Come sbloccare i siti bloccati: ecco 3 modi per farlo

sbloccare-siti-bloccati

In questo articolo ti spiegherò come sbloccare o vedere i siti bloccati. Non riuscire a collegarsi ad una pagina da proprio sui nervi.

Anch’io, all’inizio, mi disperavo perché non sapevo come procedere. Poi, studiando, ho scoperto che esistono diversi metodi per risolvere tale problema.

Ecco perché nei prossimi paragrafi li passerò tutti in rassegna, spiegandoti con parole semplici in cosa consistono e quali sono tutti i loro pro e contro.

Infine, chiuderò la guida con la consueta sezione F.A.Q., perfetta per chiarire gli ultimi eventuali dubbi e capire quale sia il miglior metodo da adottare.

SI', VOGLIO PROVARLA GRATIS
ExpressVPN per vedere i siti bloccati

Scrocca 1 mese gratis a ExpressVPN!! E' l'unica che ti permettere di richiedere il rimborso entro i primi 30 giorni d’uso SENZA fare domande o richiedere motivazioni.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 4.11.2022

Sbloccare i siti sbloccati: principali tipi di restrizioni informatiche

  1. Restrizioni locali
  2. Blocco da parte del provider
  3. Restrizioni regionali (dette anche “geo-restrizioni”)

Ovviamente, prima di capire come vedere i siti bloccati è necessario avere ben chiara quale sia la natura della restrizione che ci impedisce di raggiungere determinate pagine web.

Di seguito, ti spiegherò cosa sono e come agiscono, ovviamente utilizzando parole semplici e comprensibili a chiunque, inclusi quelli che si ritengono negati con l’informatica.

1. Restrizioni locali

Sono quei blocchi che riguardano solo una determinata rete locale (LAN), per l’appunto. Un esempio? Beh, pensa a quelle delle scuole, delle università o delle aziende.

Molto spesso, i gestori di queste reti LAN impostano delle specie di “filtri” che impediscono – a monte – di connettersi ai social network.

Questo, naturalmente, per evitare che studenti o impiegati si facciano i cacchi loro. Ad ogni modo, questo è un ottimo esempio di restrizione locale.

2. Blocco da parte del provider

In certi casi, capita che le autorità italiane dispongano ai provider che operano nel nostro Paese di bloccare determinati siti o pagine.

Per comprendere meglio la loro natura, ti faccio un esempio molto semplice anche in questo caso.

Hai presente quei siti che trasmettono film e serie TV in streaming gratis perché abusivi? Ecco, se i loro server fossero in Italia, la Procura di competenza avrebbe già provveduto al loro sequestro.

Tuttavia, gli stessi sono ubicati in zone remote del mondo, decisamente al di fuori della giurisdizione italiana.

Quindi, l’unica soluzione che rimane è proprio quella di ordinare ai provider di impedire la connessione a questi siti.

Purtroppo, questi blocchi non riguardano solo i siti di streaming abusivi.

Molto spesso, infatti, sono il mezzo con cui vengono attuate le censure governative, specialmente nei paesi totalitari (Cina, Corea del Nord, Iran e via dicendo).

3. Restrizioni regionali (o geo-restrizioni)

Infine, prima di affrontare il come sbloccare o vedere i siti bloccati, permettimi di parlarti dell’ultimo tipo di blocco in cui potresti incappare, ovvero le geo-restrizioni.

Nella stragrande maggioranza dei casi, questi vengono applicati dalle grosse compagnie di streaming, al fine di tutelare i diritti televisivi di ogni singolo catalogo nazionale.

Hai presente piattaforme come Netflix, DAZN e via dicendo? Bene.

Sappi che se hai sottoscritto l’abbonamento in Italia e, per tutta una serie di motivi devi recarti all’estero, ecco che non avresti accessi al catalogo italiano.

Insomma, per i nostri connazionali espatriati può essere una gran bella rottura.

come-sbloccare-i-siti-bloccati

3 modi per sbloccare o vedere i siti bloccati

  1. Server Proxy
  2. Cambio manuale DNS
  3. VPN

Quelli appena elencati sono i 3 metodi principali che ti permettono di risolvere il problema in questione.

