Server Proxy Online: significato e a cosa serve [GUIDA COMPLETA]

proxy

Parole come “server Proxy online” ti stanno facendo andare via di testa perché non ne conosci il significato?

Dai, allora tira pure un sospiro di sollievo perché nei prossimi paragrafi troverai a riguardo vita morte e miracoli.

PROVA GRATIS
ExpressVPN il proxy di nuova generazione

Sfrutta la prova gratuita di Express e naviga in modo sicuro ovunque tu sia. E' l'unica che ti permettere di richiedere il rimborso entro i primi 30 giorni d’uso SENZA fare domande o richiedere motivazioni.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 17.6.2024

Significato: ecco cos’è un server Proxy

Molto semplicemente, i server Proxy sono, per l’appunto, delle “macchine” (quindi hardware e software) il cui scopo è quello di “accogliere” la richiesta di un qualunque client – ad esempio tu che vuoi aprire una determinata pagina web – per poi valutarla ed, eventualmente, eseguirla con più o meno riserve.

Ti faccio subito un esempio molto semplice. Hai presente cos’è il firewall del tuo dispositivo, giusto? Ecco, questo è un ottimo esempio per comprendere meglio significato e attività del proxy.

Insomma, tu vorresti accedere ad un determinato sito, ma prima di farlo devi attendere il “parare” del firewall. Ovviamente, se la tua destinazione è ritenuta pericolosa, quest’ultimo ti negherà l’accesso.

Tanto per fare un altro esempio molto banale, pensa ai server proxy come gli uscieri del cinema. Tu vorresti entrare, ma devi prima sottostare al loro controllo.

Se hai il biglietto entri, in caso contrario te ne torni a casa.

Come funzionano i server Proxy online?

In parole povere, queste “macchine” chiamate server Proxy online non fanno altro che “prendere” il tuo indirizzo IP e “instradarlo” dove ritengono più opportuno, fornendotene uno nuovo.

Questo IP è un codice che ti viene assegnato dal provider di rete e, molto semplicemente, è come se fosse la “targa” del tuo dispositivo e della connessione in uso.

Per tutta una serie di ragioni che esamineremo dettagliatamente nei prossimi paragrafi, non sempre l’indirizzo IP del provider ti consente di fare tutto ciò che vuoi.

Oppure, viceversa, chi gestisce la connessione non vuole che chi ha in uso il suo IP faccia determinate cose.

Ecco, in tutti i questi casi viene impiegato un server proxy online. Insomma, è un qualcosa che oggigiorno risulta parte integrante della nostra quotidianità.

Pensa un po’, magari anche tu, in questo preciso momento, ne stai usando uno o, addirittura più di uno, senza nemmeno saperlo.

Server Proxy Online: a cosa serve?

I Server Proxy Online possono servire a vari scopi, tra cui:

  1. Incrementare le performance delle macchine.
  2. Controllo e filtraggio dei contenuti.
  3. Superamento dei blocchi informatici e della censura.
  4. Garantire sicurezza ed anonimato durante la navigazione.

Dopo aver compreso il significato dei Server Proxy Online, passiamo brevemente in rassegna anche i loro possibili usi.

In via preliminare, questi sono da considerarsi dei meri strumenti, pertanto tocca a noi umani decidere come usarli.
Ed infatti, come hai appena visto, sono piuttosto versatili perché possono essere impiegati in vari ambiti.

In altre parole, il loro schema di funzionamento è sempre lo stesso, di conseguenza lo stesso può essere utilizzato per raggiungere diversi scopi.

proxy-online

1. Incrementare le performance delle macchine

I Server Proxy online possono incrementare le performance del tuo dispositivo dandoti “in prestito” l’indirizzo IP di una linea meno “intasata” o più stabile, a seconda delle necessità.

Nel caso specifico, se vuoi raggiungere un determinato sito ma, per via della lentezza della tua connessione non riesci nemmeno a caricare la “home”, ecco che queste macchine si “frappongono” tra te e la tua destinazione.

