utilizzerai per la configurazione (consiglio un fisso per il semplice fatto che è più comodo).
  4. Ora, apri il browser e, sulla barra, digita l’indirizzo IP del Router. Solitamente, è riportato sull’etichetta incollata sul retro del device stesso.
  5. A questo punto, nonostante ogni modello di Router sia diverso, in realtà la sezione che ci interessa è sempre la stessa più o meno (“Amministrazione” o “Avanzate”), quindi entraci.
  6. Nella sotto-sezione “Firmware”, carica il file che hai scaricato dal sito di PureVPN.
  7. Infine, terminato anche quest’ultimo passaggio, riavvia il Router e goditi la protezione completa su ogni device connesso.

Tutto ciò che puoi fare con PureVPN

Una volta che hai scaricato, installato e attivato pure VPN puoi:

  1. Sbloccare le piattaforme streaming
  2. Condividere file Torrent e P2P
  3. Accedere agli sconti Geo-localizzati

Come abbiamo avuto modo di comprendere, grazie ad PureVPN possiamo navigare in incognito, così come nascondere l’indirizzo IP.

Questa condizione, quindi, ci permette di risolvere tutte una serie di problemi pratici, semplicemente con un click.

Ecco, allora, tutto ciò che puoi fare con questa fantastica VPN.

1. Sbloccare le piattaforme streaming

Uno degli impieghi più comuni di PureVPN è proprio lo sblocco delle piattaforme streaming. Infatti, i rispettivi cataloghi nazionali sono accessibili solo da coloro che si connettono da quel determinato paese.

Di conseguenza, ciò è un grosso problema per noi italiani quando siamo all’estero, così come quando vogliamo vedere film e serie TV in madrelingua straniera dall’Italia.

Quindi, l’unica soluzione è proprio quella di cambiare indirizzo IP grazie ad un software performante come questo, in modo da non pregiudicare la qualità e fluidità degli streaming.

Sai, viaggio spesso in giro per il mondo e, fino ad ora, devo ammettere che PureVPN si sta comportando piuttosto bene.

In pratica, mi permette di sbloccare tutte le principali piattaforme streaming, incluse quelle più bastarde.

Qualche esempio? Beh, qui sotto puoi vedere come si comporta con RSI La 2, una piattaforma svizzera che trasmette un sacco di sport gratuito.

purevpn-rsi

In quest’altra foto, invece, puoi vederla all’opera con la piattaforma americana FuboTV.

purevpn-fubotv

Ecco come PureVPN riesce anche a sbloccare PeacockTV, un’altra emittente statunitense.

purevpn-peacocktv

Infine, PureVPN funziona anche con I più famosi colossi di streaming come Netflix, Amazon Prime e Disney Plus. Qui sotto vedi uno screenshot che ho fatto i cui mostro che PureVPN funziona con Netflix USA.

2. Condividere file Torrent e P2P

Alcune compagnie di Virtual Private Network non consentono la condivisione dei file Torrent. Altre, invece, si rivelano poco sicure perché registrano i dati degli utenti.

Non è il caso di PureVPN, dato che, oltre a non porre alcuna limitazione in tal senso, sottoscrive senza riserve la politica “no log”, proprio come già anticipato nella parte iniziale della guida.

In parole povere, nessuno saprà cosa farai una volta attivata la VPN.

3. Accedere agli sconti Geo-localizzati

Sempre restando in tema degli usi possibili di PureVPN, c’è anche quello che prevede la possibilità di accedere agli sconti geo-localizzati.

Cosa sono? Beh, in soldoni, lo stesso prodotto o servizio che vedi in vendita online, può avere un prezzo diverso a seconda dell’indirizzo IP degli utenti.

Ad esempio, questo è uno stratagemma che molte compagnie di volo sfruttano proprio per piazzare più voli.

Quindi, una volta scaricata Pure VPN, attivala scegliendo server ubicati in paesi con un basso tenore di vita. Vedrai, i prezzi scenderanno “come per magia”!

Recensione PureVPN: quanto costa?

purevpn-quanto-costa

Come vedi dall’immagine, di listino Pure VPN costerebbe 10,95 dollari al mese.

Tuttavia, sono riuscito a stringere un accordo molto vantaggioso con la compagnia e ho deciso di condividerlo con tutti i miei Lettori, anche quelli appena “arrivati”.

purevpn-prezzo

Vuoi accaparrarti questo sconto dell’81%?

Allora clicca subito il coupon che vedi qui sotto.

Però, affrettati.

Sebbene la compagnia non mi abbia ancora fornito una data certa, questa promozione non durerà in eterno.

