Google DNS: La guida definitiva al setup dei DNS di Google

Senza esserne a conoscenza in modo cosciente, i server DNS sono utilizzati quotidianamente da chiunque si colleghi a internet.

L’acronimo DNS sta per Domain Name System ed indica un traduttore, se così possiamo definirlo, che ti consente di raggiungere un determinato sito web senza dover digitare sulla tastiera le reali coordinate del sito, ma solo il testo.

Quindi “google.it” anziché “84.563.224.78” ad esempio.  Sicuramente ricordare un testo è più facile di un indirizzo numerico!

Di solito il server DNS viene fornito in automatico dal tuo gestore telefonico, non è una tua scelta o compito selezionarlo. Potresti però ritrovarti con un server più lento di altri. Al contrario di quello che si possa credere, in una situazione di eccessiva lentezza, puoi cmabiare in autonomia il server DNS utilizzato.

Utilizzando DNS veloci, sarà più facile e rapido raggiungere il sito web che t’interessa rispetto ad un DNS lento. Ed è qui che sorge spontanea la domanda “Come faccio a selezionare e poi cambiare il mio DNS preimpostato?”.

Seguendo le indicazioni passo dopo passo potrai risolvere tutti i tuoi problemi legati all’utilizzo di server DNS lenti. Il cambiamento può essere effettuato da diversi dispositivi, senza cambiare il risultato finale. Puoi agire sul modem, direttamente sul pc oppure da device mobile 8tablet e smartphone, sia Android sia iOS). Vediamo come!

DNS: i migliori tra cui scegliere

Sul mercato dei server DNS c’è tantissima concorrenza, per questo scegliere il più adatto non è cosa da poco. I migliori da utilizzare sono quelli di Google, Cloudfare e OpenDNS:

  • Google: predefinito 8.8.8.8, alternativo 8.8.4.4;
  • Cloudflare: predefinito 1.1.1.1 alternativo 1.0.0.1;
  • OpenDNS: predefinito 208.67.222.222 alternativo 208.67.220.220.

I server DNS di Google sono sicuramente i migliori e più noti, poiché oltre ad essere veloci, sono internazionali e consentono l’accesso ai siti web che vengono oscurati dai provider italiani. Stessa cosa per Cloudflare che inoltre è caratterizzato dalla capacità di non tenere traccia dei siti web visionati dall’utente.
OpenDNS invece si utilizza principalmente per la funzione di parental control, che consente quindi la limitazione a specifiche categorie di siti. Anch’essi sono veloci e consentono l’accesso ai siti bloccati in Italia.

Oltre alla velocità, altro parametro importante per la scelta di un buon server, bisogna valutare la sicurezza. Virus e malware potrebbero attaccare il pc facendolo andare su un sito web diverso da quello scelto. Si chiamano “attacchi di spoofing”. Un buon DNS in pratica evita di farti andare su haibeccatounvisur.com al posto di questoerailsitoscelto.it.

I server DNS Google ad oggi sono sicuramente la scelta migliore, poiché uniscono velocità e sicurezza in un unico pacchetto.

Come impostare i DNS di Google dal modem?

Impostare i DNS Google direttamente dal modem è utile per evitare di cambiare le impostazioni di ogni singolo dispositivo, effettuando quindi un cambiamento radicale. Così facendo qualsiasi tablet, pc o smatphone che utilizzi quel modem si ritroverà ad usare il DNS impostato.

La prima cosa da fare è aprire il browser che utilizzi di solito.

Fatto ciò collegati al tuo router, tipicamente all’indirizzo 192.168.0.1 oppure all’indirizzo 192.168.1.1 (or 192.168.2.1 per alcuni router asus) per avere accesso al pannello di gestione del modem, semplicemente digitando i numeri d’indirizzo indicati nella barra delle ricerche.

Sezione cambio DNS Google per router Asus

Si aprirà una finestra di login in cui dovrai inserire il nome utente e la password per poter accedere al dispositivo.
A meno che tu non le abbia cambiato i dati di login, quelli che ti servono sono tipicamente tiadmin/admin (username/password) oppure admin/password (username/password).

Eseguito l’accesso al pannello di controllo del modem, vai nella sezione LAN o DHCP o RETE e tipicamente trovi la zona dove inserire i server DNS.

Adesso, spunta la casella “usa questi server DNS” o una voce simile e compila i campi con gli indirizzi dei DNS di Google che abbiamo indicato nel paragrafo precedente.  Clicca poi sul pulsante “applica” (va bene anche “ok” o “salva”, a secondo dei casi) ed avrai finito. In questo modo hai cambiato l’indirizzo del tuo server passando a Google DNS.

