QNAP NAS Server: ecco i migliori e come settarli

qnap-nas-server

Sei un grande appassionato di “hi tech” e ora vorresti sapere quali sono i migliori Server QNAP NAS?

Allora benvenuto in questa guida, nei prossimi paragrafi ti darò tutti i dettagli del caso.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 22.5.2024

I migliori QNAP NAS Server del momento

  1. NAS QNAP TS 231P
  2. QNAP Turbo Nas Ts-251+
  3. QNAP TS-431P NAS Tower
  4. QNAP TS-230 NAS RTD1296

Dopo infinite ricerche, quelli che ho elencato qui in alto sono i migliori QNAP NAS Server del momento. Ovviamente esistono tanti altri modelli, ma questi sono, senza dubbio, quelli più quotati.

Detto ciò, nel caso ancora non li conoscessi, ti invito a leggere la mia guida completa sui NAS, in cui do tutte le informazioni di carattere generale.

Infatti, sono dei dispositivi estremamente utili, sia in ambito domestico che lavorativo. Insomma, ti permettono di salvare dati e file, così come eseguire backup e realizzare impianti di sorveglianza casalinghi.

Non solo, oggigiorno sono sempre di più le persone che utilizzano i Server NAS QNAP anche per riprodurre gli streaming, ma anche video e musica realizzati in ogni formato possibile immaginabile.

1. NAS QNAP TS 231P

QNAP TS-231P Collegamento ethernet LAN Torre Grigio, Bianco NAS
  • Tutti i prodotti hardware che richiedono una spina sono dotati di una spina UK a 3 pin

Iniziamo le rassegne dei migliori QNAP NAS Server del momento con il TS 231P. Si tratta di un modello ideale per usi domestici o piccole realtà aziendali.

In sintesi, il NAS QNAP TS 231P è un device estremamente versatile: lo si può usare come host per i propri file, ma anche impostarlo per eseguire automaticamente i backup e le sincronizzazioni fra i vari dispositivi connessi.

Non solo, puoi usarlo per realizzare un sistema di videosorveglianza domestico, ma anche per vedere ogni sorta di streaming e/o riprodurre qualsiasi altro file multimediale.

Altre caratteristiche da sottolineare? Beh, dispone del così detto sistema “Snapshot” che serve per recuperare le informazioni compromesse e/o danneggiate a seguito di attacchi Ransomware o di errori da parte dell’utente.

Caratteristiche tecniche:

  • Numero di HHD (slot o bay): 2
  • Processore: Alpine dual core da 1.7 GHz Cortex-A15
  • RAM: DDR 3 da 1 GB
  • Velocità in lettura: 224 MB/s
  • Velocità in scrittura: 176 MB/s
  • Porte: 2 porte LAN e 3 porte USB

2. QNAP Turbo Nas Ts-251+

QNAP TS-251+-2G 2 Bay Desktop High-performance NAS Enclosure - 2 GB RAM, Intel Celeron 2.0 GHz Quad Core Processor, Black
  • Transcodifica di video Full HD immediata o offline
  • Riproduzione di video 1080p con il telecomando integrato e il pass-through audio multicanale 7.1 tramite HDMI
  • Creazione di un cloud personale e trasmissione di file multimediali tramite DLNA, AirPlay, e Plex
  • Centralizzazione dell'archivio file, condividisione ed esecuzione del backup con prestazioni eccellenti

Proseguiamo le rassegne dei migliori server NAS QNAP con il Turbo Nas Ts-251+, pure questo ideale per un utilizzo domestico o in uffici di piccole dimensioni.

Infatti, offre delle performance molto elevate e lo consiglio, in special modo, a tutti coloro che desiderano un apparecchio ottimizzato per lo storage dei dati in totale sicurezza e per l’efficacia di backup.

Un altra caratteristica del QNAP Turbo Nas Ts-251+ è il suo sistema operativo semplicissimo da sfruttare e da navigare.

Inoltre, consente lo streaming diretto verso i dispositivi connessi. Si tratta di una delle sue qualità migliori, visto che è stato progettato con uno “spirito” multimediale.

Detto ciò, questo modello offre un accesso da remoto semplificato ma sempre sicuro e privato, in quanto – al pari degli altri – crea un vero e proprio server cloud domestico.

A mio avviso, si tratta di un’eccellente unità di centralizzazione, gestione e backup dei dati.

