VPN China | Quello che devi sapere prima di scegliere la VPN per la Cina

Attenzione! Non tutte le VPN funzionano in China. Abbiamo testato quelle funzionanti e abbiamo fatto un reportage per capire tutto sulle VPN per la China.

La Cina è un paese stupendo da visitare. La storia millenaria, un modo di vivere diverso da quello occidentale, il fascino dell’oriente e zone ancora selvagge fanno si che questo paese sia sempre più scelto come meta vacanziera. Molti utenti però incontrano serie difficoltà nell’utilizzo di internet in Cina una volta giunti a destinazione. Questo perché la Cina ha bloccato Google e i principiali social network non cinesi, come il famosissimo Facebook, Instagram o Twitter. L’unico modo per bypassare il blocco, conosciuto come il Grande Firewall, è l’uso di VPN per la China.

VPN funzionanti in China

Le VPN funzionanti in Cina sono sicuramente le seguenti, che ho testato personalmente per lavoro essendo che mi trovo spesso in Asia in viaggio. Altre potrebbero funzionare ma non garantiscono lo stesso livello di supporto.

VyprVPN | Recensione e costi

VyprVPN è la migliore VPN contro la censura, perfetta per Cina, Russia, Korea, Turchia. Possiede DNS propri, vi offre ...

9.2
2 ExpressVPN | Recensione e costi

ExpressVPN | Recensione e costi

Recensione e coupon discount per ExpressVPN. Tra le VPN piu performanti sul mercato. I suoi punti di forza sono la ...

9.5

Quali sono i siti web a cui non si può accedere?

vpn per la cina siti no funzionanti

Facebook in Cina e' bloccato senza una VPN

La lunga e rigogliosa listi di siti web a cui la Cina non permette l’accesso agli utenti cambia spessissimo. Generalmente sono banditi tutti i social network occidentali, le piattaforme di blogging come WordPress o Blogspot, ma anche i servizi di Google come Gmail e le app di messaggistica, quali WhatsApp.

Non mancano nella lista nera anche i siti web giornalistici delle principiali testate mondiali come il The New York Times oppure il Wall Street Journal. Anche Pinterest, Snapchat e Twitter sono k.o.

Anche se alcuni siti web non rientrano nella black list funzionano molto lentamente, tanto da essere quasi inutilizzabili. Skype invece ha seri problemi per le chiamate che funzionano a fasi alterne, mentre per l’invio dei messaggi fila tutto liscio.

In pratica possiamo affermare che tutti i siti web ospitati in un server non cinese funzioneranno male. Ciò accade principalmente dopo le 20 di sera orario locale, mettendo quindi in seria difficoltà chi lavora con uno di questi siti web, bloccati essendo proprio nella fascia oraria principale lavorativa sia in Ameria che in Europa.

L’importanza di usare il VPN China

vpn cina

L’uso di un VPN è l’unico modo per poter utilizzare social network e siti web non cinesi per superare il blocco del Firewall. Quando utilizzi questo sistema otterrai:

    • Accesso ai contenuti bloccati
    • Velocità d navigazione maggiore
    • Sicurezza dei propri dati
    • Anonimato

In Cina, così come in quasi tutti i paesi del mondo, la maggior parte dei locali pubblici offre l’accesso gratuito al Wi-Fi.

Tuttavia la velocità di navigazione è nettamente più bassa rispetto a ciò che siamo abituati.

L’uso di un VPN Cina ti permetterà di navigare in modo costante ad una velocità maggiore rispetto a quella locale.

Un altro aspetto da non sottovalutare riguardo l’uso di VPN per la Cina è la sicurezza. Anche se sono veramente pochi gli utenti che hanno bisogno di nascondere l’attività al governo, l’uso di questo ausilio ti consentirà di evitare download casuali che potrebbero infettare il dispositivo e ti proteggerà dai pop-up.

Info sull’uso del VPN China da conoscere prima di partire

Il governo cinese nel luglio 2017 aveva annunciato che entro il 28 febbraio del 2018 tutte le VPN sarebbero state bloccate. Ad oggi non c’è ancora un blocco totale, ma molte sono ormai fuori uso. Quindi prima di scegliere la VPN è bene accertarsi che funzioni e non optare per una consigliata dall’amico di un parente del vicino di casa della nonna.  Quasi tutte le VPN dell’App Apple Store sono purtroppo bloccate.

