Come testare un Proxy e controllare la sua funzionalità

testare-proxy

Ok, ok, ok! Ne hai appena scaricato uno e ora vorresti sapere come testare, controllare e verificare l’operatività del Proxy, giusto?

In caso di risposta affermativa, sappi che sei capito nella guida numero 1 di tutta la rete. Il motivo? Beh, scoprilo proseguendo con la lettura.

PROVA GRATIS
Private Internet Access con Proxy incorporato

Sfrutta la prova i 30 giorni di garanzia e naviga in modo sicuro ovunque tu sia.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 2.2.2023

Come testare un Proxy: 2 modi per farlo (con tutorial)

  1. Verifica il tuo indirizzo IP prima e dopo l’attivazione del Proxy.
  2. Sfrutta un software gratis come Proxy Checker.

Ecco come controllare il Proxy al fine di verificare il suo corretto funzionamento.

Ad ogni modo, prima di iniziare con i tutorial veri e propri, è opportuno avere una minima infarinatura riguardo l’argomento in questione.

Infatti, “giocare” con questi sistemi potrebbe causare il “coma profondo” della tua dispositivo.

Di conseguenza, ti invito a dare uno sguardo alla mia guida in cui spiego dettagliatamente cos’è un Proxy e a cosa serve senza, però, utilizzare termini noiosi e complessi.

Come avrai modo di leggere, tutto ruota attorno all’indirizzo IP, un codice numerico univoco che ci viene assegnato di default dal provider di rete.

Ecco, quest’ultimo – in determinate occasioni – può crearci dei problemi. Gli stessi possono essere risolti anche dai Proxy, a patto che vengano utilizzati nel modo corretto.

1. Verifica il tuo indirizzo IP prima e dopo l’attivazione del Proxy

  1. Collegati alla mia guida in cui ti insegno come trovare l’indirizzo IP e segnatelo.
  2. Dopodiché, chiudi tutti i browser e disattiva la connessione (wi – fi o ethernet non ha importanza).
  3. Ora, ripristina la connessione e attiva il Proxy, sia tramite inserimento manuale dei valori, che tramite app o estensione del browser.
  4. A questo punto, ritorna sulla mia pagina: riesci ad aprire il sito? L’IP che appare è diverso da quello che avevi trascritto poco fa? Bene, allora il Proxy sta funzionando.

Quello che ti ho appena indicato è il metodo più facile per testare, controllare e verificare le funzionalità del Proxy che stai usando.

Ogni tanto capita che, a seguito della sua attivazione, non si riesca più a visualizzare alcun sito. Succede perché è un attimo copiare in modo errato i valori numerici.

Quindi, se dovesse capitare anche a te, non temere e controlla bene.

2. Sfrutta un software gratis come Proxy Checker

  1. Come prima cosa, scarica Proxy Checker, un tool gratuito offerto dalla casa madre Proxifier.
  2. Procedi con l’installazione guidata che non ti ruberà più di 2 minuti.
  3. Avvia l’app facendo doppio click sull’icona: come vedi l’interfaccia è davvero intuitiva.
    come-testare-proxy
  4. Clicca su “Proxy Server” e inserisci i valori di quello che hai scelto. Nel mio caso ho utilizzato il Proxy Socks 5 di Private Internet Access o “P.I.A. VPN”, che dir si voglia.
  5. Procedi cliccando “Salva”, torna sulla pagina principale dell’interfaccia e clicca su “Start Testing” per dare il via all’operazione.
  6. Qualsiasi errore verrà rilevato in automatico, così tu potrai agire velocemente e a colpo sicuro per correggerlo.

Beh, questo secondo metodo per testare, controllare e verificare le funzionalità del Proxy è decisamente più comodo.

Se non altro, in caso di errore sapresti già dove “mettere le mani”, evitando quindi lo sbattimento di cercarlo o verificare la correttezza di ogni numero inserito.

Navigare senza testare il Proxy: ecco cosa succede

E’ essenziale controllare e verificare il Proxy per evitare alcune spiacevoli situazioni, quali:

1. Non riuscire a più navigare in rete

Come già anticipato, sbagliare anche solo una cifra potrebbe “scollegarti” da Internet. In altre parole, considera questi paramatri come delle vere e proprie “chiavi”.

Per aprire una determinata porta non è sufficiente utilizzarne una simile, ci vuole quella giusta. Insomma, occorre che i suoi “dentini” combacino perfettamente con le scanalature della serratura.

d ogni modo, appena trovi l’errore, ci metti davvero un attimo a risolverlo.

2. Venire bloccati dalle geo-restrizioni

Diversi utenti sfruttano i Proxy per sbloccare i siti bloccati da geo-restrizioni, in particolare quelli che trasmettono gli streaming.

Di conseguenza, il non testare il Proxy prima di effettuare l’accesso ti farebbe correre il rischio di trovare il solito messaggio di errore.