Caratteristiche tecniche:

  • Numero di HHD (slot o bay): 2
  • Processore: Intel Celeron da 64 bit
  • RAM: DDR 3 L da 2, oppure da 8 GB
  • Velocità in lettura: 225 MB/s
  • Velocità in scrittura: 225 MB/s
  • Porte: 2 porte LAN e 3 porte USB

3. QNAP TS-431P NAS Tower

QNAP TS-431P NAS Tower centro di archiviazione di rete per backup (HDD, SSD, Serial ATA II, Serial ATA III, 2.5/3.5", 0, 1, 5, 6, 10, JBOD, FAT32,HFS+,NTFS,ext3,ext4, Annapurna Labs)
  • centro di archiviazione di rete per backup
  • crea un blocco appunti privato su cloud da condividere con colleghi e amici
  • Creazione di un centro di sorveglianza 24/7 per uffici domestici di dimensioni ridotte
  • 4 Bay

Con il server NAS QNAP TS-431P NAS Tower alziamo l’asticella. Infatti, è un device con una serie di caratteristiche avanzate, interamente personalizzabile e ricco di opzioni.

Ciò, naturalmente, lo rende più complesso da configurare, quindi non è un modello molto adatto ai neofiti.

Ad ogni modo, se ci si informa e lo si setta con calma, non sarà tempo perso ma l’esatto contrario. Si avrà, infatti, modo di scoprire le mille opzioni che offre, personalizzandolo fino all’ultimo chip.

Per quel che riguarda i dati tecnici, il QNAP TS-431P NAS Tower presenta diverse app utili come Qmanager e si può usare per realizzare efficaci impianti di videosorveglianza.

Il suo sistema di sicurezza è uno dei più attendibili e avanzati, anche per via della possibilità di ricevere notifiche push in base a ciò che accade al device.

Infine, è dotato di funzione Snapshot e consente un facile accesso privato da remoto.

Caratteristiche tecniche:

  • Numero di HHD (slot o bay): 4
  • Processore: Alpine AL-212 da 1.7 GHz
  • RAM: 1 GB
  • Velocità in lettura: 223 MB/s
  • Velocità in scrittura: 172 MB/s
  • Porte: 2 porte LAN e 3 porte USB

4. QNAP TS-230 NAS RTD1296

QNAP TS-230 server NAS e di archiviazione RTD1296 Collegamento ethernet LAN Tower Blu
  • QNAP TS-230 - servidor NAS - 2 x SATA (3.5") - Realtek RTD1296 1.4 Ghz Quad-Core - 2GB (Hasta 2GB)

Infine, chiudiamo le rassegne dei migliori Server NAS QNAP con il TS-230 RTD1296. Tra tutti, questo ha, probabilmente, il miglior rapporto qualità/prezzo.

Pur avendo i suoi limiti, presenta un grado di ingegnerizzazione superiore ad altri modelli della medesima fascia.

È piccolo, compatto, leggero e, quindi, ottimo per l’archiviazione dei dati e per effettuare i backup sincronizzati.

Ovviamente, una volta avviato, avrai a disposizione la solita valanga di app, sebbene a livello di configurazione questo modello sia poco elastico e scarsamente personalizzabile.

La configurazione e l’installazione non sono propriamente immediate: bisogna faticare un po’, ma è possibile seguire uno dei tanti tutorial presenti in rete.

Infine, un altro limite è l’impossibilità di montare i dischi con il sistema di attacco rapido, dato che per riuscirci è necessario smontare parte del case in plastica.

Caratteristiche tecniche:

  • Numero di HHD (slot o bay): 2
  • Processore: Quad Core Cortex-A53 Realtek da 1.4 GHz
  • RAM: DDR 4 da 2 GB
  • Velocità in lettura: 113 MB/s
  • Velocità in scrittura: 113 MB/s
  • Porte: 1 porte LAN e 3 porte USB

server-nas-qnap

Le funzionalità dei migliori QNAP NAS Server

  1. Sistema di archiviazione
  2. Backup automatico
  3. Piattaforma di sharing
  4. Gestione centralizzata

Bene, terminata la rassegna dei migliori QNAP NAS Server del momento, passiamo ora alle loro funzionalità principali.

In altre parole, leggendo i paragrafi che seguiranno avrai modo di comprendere i criteri che mi hanno portato a scegliere proprio i 4 modelli appena recensiti.

Insomma, come già anticipato, esistono decine di modelli diversi. Tuttavia, molti di questi sono “di nicchia”, nel senso che si tratta di device piuttosto difficili da usare, nonostante eroghino prestazioni eccezionali.

Quelli che ti ho consigliato io, invece, possono essere usati da chiunque, sebbene sia necessario smanettare un pochino, almeno nel corso della prima installazione.

Inoltre, sono piuttosto versatili. Ciò li rende perfetti in molti contesti, anche piuttosto diversi tra loro.

1. Sistema di archiviazione

Uno degli usi più comuni dei QNAP NAS Server è proprio quello di sfruttarli come sistemi di archiviazione.

Insomma, se volgiamo utilizzarli per salvarli i nostri file e dati più importanti, allora dobbiamo pensarli come un mega hard-disk esterno.