Ad esempio, se stai navigando durante un orario di punta in cui tutti sono incollati ai propri PC e smartphone, il proxy può permetterti di utilizzare le linee di quei paesi in cui, per via del fuso orario, è notte fonda.

In altre parole, un momento in cui ci sono pochissime connessioni simultanee e, di conseguenza, la rete risulta meno “trafficata”.

2. Controllo e filtraggio dei contenuti

Un altro classico esempio di utilizzo di questi apparati è proprio il controllo e filtraggio dei contenuti.

Se sei un genitore con figli piccoli o, a tua volta, sei un minorenne ribelle, sicuramente conosci già il famoso “parental control”.

In tal caso, questi particolari server proxy analizzano ogni richiesta di connessione effettuata da tutti i dispositivi collegati ad una determinata rete.

Se, tra queste, ce ne fossa qualcuna verso siti vietati ai minori, ecco che la macchina interverrebbe, bloccando preventivamente e in automatico il tentativo di connessione.

3. Superamento dei blocchi informatici e della censura

Se sei un appassionato di streaming o, come me, sei un italiano perennemente all’estero per svariati motivi, sicuramente avrai sentito parlare delle geo-restrizioni.

Insomma, mi riferisco a quei fastidiosi messaggi di errore che escono tutte quelle volte che tenti di caricare gli streaming di portali come Rai Play o Mediaset Infinity quando sei fuori dall’Italia.

Ovviamente, lo stesso vale per tutti gli italiani che, dal nostro Paese, vogliono vedere contenuti originali su piattaforme straniere.

Ma c’è di più! Sapessi quanti amici mi scrivono dicendomi che trovano diversi siti bloccati quando sono in ufficio o a scuola.

Ancora una volta ci sono di mezzo le dannate geo-restrizioni che puoi aggirare anche i usando, per l’appunto, i server proxy online.

4. Garantire sicurezza ed anonimato durante la navigazione

Ti ricordi che poco fa ho menzionato l’indirizzo IP? Ecco, tieni presente che quest’ultimo può rivelare l’intestatario della connessione, ma anche la sua posizione geografica, piuttosto che le attività online.

Insomma, è un parametro delicato che, nelle mani sbagliate, potrebbe crearci diversi problemi sul piano della nostra privacy online.

A tal proposito, i server Proxy online possono essere una valida soluzione per nascondere l’indirizzo IP del provider, ottenendone uno apparentemente non collegabile alla nostra persona.

Lo stesso può valere anche per quanto affrontato nel paragrafo precedente.

Se alcuni siti italiani sono bloccati all’estero, ecco che i server Proxy online possono permetterci di cambiare l’indirizzo IP dandocene uno legittimato ad entrare.

Lista dei valori numerici dei migliori server Proxy Online

Dopo aver affrontato il significato dei server Proxy online e i loro possibili usi, veniamo al dunque con la Top 10 dei migliori in circolazione.

proxy-significato

Ovviamente, quelli che vedi riportati nell’immagine sono solo una piccola parte. Vorresti reperire ulteriori valori? Beh, se così fosse, visita i sit Free Proxy List e Spys-One in cui troverai gli elenchi completi e aggiornati.

Come si configura un Server Proxy Online?

In questo paragrafo ti spiegherò come si configura un Server Proxy Online utilizzando diversi dispositivi e sistemi operativi.

Tutto ciò che devi fare è tenere sottomano i valori che ti ho messo a disposizione subito sopra. Per comodità, ti ho preparato dei singoli tutorial separati. A te basterà seguire quello che fa al caso tuo.

Windows

  1. Apri il menù “Start” in basso a sinistra, clicca su “Impostazioni” e, poi ancora, su “Rete e Internet”.
  2. Ora, clicca sulla voce “Proxy” situata in ultima posizione nel menù che vedi a sinistra dello schermo.
  3. Attiva la voce “Configurazione manuale proxy” cliccando sull’apposito bottone.
  4. A questo punto, compila i campi inserendo i valori che hai scelto e spunta la voce “Non usare server proxy per indirizzi locali (Intranet)”.
  5. Infine, clicca su “Salva” ed il gioco è fatto.