Non pensare di arrivare a destinazione e poi effettuare tutte le operazioni necessarie per usare social network e siti web senza problemi. L’operazione d’installazione va fatta prima di arrivare in Cina e va scaricata sul dispositivo che vorrai utilizzare, questo perché Google Play è anch’esso bloccato quindi ti sarà impossibile o comunque estremamente laborioso installare l’applicazione, in particolare se vuoi effettuare l’installazione sullo smartphone.

Sim Card per la Cina | Quale scegliere

china sim card

Noi abbiamo provato sia China Unicom che China Mobile (il principale).

Il piu' veloce e che copre spesso 3G e' China Unicom.

Per fare la simcard vi chiederanno il passaporto e la puoi fare tipicamente in aeroporto.

 

VPN China: legale o illegale?

Molti si domandando, visto che i siti web occidentali sono oscurati in oriente, è legale utilizzare VPN per la China? Ufficialmente non esiste nessuna legge che impedisca l’uso delle VPN in questo paese.

Essendo un semplice strumento che consente agli utenti, in particolare alle aziende, di lavorare online in modo sicuro, non ha senso ritenerle illegali.

Tuttavia da Gennaio 2017 il Ministero Cinese dell’Industria e dell’Informazione ha dichiarato che “tutti i servizi di VPN con sede cinese devono ottenere prima l’approvazione da parte del governo e poi poter essere utilizzate”. Essendo che questa dichiarazione fa riferimento ai soli server con sede cinese, si possono utilizzate tutte le VPN proveniente da paesi non cinesi. Ancora però non si sa se questo regolamento verrà esteso anche ai servizi di VPN non made in china.

Tuttavia è sempre bene essere coscienti di ciò che si fa adoperando questo servizio. Se organizzi una truffa online e nascondi la tua identità grazie all’ausilio di un VPN allora si tratta di una faccenda illegale, in Cina così come in altri paesi del mondo. Se invece la utilizzi per poter semplicemente usare il tuo profilo Facebook o Instagram puoi dormire sogni tranquilli.

Quali sono le caratteristiche di una buona VPN per la Cina?

great firewall vpn per la china

Cinque sono le caratteristiche principali che bisogna considerare prima di scegliere una VPN al fine di affrontare il tuo viaggio in Cina senza alcun problema:

  • Funzionanti: è fondamentale assicurarsi che la VPN scelta non abbia sede in Cina, poiché anche se in quel momento è aperta e funzionale, per via del nuovo regolamento potrebbe essere chiusa da un momento all’altro;
  • Rapide: una VPN lenta sarà quasi del tutto inutile, considerando che molti siti web non sono oscurati ma solo lenti non si otterrà alcun beneficio;
  • Stabili: la sicurezza che una volta connessi non cada la linea è importantissimo, considerando che molte VPN vanno sconnesse e riconnesse ogni cinque minuti perché il software non riesce ad essere stabile e costante;
  • Servizio post-vendita: avere a disposizione un tecnico presente h 24 in caso di problemi è sempre un ottima cosa. Non si può mai sapere quali problematiche s’incontrano lungo la strada;
  • Numero importante di protocolli di connessione e server: poiché il Grande Firewall cinese è sempre in continuo aggiornamento, la VPN scelta oggi potrebbe essere obsoleta domani, quindi è bene non solo avere un operatore che ti spieghi come raggirare il problema, ma anche diversi protocolli di connessione e un tecnico che ti spieghi come farli funzionare in Cina. VyprVPN ha un suo protocollo proprietario che ti permette di usare Internert in China senza problemi

I principali protocolli di criptazione delle VPN Cina

I protocolli di criptazione sono una delle caratteristiche essenziali da valutare quando si opta per una VPN. Questa caratteristica infatti influenza il livello di sicurezza e anche l’abilità della connessione scavalcare il grande Firawall imposto. Cinque sono i principali protocolli che si possono usare:

  • PTTP: è un protocollo a 126 bit abbastanza debole per questo più rapito delle altre soluzioni. Inoltre è supportata da un gran numero di dispositivi;
  • LTP2/lP Sec: funziona a 256 bit quindi è decisamente più pesante del precedente e lento. Funziona bene per la maggior parte di tablet e smartphone;
  • OpenVPN: questo protocollo può essere a 160 o 256 bit. Garantisce un ottimo livello di sicurezza e una velocità adeguata. Purtroppo però non funziona su molti smatphone; ExpressVPN funziona su ogni devices e funziona anche in China.
  • Chameleon: si tratta di un protocollo simile all’OpenVPN a 256 bit. La sua caratteristica è quella di essere stato progettato per non essere identificato come VPN quindi bloccato; Lo ha solo VyprVPN
  • SSTP: è il più rapido dei cinque e ha una sicurezza simile a quella LTP2/lP Sec. La nota negativa è la sola compatibilità con dispositivi Windows.

In generale il protocollo OpenVPN e le sue varianti, quali il Chameleon sono le più funzionali in Cina.

Fattori che influenzano le VPN in China

Esistono una serie di fattori che influenzano positivamente o negativamente il funzionamento delle VPN usate per raggirare il blocco cinese per siti web e social network occidentali. Non si tratta di vere e proprie affermazioni scientifiche, ma di esperienze personali accumulate negli anni da parte dei viaggiatori.

Generalmente le VPN funzionano meglio quando si è lontano dalle città principali. Si pensa che il Grande Firewall sia più efficiente nelle città principali come Pechino o Shanghai. Addirittura alcune VPN oltre ad essere poco stabili non funzionano proprio!

Una buona connessione ad internet facilità l’utilizzo. Spesso si dà colpa alla VPN che non si connette, ma il problema alla base è da ricercare in una connessione lenta che riduce le prestazioni. È una situazione che si verifica con il Wi-Fi di locali pubblici, hotel o ostelli, lì dove le reti sono sature, in particolare nei grandi centri città.

IP leaking: pericolo reale?

Quando si utilizza una VPN, che tu sia in Cina o in Italia, il tuo IP viene nascosto così che i siti web o gli utenti non possano riconoscerti. Spesso però, in particolare in Cina a causa del Grande firewall può capitare di essere scoperti e perdere l’anonimato.

Questo problema in gergo tecnico viene definito IP leaking. Oltre a perdere l’anonimato, essere scoperti può causare un altro problema, quello di non poter accedere a determinati siti web che hanno un limite di tipo geografico. Ad esempio se tu volessi accedere ad un sito web americano dalla Cina, se navighi in anonimato avrai l’accesso, ma se scoprono che l’IP proviene dalla Cina ti sarà impossibile accedere ai contenuti che ti interessano.

Per ovviare al problema è importante ridurre la possibilità che ciò accada e per farlo bisogna utilizzare una buona VPN con kills switch (che taglia la connessione quando la VPN non e' attiva), così da limitare la possibilità che si verifichi l’IP leaking.

Sia VyprVPN che ExpressVPN hanno il kill switch e funzionano in China.

La scelta del browser è fondamentale. Secondo alunni studi e statistiche si è dimostrato che Microsoft Edge è il peggiore di tutti. Opera e Google Chrome invece sono migliori di Edge ma simili tra loro. Il migliore invece è Safari. In fine c’è Mozilla Firefix uno scalino sotto al browser Apple.

Quando installare la VPN

Ti consiglio di scaricare la VPN prima di andare in Cina, cosi che quando sarai la hai gia' fatto le tue prove e hai visto il funzionamento (che e' banale).

vpn china

Di fatto ti basta lanciare la VPN, selezionare un server qualsiasi (ad esempio Singapore) e hai la connessione protetta e sei sotto VPN. Funziona anche da cellulare e tablet.

Sia VyprVPN che ExpressVPN offrono ai nostri lettori 30 giorni di test + mesi gratis tramite i nostri link coupon qua sotto.

VyprVPN | Recensione e costi

VyprVPN è la migliore VPN contro la censura, perfetta per Cina, Russia, Korea, Turchia. Possiede DNS propri, vi offre ...

9.2
2 ExpressVPN | Recensione e costi

ExpressVPN | Recensione e costi

Recensione e coupon discount per ExpressVPN. Tra le VPN piu performanti sul mercato. I suoi punti di forza sono la ...

9.5
We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply

      Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.