Pokemon Go: Una reale minaccia alla privacy che passa inosservata

Non si parla altro che non di Pokemon Go, ma pochi parlano di quello che si cela dietro le sue policy e del fatto che usandolo si lascia che enti terzi accedano ai propri dati. Quello che devi sapere.

Quante volte ti è capitato di installare un videogioco o un app sul tuo telefonino fregandotene delle policy che accetti ogni volta incondizionatamente pur di giocare al gioco del momento?

Immagino la risposta sia “Sempre”.

Quello che succede però è che esce pokemon go, l’app del momento. Tutti la installano e “nessuno” si preoccupa di leggere e vedere che di fatto questa app vuole accedere a TUTTI i nostri dati.

O tutto o niente pokemon go

pokemongo policy

E’ vero, per come è stato studiato il gioco non è cosi strano che serva l’acceso al GPS e alla macchina fotografica. Ma il resto ?

Una parte delle privacy policy dovrebbe far pensare più di qualche secondo gli utenti di pokemon go :

disclosed privacy

Chi ha sviluppato PokemonGo, la società Niantic,  ha sviluppato anche Ingress per google.

Dietro Niantic c’erano i founder di KeyHole, società di geolocalizzazione acquisita da Google Earth (http://keyhole.com/ prova ad andarci)

Troviamo il data mining di Google, che sa tutto di tutti tramite i suoi servizi GPS, gmail e android unito ad app che danno a chi ha interesse (governi, società terze che vogliono monetizzare con advertising tutte le informazioni che si possono collezionare dagli utenti) la possibilità di sapere acquisire un oceano di informazioni su utenti utilizzatori.

Non solo potranno sapere dove si trovano milioni di persone ma che relazione hanno con altre, i loro contatti, il contenuto del loro telefono.

Di fatto se voglio scoprire cosa si trova in un edificio, mi basta metterci dentro un pokemon, orde di ragazzini andranno in quella location e enti terzi potranno effettuare un sopralluogo fotografico e geolocalizzato di una location con informazioni poi accessibili a terzi.

Vuoi giocare a PokemonGo in modo anonimo?

Fai in modo che il tuo cellulare sia collegato a una connessione criptata tramite VPN. Meglio ancora utilizza un cellulare di seconda mano da due soldi android, registrati al suo interno con un account gmail nuovo che non usi e collegalo in WI FI a una connessione esterna sotto VPN.

Oppure fai finta di niente e lascia che chi sta dietro a PokemonGo sappia tutto di te.

La privacy è un diritto , rimani informato per fare in modo che continui ad esserlo

Qui trovi i miei articoli di riferimento sulla navigazione anonima, rimani informato , non farti fregare :

Condividi i miei articoli

Se credi che questa o altre quide ti siano state utili, ti chiedo solo di condividere i miei articoli e aiutarmi a divulgare questo genere di informazioni su privacy e sicurezza, supportando il lavoro che faccio su questo sito.

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.