PureVPN recensioni: cosa ne pensano altri utenti?

Alcuni dei miei Lettori pensano che io sia di parte ma, in realtà, si sbagliano di grosso. Non a caso, ho deciso di inserire anche questa sezione dedicata alle recensioni PureVPN da parte degli altri utenti della rete.

Insomma, i suoi punti di forza li vedo solo io perché sono fuso, oppure perché, effettivamente, ci sono?

In questi casi, quindi, per “tagliare la testa al toro” basta andare su TrustPilot. All’interno di questo noto portale, la VPN che ho appena recensito ha totalizzato un punteggio di 4.7 / 5.

Praticamente, perfettamente in linea con le altre compagnie leader del settore.

Certo, c’è qualche recensione negativa, tuttavia la percentuale ammonta a solo al 3% (1 o 2 stelline massimo).

Non ti fidi? Beh, sappi che su ScamAdviser (altra piattaforma “anti-sola”) ha totalizzato un punteggio di 90 / 100, quindi un software pienamente legittimo, sicuro e affidabile.

Punti salienti di questa mia recensione su PureVPN

  1. Nonostante le sue prestazioni non siano le più elevate, ti permette, comunque, di “viaggiare” ad una discreta velocità.
  2. Non solo, in virtù della politica “no log” è possibile utilizzare questo software anche per Torrent.
  3. Purtroppo, però, nel corso di questa mia recensione su PureVPN ho dovuto anche parlare dei suoi punti deboli, ovvero gli streaming. Infatti, sono solo una manciata le piattaforme che riesce a sbloccare.
  4. Per “tirare le somme” finali posso dire che si tratta sì di un buon software ma che, allo stesso tempo, è ancora lontano dal podio delle migliori VPN al mondo.
  5. Un altra nota negativa è, ovviamente, il prezzo. 10 e passa €uro al mese a fronte del servizio che si riceve sono davvero troppi.
  6. Per fortuna, puoi sempre approfittare dello sconto riservato ai Lettori de “LeMiglioriVPN.com”: con l’82 % di sconto ottieni un prezzo super onesto e conveniente 😉

RIMBORSO GARANTITO + 4 MESI GRATIS
OFFERTA ESCLUSIVA riservata ai Lettori de LeMiglioriVPN.com

Ottieni subito PureVPN scontata dell'81% + 4 mesi Gratis!!

Ancora perplessità? Chiariamole insieme

Hai riscontrato aspetti che vorresti approfondire? Oppure, vorresti solo conoscere qualche curiosità in più?

Beh, se così fosse leggi anche questa sezione F.A.Q. L’universo delle VPN è pressoché infinito, quindi bisogna sempre “stare all’erta” e informarsi di continuo in merito alle ultime novità.

1. PureVPN riesce a sbloccare le piattaforme di streaming?

Attualmente, Pure VPN riesce a bypassare senza problemi solo le geo-restrizioni di Netflix, Sky Go e Hulu.

Per tutte le altre è un po’ come “imbroccare un terno al lotto”. A volte vanno, a volte no.

Se sei interessato a sapere come sbloccare anche altre piattaforme, allora ti invito a leggere le mie guide in cui spiego come sbloccare Amazon Prime Video, come accedere a DAZN e a molte altre ancora.

2. … e per quanto riguarda Torrent?

La compagnia non pone alcuna limitazione all’upload/download di questi file.

Inoltre, sottoscrivere la politica “no log”, pertanto hai la garanzia che non verranno salvati i dati afferiti alle tue attività di navigazione.

Vuoi saperne di più? Allora leggi la mia guida in cui parlo dei migliori siti Torrent italiani funzionanti.

3. A proposito, cos’è questa famosa politica “no log”?

Come appena accennato, Pure VPN sottoscrive questa politica “no log”, ovvero una precisa condizione contrattuale che impedisce alla compagnia di salvare i dati afferiti agli utenti.

Qualsiasi compagnia che non la sottoscriva non può ritenersi affidabile più di tanto.

Insomma, se i tuoi dati vengono salvati significa che sono da qualche parte. Ovviamente, se sono da qualche parte possono anche venir trafugati.

Per non parlare della compravendita illecita che alcune compagnie effettuano senza il consenso degli utenti.

Ad ogni modo vai tranquillo perché non è il caso del software che sto recensendo.

4. A cosa server PureVPN?

In linea di principio generale, PureVPN serve a cambiare l’indirizzo IP e, al tempo stesso, crittografare il traffico dati della propria linea Internet.

Principalmente si ricorre a questa tipologia di software per proteggere la propria privacy online. Al tempo stesso, però, questo apre a tutta una serie di ulteriori possibilità.