Rispetto a quest’ultimo, però, il server NAS QNAP è personalizzabile a seconda di ogni singola specifica esigenza.

Essendo dotati di appositi “slot”, ecco che possiamo montare su questi ultimi i dischi che presentano la capacità di cui abbiamo bisogno.

Nel caso raggiungano tutti il limite massimo, sarà sufficiente sostituire i dischi pieni con quelli vuoti.

Detto ciò, ricorda che i migliori QNAP NAS Server del momento ti danno anche l’opportunità di proteggere i file salvati al loro interno. In altre parole, hai a disposizione sistemi di password e, volendo, pure l’autenticazione a 2 fattori.

2. Backup automatico

Un’altra importantissima funzionalità dai migliori QNAP NAS Server del momento è proprio l’attività di backup.

Che dire, si tratta senz’altro di un’operazione “irrinunciabile”, visto che è l’unico modo per tutelare i nostri dati. A maggior ragione, se decidiamo di utilizzare tali dispositivi nell’ambito di una piccola realtà aziendale.

Non importa che si tratti di un attacco informatico, piuttosto che di un nostro errore di distrazione.

In entrambi i casi, avere un backup dei file in questione è l’unica “speranza” che ci rimane. In caso contrario, potremmo benissimo “attaccarci al tram”.

A tal proposito, grazie alle app presenti nei Server QNAP NAS, puoi programmarli in modo tale che sia la macchina ad eseguirli in automatico. Così facendo, tu non dovrai più preoccuparti di nulla.

3. Piattaforma di sharing

Proseguiamo la rassegna delle funzionalità dei migliori QNAP NAS Server del momento con l’attività di sharing.

C’è chi svolge questa operazione con tali device per motivi di comodità, dato che poi è possibile eseguire la sincronizzazione con tutti i dispositivi connessi.

Questa funzionalità va alla grande quando dobbiamo trasferire grosse quantità di dati, senza rischire di dimenticarne qualcuno.

Allo stesso tempo, però, c’è anche chi lo fa per motivi di sicurezza. Devi sapere, infatti, che quando utilizzi la e-mail, piuttosto che le app di messaggistica o dei servizi cloud, stai comunque condividendo i tuoi file ricorrendo ai servizi offerti da terze parti.

Vien da sé che queste possono benissimo intercettare la corrispondenza. Puoi risolvere brillantemente il problema utilizzando come intermediario proprio i server NAS QNAP che hai scelto.

Così facendo, nessuno potrà mai conoscere il contenuto dei file che intendi trasferire.

4. Gestione centralizzata

Infine, un’altra funzionalità davvero utile dei migliori Serve QNAP NAS del momento è proprio la gestione centralizzata.

Che vuol dire? Beh, molto semplicemente, collegando un monitor a tali dispositivi, ecco che puoi gestirli come fossero dei veri e propri computer.

Insomma, troverai i percorsi organizzati in cartelle e directory, sia in locale che da remoto, proprio come fosse un normalissimo PC.

In altre parole, non devi smanettare digitando codici di programmazione a tutto spiano, così come non è necessario conoscere alcun linguaggio particolare.

Per gestire questa funzionalità in modo facile e veloce, consiglio di utilizzare l’app denominata “MyQNAPCloud che puoi scaricare andando sul sito ufficiale.

Naturalmente, grazie a quest’ultima potrai gestire tutte le funzionalità del tuo server QNAP NAS, incluso un ipotetico impianto di videosorveglianza domestico.

nas-server

Come eseguire la prima installazione di un QNAP NAS Server

  1. Collega il tuo QNAP all’alimentazione e alla rete internet tramite cavo ethernet.
  2. Inserisci gli hard-disk negli appositi “slot” e accendilo.
  3. Ora, su un alto device, scarica l’app denominata “Qfinder Pro andando sul sito ufficiale.
  4. Una volta scaricata, procedi con il settaggio, ovvero compilando le schede “Nome/Password”, “Data/Ora”, “Rete”, “Servizi” e “Riepilogo”.
  5. A questo punto, lancia l’app “Qfinder Pro” ed esegui il login per entrare nel pannello di controllo del server QNAP NAS stesso.
  6. Crea lo “Storage Pool” per “collegare” i dischi tra loro e, successivamente, crea anche i “volumi”, ovvero degli spazi all’interno dei dischi stessi, da destinare ad attività specifiche (cluod, backup e via dicendo).

Ecco come eseguire la prima installazione di un QNAP NAS Server. Certo, devi smanettare qualche minuto, ma nulla di troppo complicato.

In pratica, le operazioni più importanti sono proprio la creazione dello “Storage Pool”, così come la successiva ripartizione interna dei dischi.