Se quello che hai installato non è in grado di cambiare il tuo indirizzo IP, significa che è un “bidone” o, nell’ipotesi peggiore, un malware “spacciato” come Proxy.

verificare-proxy

3. Ritrovarsi con il proprio indirizzo IP visibile

Divertimento, ma non solo. Ci sono anche diversi utenti che, consapevoli dei rischi che si possono correre in rete, decidono di utilizzare questi software per tutelare la loro privacy.

Infatti, quando riusciamo a nascondere il nostro indirizzo IP reale, ecco che per i malintenzionati diventa sempre più difficile risalire alla nostra identità, posizione geografica e attività online.

Detto ciò, testare, verificare e controllare le funzionalità del Proxy prima di navigare è essenziale per capire se siamo effettivamente pronti per navigare in anonimo.

Insomma, saltare questo passaggio significa rischiare di mettere tutti i propri dati sensibili in “bella vista”.

Come testare un Proxy: sezione F.A.Q.

Scommetto che c’è ancora qualcosa che non ti torna, vero? Tranquillo, è più che normale. Sapessi quanto tempo ci ho speso io sopra questi argomenti.

Naturalmente, però, non serve conoscere ogni aspetto per avere le idee più chiare. Tanto per fare un paragone, non serve certo essere ingegneri meccanici per poter imparare a guidare l’auto, giusto?

Quindi, ho deciso di facilitarti l’impresa mettendoti a disposizione questa pratica sezione F.A.Q. che raccoglie le domande più ricercate in rete.

1. Come verificare i Proxy?

Beh, basta visitare la mia pagina in cui spiego come trovare l’indirizzo IP, ma anche siti gratuiti come What’s My IP Address.

In alternativa, puoi sempre utilizzare un tool come Proxy Checker, di cui ho già parlato nei paragrafi qui sopra.

2. Come risolvere i problemi di Proxy?

Come prima cosa, vai nelle impostazioni di sistema e verifica che i parametri inseriti siano corretti. Fatto ciò, se il problema persiste, prova ad utilizzare un altro browser.

Se anche dopo questi tentavi continui a riscontrare errori, allora prova a resettare tutti i parametri e inserisci dei nuovi valori.

3. Che differenza c’è tra i Proxy e le VPN

Sono 2 le differenze sostanziali: le VPN, oltre a darti un nuovo indirizzo IP come i Proxy, in aggiunta applicano delle chiavi crittografiche alla connessione, rendendola impenetrabile a qualsiasi intrusione.

Inoltre, le VPN offrono in più anche solide garanzie legali come, ad esempio, la sottoscrizione della politica “no log”.

In pratica, non registrano il traffico che avviene attraverso i propri server. Questo, purtroppo, non si può dire altrettanto per i proxy.

Se vuoi saperne di più, nella mia guida dedicata proprio alle differenze tra Proxy e VPN troverai tantissime informazioni aggiuntive.

controllare-proxy

4. Se uso una VPN possono fare a meno di testare i Proxy?

Certo che sì, dal momento che le migliori VPN sono dotate di interfaccia grafica che permette di verificare il proprio stato in qualsiasi momento.

Non solo, puoi anche cambiare posizione server con un semplice click e, nel caso qualcuno dovesse avere qualche problema, stai tranquillo che verresti reindirizzato in automatico verso il primo disponibile.

Riepilogo conclusivo su come testare un Proxy e perché farlo regolarmente

  1. Essenzialmente esistono 2 modi per farlo. Il primo consiste nell’utilizzare dei siti gratis come la mia pagina dedicata o What’s My IP Address per verificare il cambio di IP a seguito dell’attivazione del Proxy.
  2. In alternativa, esistono dei tool gratuiti come Proxy Checker. Una volta installato, eseguirà dei test di varia natura, allo scopo di “diagnosticare” eventuali problemi.
  3. Non testare, controllare e verificare i Proxy può esporci a dei rischi che vanno dal non riuscire più a navigare, fino allo “scoprire” i nostri dati sensibili, piuttosto che venir bloccati dalle geo-restrizioni.
  4. Puoi risolvere tutte queste seccature utilizzando una VPN che, oltre a fornirti dei nuovi indirizzi IP, crittografa la connessione e non registra alcun dato.
  5. A proposito, perché non provi Private Internet Access e il suo proxy Socks 5 gratis per 30 giorni? Non solo, per i miei Lettori è previsto pure uno sconto dell’83%, un affarone!

PROVA GRATIS
Proxy Socks 5 incorporato con Private Internet Access

Prova P.I.A. VPN e ottieni l'83% di sconto riservato ai miei Lettori

Fammi sapere cosa ne pensi

      Leave a reply

      Diffida Dalle Imitazioni

      Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

      Per iniziare

      In evidenza

      LeMiglioriVPN.com
      Logo