Ad esempio, nascondendo il tuo reale indirizzo IP puoi sbloccare tutti i cataloghi nazionali delle piattaforme streaming, ma anche accedere agli sconti geo-localizzati.

9.5 Total Score
Sommario completo su PureVPN recensione

Rapporto qualita/prezzo
8
Semplicità d'uso
9.5
Compatibilità
9
Accessibilità
9
Prestazioni complessive
8
PROS
  • 10 Login Simultanei
  • Semplicità d'uso
  • Split Tunneling
  • Kill Switch
  • Molte nazioni coperte (inclusi diversi paesi africani)
  • Garanzia "Soddisfatto o Rimborsato" entro 31 giorni
CONS
  • Non sblocca abbastanza piattaforme
  • VPN molto costosa se non acquistata in promozione
  • Non è la più veloce
45 Comments
  1. Mai più senza!

    Per me che vivo 300 giorni l’anno fuori da casa, è una cosa essenziale avere una VPN così, seguendo le ottime recensioni di “Le migliori VPN”, ho iniziato a provarle TUTTE pagando abbonementi mensili e testandole contemporaneamente.
    Sono diventato matto soprattutto per vedere le partite con SkyGo. Per il cinema alla fine c’è l’On Demand, ma per la diretta è una vera tragedia se sei lontano dall’Italia (io mi trovo negli USA).
    Con la VPN ho aggiunto buoni risultati, ma da quando uso gli smart DNS… e chi ne fa più a meno?? Vedo la TV collegando il PC con l’HDMI e mi dimentico di essere fuori casa. Vedo la TV di Sky meglio della Tv via cavo dell’appartamento!!
    Le partite? Quasi sempre PERFETTE !!

    Comunque i miei commenti sono:

    – Ottima scelta delle reti VPN !! In Italia stanno preparando altri 2 server (e arriviamo a 8);

    – SmatDNS… fantastici! Funzionano con tutte le reti, ma…. soprattutto… FUNZIONANO ANCHE CON L’IPAD !! Vedo Skygo dall’Ipad con gli smartDNS in una maniera fantastica! (e questo annienta tutte le altre VPN per IPAD per vedere SkyGo);

    – Prezzi più bassi, nessuno fa tariffe così basse e… ne vale veramente la pena!!;

    – Donwload Torrent senza problemi! Ho fatto una prova per qualche minuto per provare i server P2P (e dagli USA non sono per niente vicini….) e non ho trovato nessuna differenza nella velocità di download di una normale connessione (il file preso come campione per la prova raggiungeva circa 1 Mb/s – 800 Kb/s);

    – Mai visto un servizio clienti così!! 24/7, sempre disponibili in chat ! Disponibili per tutto, ma soprattutto…. sono persone con cui puoi parlare e trattare senza problemi !!
    Qualche mese fa, addirittura mi hanno rimborsato anche dopo il periodo di prova perchè ho detto che il servizio VPN non funzionava.
    Mi hanno fatto fare un sacco di prove gratuite!
    Una volta che tutto mi andava alla grande e ho cambiato abbonamento in quello annuale, mi hanno erroneamente addebitato altri 9.95 $ del precedente mensile. Contattati e… detto fatto, invece di farmi ridare i soldi, mi hanno prolungato l’abbonamento di 80 giorni, invece di 1 solo mese!
    MAI VISTO UN SERVIZIO CLIENTI COSI’ DISPONIBILE. Con le altre non ho avuto tutto questo servizio;

    – Tutorial chiarissimi ! ci sono tutorial con immagini nel loro sito che ti spiegano come impostare qualsiari dispositivo in qualsiasi modo! Io ho un Windows Phone (che non ha l’APP come android o IOS), ma con un paio di passaggi ho impostato la VPN e va alla grande;

    – Offre più servizi di tutte le altre VPN;

    – Ha diverse opzioni e impostazioni (alcune non hanno proprio NIENTE, anche quelle migliori tipo ExpressVPN… che comunque ammetto che abbia i server più veloci di tutti anche se non sempre funzionano bene).

    Avrei molto altro da dire, ma credo di aver già esagerato… l’unica cosa che vorrei provare è il servizio “PureVPN HDX Streaming”. Ora sono in appartamento, ma non appena cambierò cantiere avrò sicuramente la possibilità di provarlo in uno di quei terribili hotel con la connessione limitata…

    Non aggiungo commenti nelle altre VPN (VyperVPN, HideMyAss, IPVanish, ExpressVPN……) perchè, comunque, tutto porterebbe alla fine ad un paragone con PureVPN che ho trovato migliore in tutto.
    L’unica cosa che posso ripetere è che ho trovato ExpressVPN come la più veloce in assoluto come VPN (quansi non rimpiangevo la mancanza degli smartDNS), ma la scarsità di opzioni e di servizi… oltre al fatto che non sempre i server sono disponidili per tutti i protocolli, mi ha fatto abbandonare l’abbonamento lasciando solamente questo di PureVPN.