Per chi a poca dimestichezza con l’informatica, uno varrebbe l’altro. In realtà, gli stessi presentano grosse differenze, così come presentano relativi pro e contro.

Detto ciò, sei curioso di sapere come si sblocca una pagina internet? Allora iniziamo subito con le rispettive rassegne.

1. Server Proxy

Il primo metodo che ho deciso di elencare sono, per l’appunto, i server proxy. Senza farla troppo complicata, questi fungono da “intermediario” tra il tuo dispositivo e il server del sito che intendi visitare.

Funzionano esattamente come un “filtro”, di conseguenza, grazie ad opportuni software, è possibile cambiarlo a seconda della proprie necessità.

Pro:

  • La stragrande maggioranza dei proxy non hanno nessun costo.
  • Sono facili da usare.

Contro:

  • Rallentano molto la connessione.
  • Sono piuttosto pericolosi perché chiunque abbia accesso ai server può intercettare e profilare tutti coloro che transitano attraverso.

2. Cambio manuale DNS

DNS è un acronimo, e sta per “Domain Name System”, ossia “sistema dei nomi di dominio”.

In parole povere consistono in una cifra numerica che, in linguaggio di programmazione, serve a stabilire una connessione tra due dispositivi, come ad esempio un computer e un server, ossia i DNS permettono di tradurre gli in indirizzi Web in indirizzi IP e viceversa.

Ad esempio, se sfrutti i DNS originali del tuo operatore telefonico italiano per vedere un sito bloccato proprio dalle autorità italiane, non riuscirai ad accedervi.

Utilizzando altri DNS, invece – magari sostituendoli con quelli di Google che non prevedono limitazioni – potrai finalmente bypassare i siti bloccati.

Pro:

  • Anche il cambio manuale dei DNS non prevede alcun costo.

Contro:

  • Ci sono diversi siti che comunque non riesci a sbloccare con questo metodo.
  • E’ necessario saper smanettare almeno un po’ dal momento che ogni variazione va fatta manualmente, agendo sulle impostazioni di rete.
  • Non ti protegge da eventuali attacchi esterni.

3. VPN

Le “VPN”, ovvero le “Virtual Private Network”, sono dei software che ti consentono di navigare attraverso le così dette “Rete Vituali Private”, costituite da tutta una serie di server sparsi per il mondo.

Ogni server dispone di un suo proprio indirizzo IP che, noi utenti, possiamo “prendere in prestito” da utilizzare in sostituzione al nostro.

Questo servizio è molto utile per vedere i siti bloccati da limitazioni più difficili da superare con gli altri metodi già analizzati.

In poche parole, i servizi VPN sono in grado di camuffare l’indirizzo IP del tuo computer facendolo risultare come un IP straniero a tutti gli effetti.

Pro:

  • Sono in grado di sbloccare qualunque sito bloccato, indipendentemente dalla natura del blocco.
  • I migliori prodotti sono molto facili da usare, perfetti anche per i principianti.
  • Applicano sistemi di crittografia al traffico dati, di conseguenza sei protetto da qualsiasi attacco esterno.
  • Le compagnie che sottoscrivono la politica “no log” non registrano alcun tuo dato.

Contro:

  • Le migliori VPN non sono gratis (però, grazie ai miei coupon, arrivi a pagarle “quasi niente”).

 

come-vedere-siti-bloccati

Come sbloccare i siti bloccati con le VPN: tutorial

  1. Scarica una buona VPN come Express che è gratis per 30 giorni.
  2. Procedi con la sua installazione.
  3. Una volta terminata, crea il tuo account utente.
  4. Fatto? Allora chiudi tutti i browser aperti.
  5. Dopodiché, avvia ExpressVPN cliccando sull’icona.
  6. Esegui il log-in per poter “entrare”.
  7. Attivala, scegliendo una delle sue tante posizioni server (copre tutti i continenti).
  8. A questo punto, apri il browser e connettiti a qualunque sito tu voglia.

Ecco come si sblocca una pagina Internet in pochissimi minuti e senza avere chissà quali competenze informatiche.