Come proteggere i migliori QNAP NAS Server

  1. Installa un antivirus.
  2. Usa una VPN.

Ovviamente, essendo dei server QNAP NAS dei dispositivi informatici connessi alla rete, ecco che questi possono possono subire degli attacchi, proprio come qualsiasi altro PC o device mobile.

Per fortuna, in nostro aiuto giungono gli antivirus, la cui funzione è quella di debellare eventuali infezioni eseguendo scansioni sul dispositivo e isolando il malware.

Le VPN, invece, ci forniscono un nuovo indirizzo IP che è quel codice che ci viene assegnato dal provider per consentirci di entrare nella rete.

Purtroppo, l’IP del provider può rivelare la nostra identità, ma anche posizione geografica e attività compiute in rete.

Al contrario, quello fornitoci dalla VPN è da considerarsi fittizio, ovvero non è associabile né alla nostra persona, né alla nostra posizione geografica.

Migliori QNAP NAS Server del momento: sezione F.A.Q.

Scommetto che hai ancora un bel po’ di confusione in testa, vero? Beh, è normale. Per carità, rispetto a qualche anno fa, oggigiorno i Serve QNAP NAS sono molto più diffusi.

Nonostante ciò sono ancora “lontani” dai classici device a cui siamo abituati, ovvero PC, Smartphone e Tablet.

Ecco perché ho deciso di realizzare questa sezione F.A.Q. raggruppando le domande più cliccate in rete e quelle che ricevo più frequentemente dai miei Lettori.

Così facendo avrò modo di spigare meglio gli aspetti più importanti, tralasciando i dettagli puramente tecnici.

Vorresti farmi qualche domanda anche tu? Ottimo, allora scrivimela nei commenti.

1. Come funziona un server NAS QNAP?

Molto semplicemente, i server NAS QNAP funzionano come un normale computer. Infatti, sono dotati di un loro sistema operativo del tutto autonomo.

In altre parole, si tratta di un “combinato” tra hardware e software, dotato di tutta una serie di protocolli finalizzati a supportare la condivisione di file nella rete.

2. Cosa sono i NAS QNAP?

I NAS QNAP sono, per l’appunto, un particolare tipo di Network Attached Storage. Tra le loro caratteristiche troviamo l’estrema versatilità e la facilità di utilizzo.  Infatti, è più indicato per le realtà domestiche o piccole aziende.

Se hai diverse esigenze, consiglio di dare una letta alla mia guida in cui parlo dei NAS Synology per avere più dettagli in merito.

3. Come entrare in QNAP?

Per entrare in QNAP ti basta scaricare l’app denominata “Qfinder Pro” su un qualsiasi device, al fine di creare il tuo account di amministratore e, quindi, impostare le password e/o altri sistemi di sicurezza.

Dopodiché, dovrai collegare il tuo server QNAP NAS alla presa di corrente e alla rete internet.
nas-server-qnap

4. Quanto costa fare un NAS?

Beh, dipende tutto dalle tue esigenze. Si parte da un minimo di 40-50 euro, salvo salire ed arrivare fino a qualche migliaio.

Essendo dei dispositivi perfettamente personalizzabili, consiglio di fare un calcolo dello spazio che ti serve e acquistare i rispettivi dischi, senza esagerare in capacità.

5. Quanti anni dura un NAS QNAP?

In media, i dischi dei server NAS QNAP possono durare dai 10 anni, fino a 2, a seconda dell’uso che se ne fa.

Ovviamente, maggiore è l’intensità di quest’ultimo, maggiore sarà anche il grado di usura del device.

Riepilogo riassuntivo sui migliori QNAP NAS Server

  1. I migliori server del momento sono NAS QNAP TS 231P, QNAP Turbo Nas Ts-251+, QNAP TS-431P NAS Tower e QNAP TS-230 NAS RTD1296.
  2. Sono particolarmente indicati per gli usi domestici oppure per le piccole imprese che non necessitano di grosse infrastrutture informatiche.
  3. Sono relativamente facili da gestire e puoi personalizzarli in base alle tue esigenze, come meglio credi.
  4. Le funzionalità che devono avere i migliori server QNAP NAS sono il sistema di archiviazione, il backup automatico, la piattaforma di sharing e la gestione centralizzata.
  5. Essendo dei device informatici connessi in rete, purtroppo gli stessi possono subire gli stessi attacchi informatici dei nostri PC, piuttosto che Smartphone o Tablet.
  6. Ecco perché consiglio sempre di installare un ottimo antivirus e di usare il NAS sempre in accoppiata con una VPN, in modo da cambiare l’indirizzo IP che ti viene assegnato di default dal provider di rete.
Fammi sapere cosa ne pensi

      Leave a reply

      Diffida Dalle Imitazioni

      Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

      Per iniziare

      In evidenza

      LeMiglioriVPN.com
      Logo