    Un saluto a tutti!

  2. Ero convintissimo di procedere con questa VPN, ma ho notato che gli Smart DNS non sono più inclusi nel prezzo (ora l’opzione costa 2.99$/mese)…
    A questo punto rimane comunque la migliore per qualità/prezzo? Ce ne sono altre competitive che offrono Smart DNS incluso nel prezzo?

    Grazie per la risposta e… complimenti per l’ottimo sito, molto utile!!!

  3. salve,
    intanto complimenti per il servizio!
    io mi sto trasferendo all’estero e quindi sono molto interessato.
    Ho visto che anche la funzione SMART DNS è a pagamento anche per gli abbonamenti annuali.
    Io dovrei loggarci sia pc Windows che un Ipad approfittando della funzione multilogin, ma senza la funzione smart DNS diventa più complicato l’utilizzo?
    Cosa c’è di diverso?
    Potete fare una guida per utilizzare PUREVPN senza la funzione SMART DNS?
    Contando che sono molto inesperto.
    Cordialmente

  4. Certo, da 5 nazioni diverse o da 5 dispositivi diversi, non ha importanza

  5. Ciao. Sto stressando la casa per cercare di avere almeno per i miei lettori lo SmartDNS gratis. Nel mentre se hai notato sono riuscito ad avere comunque uno sconto 75% sull’abbonamento annuale per i lettori

  6. Ciao! Con questa VPN, senza pagare gli Smart DNS, la velocità sarà tendenzialmente abbastanza alta da permettere di vedere, senza tropppi patemi, servizi in streaming quali netflix o simili?
    Dalla recensione mi sembra di capire di si. 🙂 Scusa la domanda se è ripetitiva!
    Comunque l’offerta annuale per i lettori è eccezzionale!

    • Ciao, nessun problema a usarla senza smart DNS.
      Scegli come protocollo PPTP o L2TP e vai veloce
      Se poi addirittura (solo per lo streaming) disabiliti la criptazione dati, in pratica prendi solo l’ip e il traffico e’ fluido.

      A breve comunque sto pressando per avere di nuovo lo smart dns con l’abbonamento.

  7. Ciao, a seconda del Router si configura in modo diverso. Qua la mia guida su un router asus > https://www.lemigliorivpn.com/prodotti-per-la-rete/router/vpn-sul-router-asus/

  8. Ciao, scusare l’intrusione (capisco veramente poco di VPN). Dovrei utilizzarla su un ricevitore satelltare Linux-based. con protocollo OPENVPN. Ho un file .conf con il certificato e una user e una pwd. Con Purevpn avrei questa possibilità o hanno solo il client per i vari sistemi operativi?
    Grazie per l’eventuale aiuto
    G.

    • Ciao, per il tuo ricevitore specifico puoi anche scrivere alla chat del support PureVPN che ti rispondono in tempo reale. Secondo me non ci sono problemi perchè appunto oltre al client puoi effettuare la configurazione manuale sui dispositivi (di fatto hai tutto quello che ti serve una volta che hai l’account, username, password e indirizzo ip/nome server dei server ai quali vuoi connetterti) per cui non vedo il problema !

  9. Ciao, Ti basta una delle tante con un IP italiano. Qui trovi un approfondimento in merito per i server vpn italiani : https://www.lemigliorivpn.com/lista-vpn/vpn-per-nazione/vpn-litalia-vpn-italiano/

  10. Ciao, dal 20 al 26 ottobre abbiamo avuta la possibilità di offrire ai lettori VPN + SmartDNS grazie a un coupon esclusvi per i lettori del sito. Attualmente abbiamo ancora il 75% di sconto sull’abbonamento annuale grazie a un coupon concesso sempre ai lettori da PureVPN. Se verranno offerti pacchetti gratuiti sicuramente lo segnalerò sul sito con una news come sempre.

  11. Ciao, questo modem in particolare non lo conosco. Non ti saprei dire per tanto come è l’interfaccia. Se ha la gestione VPN CLIENT (si chiama cosi come ho spiegato nelle guide) allora puoi configurare qualsiasi VPN.