Insomma, se sai usare l’app del meteo, allora sei, per forza di cosa, anche in grado di usare una VPN come Express.

Sezione F.A.Q.: come sbloccare i siti bloccati

Tranquillo, immagino ci siano ancora alcuni aspetti poco chiari.

Abbiamo passato in rassegna diversi aspetti informatici inerenti il come si sblocca una pagina internet, di conseguenza, se non sei del mestiere, potresti avere bisogno di qualche chiarimento in più.

Quindi, non c’è cosa migliore di una bella sezione F.A.Q.

1. Come mai mi hai consigliato ExpressVPN?

  1. Prima di tutto, puoi scroccarle davvero 30 giorni gratis. Ti basta approfittare della garanzia “Soddisfatto o Rimborsato” per richiedere indietro i soldi spesi. Infatti, è l’unica compagnia che non pretende alcuna motivazione.
  2. Essendo compatibile con i principali dispositivi e sistemi operativi, è davvero facile sia da installare che da utilizzare.
  3. Copre ben 90 paesi diversi in tutto il mondo.
  4. Costa come 2 pizze al mese.
  5. Se proprio vuoi, sappi che hai la possibilità di condividere la spesa, dal momento che sono consentiti fino a 5 login simultanei.

2. Che differenza c’è tra i proxy e le VPN?

Per quanto riguarda il solo meccanismo da azione, VPN e proxy sono, pressoché, la stessa cosa. Le differenza consistono nel fatto che i server delle prime sono dei dispositivi realizzati apposta.

Inoltre, le VPN utilizzano elevati standard di crittografia che impediscono a terzi di “bucare” la connessione.

Infine, come già brevemente accennato, le compagnie più serie come ExpressVPN sottoscrivono la politica “no log” che impedisce loro di registrare il traffico afferito ad ogni singolo utente.

Ecco perché sono infinitamente più sicure rispetto ai proxy.

3. Ci sono delle alternative ad ExpressVPN per sbloccare i siti bloccati?

Guarda, eventualmente ci sono PrivateVPN e SurfShark che sono degli ottimi software.

Insomma, erogano prestazioni di tutto rispetto, così come coprono tantissimi paesi e, infine, sottoscrivono pure la politica “no log”.

Purtroppo, però, a loro non puoi scroccare un bel niente. ExpressVPN è l’unica a cui puoi fregare 1 mese intero 😉

4. Cos’altro posso fare con una VPN come Express?

  1. Navigare in anonimo da ufficio, in modo che il capo non ti becchi mentre ti fai i fatti tuoi durante l’orario di lavoro.
  2. Accedere ai migliori siti di calcio in streaming, italiani ed esteri.
  3. Imparare il francese grazie a Netflix e ai sottotitoli del catalogo in madrelingua.
  4. Risparmiare suoi voli aerei e moltissimi altri prodotti che puoi trovare online.

come-si-sblocca-una-pagina-internet

5 ultime considerazioni su come sbloccare o vedere i siti bloccati

  1. Nel corso dei primi paragrafi ti ho parlato di tutti i possibili blocchi informatici che ci impediscono di raggiungere i nostri siti preferiti.
  2. Successivamente, ti ho parlato anche dei 3 principali metodi con cui risolvere questo problema.
  3. Come hai letto tu stesso, il migliore consiste nell’utilizzare le VPN.
  4. Quindi, come si sblocca una pagina internet senza stress? Utilizzando proprio un software come ExpressVPN.
    Tra l’altro, può esserti utile anche in molte altre circostanze.
  5. Per concludere, permettimi di farti un’offertona: clicca il mio coupon e, oltre ai 30 giorni di prova gratis, avrai diritto anche a 3 mesi in omaggio sul primo abbonamento!

Ok, voglio anche i 3 mesi in omaggio !
Sblocca tutti i siti che vuoi con ExpressVPN

ExpressVPN è l'unico prodotto professionale, facile da usare, ma che costa come 2 pizze al mese

Fammi sapere cosa ne pensi

Leave a reply

Diffida Dalle Imitazioni

Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

Per iniziare

In evidenza

LeMiglioriVPN.com
Logo