Attenzione! Alcuni modem recenti non permettono il cambio poiché gli indirizzi sono forniti in automatico dal provider.

Come impostare i DNS Google dal pc?

Effettuare il cambio e passare ai DNS Google dal computer ti consente di fare la sostruzione dei server solo per il dispositivo in atto. Quindi non sarà un cambiamento generale, ma specifico per il pc che stai utilizzando.

impostare google dns

(1) La prima cosa da fare è cliccare sul tasto “start” in basso a sinistra e digita nella casella di ricerca “centro di connessione di rete e condivisione” e premere invio. Si aprirà un menu a tendina e dovrai cliccare sul primo risultato.

(2) Clicca sul nome della connessione che ti verrà mostrata e poi sul pulsante “proprietà”. Doppio clic sulla voce “protocollo internet versione 4 TCP/IPv4” che comparirà nell’elenco “la connessione utilizza gli elementi seguenti” della nuova finestra aperta.

(3) Adesso devi spuntare la voce “utilizza i seguenti indirizzi server DNS” e digitare i due indirizzi di Google (8.8.8.8 e 8.8.4.4) rispettivamente nella sezione server DNS preferito e server DNS alternativo.

4) Conferma tutte le modifiche cliccando su “ok” e la procedura sarà terminata. Così facendo avrai adottato i DNS di Google e non più quelli predefiniti forniti dal tuo gestore di rete in modo automatico.

Per effettuare il cambio dei server su un dispositivo Mac (Macbook o iMac) dovrai invece agire in diverso modo.

Clicca sul simbolo del Wi-Fi in alto a destra e poi su “apri preferenze rete”. Si aprirà una finestra, clicca sulla connessione che stai utilizzando e poi su “avanzate” in basso a destra. Comparirà un’altra finestra, vai su DNS, la terza opzione a partire da sinistra, e poi sul tastino “+” in basso a sinistra. Digita ora i numeri dei DNS Google, clicca su “ok” ed è fatta. Semplice vero?

Come impostare i DNS di Google su dispositivi mobile con rete Wi-Fi ?

Si possono impostare i DNS di Google anche su dispositivi mobile come tablet o smartphone. Anche in tal caso beneficerai in velocità di navigazione e maggiore sicurezza. Queste procedure, che cambiano a secondo dell’utilizzo di Android o iOS sono valide solo utilizzando la rete wireless. Utilizzando invece la rete 4g 8dati) si può fare il cambio, ma bisogna utilizzare applicazioni terze (e una procedura diversa).

Per effettuare il cambio DNS su uno smatphone o tablet Android dovrai prima assegnare un indirizzo IP statico al dispositivo. Per farlo vai in “impostazioni”, “Wi-Fi” e tieni premuto qualche secondo il dito sulla connessione che utilizzi. Vai poi sulla voce “modifica config. di rete” e spunta l’opzione “statico”.  Scorri poi la pagina verso il basso, digita gli indirizzi dei due server Google nei campi DNS 1 e DNS 2 e salva il tutto.

Per iPhone o iPad invece accedi nelle impostazioni e seleziona la voce “Wi-Fi”. Tappa l’icona informazioni (la “i” azzurra con un cerchietto attorno) accanto alla connessione che utilizzi, si aprirà una nuova finestra, vai su “configura DNS”, poi spunta la voce “manuale” e digita sotto i due indirizzi Google DNS. In fine tappa su salva in alto a destra ed è fatta.

Cambiare DNS utilizzando la rete dati

Come accennato, per cambiare i server DNS su un dispositivo mobile connesso a rete dati bisogna effettuare un passaggio diverso. Per utilizzare i Google DNS c’è bisogno di un’applicazione esterna. Ne esistono diverse in circolazione. Oggi vi proponiamo DNS Changer per Android.

Non necessita di root, quindi il dispositivo rimarrà inviolato.

Dopo aver scaricato l’applicazione dal Play Store aprila. Pigia su “start” al centro della schermata. Si aprirà una nuova pagina, tappa “ok” e di nuovo “start”. A questo punto dovresti trovarti su una schermata di colore verde. Selezione la dicitura “Google DNS” e poi tappa su “connected”.

Questi sono tutti i metodi per cambiare i server DNS stabiliti dal tuo gestore telefonico in automatico. Impostando quelli di Google, che ricordiamo sono 8.8.8.8 e 8.8.4.4, otterrai un aumento nella velocità di navigazione e maggiore sicurezza, incorrendo in meno possibilità di “entrare” su un sito web malevolo, diverso da quello che cercavi.

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply

      Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.