  12. Ciao, come si attiva l’HDX streaming?

  13. ciao ! Se ti serve per 2 mesi, fai il mensile e disdici prima di iniziare il terzo mese

  14. Ciao, se il tuo router permette di effettuare una connessione a una VPN puoi configurare qualsiasi VPN che ti permetta di configurare in modo manuale la connessione. Nel caso specifico con PureVPN puoi farlo senza problemi.

  15. Ciao, ho appena sottoscritto l´abbonamento per due anni. Volevo sapere una cosa, se devo fare acquisti online, inserire password, etc durante la navigazione con il mio iPad o con il mio mac mentre uso PureVPN posso stare al sicuro o magari i server su cui si appoggiano non sono sicuri come quello che userei tradizionalmente?

    • Certo sono sicuri. Ma ricorda che la VPN non e’ un antivirus e non e’ un firewall, per cui per virus o altro devi comunque proteggerti a parte se il sito dove navighi non e’ sicuro

  16. ciao vorrei sapere se questa VPN supporta il port forwarding per utilizzare emule.grazie e complimenti

  17. Ciao, in pratica PureVPN è un provider che offre un servizio VPN (server in tutto il mondo dover collegarsi ed avere navigazione sicura e acquisire un IP di una certa nazione selezionata) e un servizio SmartDNS. 2 cose diverse. Nell’abbonamento in particolare di un anno in offerta viene offerto appunto Anche (in piu’), il servizio SmartDNS. Ovvero puoi impostare questo DNS al posto di quello del tuo computer per sbloccare i canali TV senza il bisogno di selezionare alcun server o cambiare IP. Qui trovi il mio video tutorial https://www.lemigliorivpn.com/vpn-test-video/computer/smartdns-purevpn-test-skygo/

  18. ciao ragazzi!Complimentissimi per quello che fate!
    Sono residente negli States, ora sono tornata in Italia per qualche mese, ma mio marito è ancora lì e volevo condividere con lui il mio account pureVPN. Deve solo scaricarlo sul suo pc, installarlo e quindi accedere con le mie credenziali?

  19. Buongiorno, potete confermare che ad oggi questo VPN
    continua di funzionare con Netflix malgrado il blocco che quest’ultimo ha
    recentemente messo in atto?
    Grazie.

  20. Salve, io ho un modem Technicolor di infostrada e non lo vedo nella lista dei device supportati. Cosa mi consigliate? posso abbonarmi ugualmente? Grazie mille!!

    • Se intendi se puoi configurarla all’interno del tuo router per fare una connessione manuale, quello dipende se il tuo router ha l’opzione vpn client. Se parli in generale se funziona e la puoi usare con il tuo modem, ovviamente si, non ha importanza che modem tu abbia l’app di purevpn funziona su qualsiasi modem, basta che hai la connessione internet cosi l’app può accedere.

  21. Volevo delle informazioni aggiornate a Gennaio 2016:
    Per chi è in Italia e vuole vedere Netflix Italia attraverso la VPN, ci sono problemi?
    Il P2P ora è supportato?
    Per giocare online con Xbox o PS4 tramite VPN ci sono problemi?
    Grazie anticipatamente.

  22. salve ! Innanzitutto grazie per le preziose informazioni ! vorrei sapere una cosa che non mi è del tutto chiara ! io ho un contratto con la Vodafone mobile per navigare , se io mi installo l’app purevpn, ovviamente non posso disdire il contratto con la Vodafone per navigare in internet , ed usare soltanto l,applicazione purevpn per naviigare in internet ! aspetto una risposta! grazie da Toni

    • Ti stai confondendo. Una VPN protegge la tua connessione. Tale connessione deve esistere. La VPN non e’ sostitutiva alla tua ADSL o connessione Mobile. Devi avere un piano dati (ad esempio sul cellulare) per andare in internet e poi usi la VPN per proteggere la tua connessione

  23. Ciao, volevo chiedere alcune info, sto testando alcune vpn con liste m3u, ho avuto seri problemi, non partono o si bloccano, ho provato anche la versione gratuita di pure per android ed è una delle poche che vanno bene assieme a vanish e ogni tanto express, penso che acquistero Pure, posso avere indicazione per utilizzare al meglio con streaming con liste IPTV m3u, grazie!!

    • Ciao, non essendo un utilizzatore di IPTV non so consigliarti in merito, ma i problemi da te detti sono sicuramente legati al metodo di comunicazione che usa la IPTV non dipendono direttamente da problemi inerenti a una VPN. Ti consiglio comunque, per la natura della IPTV stessa di usare comunque una VPN per mantenere riservato quello che fai con la connessione.

    Leave a reply

    Diffida Dalle Imitazioni

    Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

    Per iniziare

    In evidenza

    LeMiglioriVPN.com
    Logo