MacOS

  1. Entra nelle “Impostazioni” cliccando sulla consueta icona raffigurante un ingranaggio.
  2. Clicca sull’icona della connessione in uso e scegli il rispettivo nome.
  3. Ora, clicca su “Avanzate…” e, poi ancora, su “Proxy”.
  4. Seleziona il protocollo voluto, compila i campi inserendo i valori e spunta la voce “Usa Passive FTP Mode (PASV)”.
  5. In ultimo, clicca su “Salva” per rendere effettive le modifiche appena realizzate.

Android

  1. Apri le “Impostazioni” di sistema con un tap sopra alla rispettiva icona (quella con gli ingranaggi).
  2. Poi, fai tap su “Rete Internet”, nuovamente su “Wi – Fi” e, infine, sull’icona con gli ingranaggi corrispondente alla connessione in uso.
  3. A questo punto, fai tap sul simbolo raffigurante la matita e, poi ancora, su “Opzioni avanzate”.
  4. Ora, scorri il menù fino a che troverai la voce “Proxy”.
  5. Facci tap sopra, compila i campi con i valori corretti e premi “Salva” per concludere l’operazione.

iOS

  1. Entra nelle “Impostazioni” facendo tap sull’icona raffigurante l’ingranaggio e, poi ancora, sul nome delle connessione effettivamente in uso.
  2. Scorri il menù e vai nell’ultima parte, in modo da poter far tap sulla voce “Configura proxy”.
  3. A questo punto, fai tap sulla voce “Manuale” e, di nuovo, su “Server” e “Porta”, in modo da poter inserire manualmente i rispettivi valori.
  4. Infine, rendi effettive le nuove modifiche cliccando su “Salva”.

Lista migliori server Proxy online gratis con interfaccia grafica

  1. Smartproxy
  2. Bright Data
  3. Oxylabs
  4. IPRoyal
  5. ProxyScrape

Che dici, trovi i tutorial che hai letto poco fa troppo complessi? Beh, allora prova uno dei proxy gratuiti che ti ho appena listato qui sopra.

Insomma, per usare questi server Proxy online non devi fare altro che scaricare la rispettiva estensione per browser, installarla e attivarla con 1 click all’occorrenza.

Non solo, alcune delle compagnie che ti ho consigliato offrono anche una comoda app che funziona in automatico mentre stai lavorando o ti stai divertendo online.

In altre parole, il vantaggio di questi prodotti è che sono dotati di interfaccia grafica, pertanto sono davvero facili e intuitivi da utilizzare.

In questo modo, non dovrai impazzire e tirare gli occhi per inserire correttamente i valori numerici.

Server Proxy Online: sezione F.A.Q.

Ancora dubbi, domande, o perplessità? Beh, è normale.

Sebbene tu abbia compreso il significato dei server Proxy online e che, oramai, facciano parte della nostra vita quotidiana, in realtà sono un argomento piuttosto complesso e vasto.

Ecco perché ho deciso di realizzare questa sezione F.A.Q. in cui ho raggruppato le domande più ricercate in rete dagli utenti italiani.

A proposito, vorresti farmene qualcuna anche tu? Allora non esitare a lasciarmi un commento, cercherò di risponderti quanto prima o, al limite, di includere la tua domanda in una mia nuova guida.

server-proxy

1. Come testare un server Proxy online prima di navigare?

Compiere questa operazione è davvero un gioco da ragazzi perché è sufficiente sfruttare un tool gratuito come Proxy Checker che lavora in automatico.

Ad ogni modo, per conoscere tutti i dettagli leggi subito la mia guida in cui spiego proprio come testare un server Proxy online prima di navigare, mettendoti a disposizione un infallibile tutorial “step by step”.

2. Qual è la differenza tra i Proxy e una VPN?

Sebbene, per certi versi, condividano in parte il medesimo schema di funzionamento, la differenza è che le VPN presentano ulteriori vantaggi che i server Proxy nemmeno si sognano.

Nello specifico, mi riferisco alla crittografia impiegata nel proteggere la connessione, così come una serie di clausole legali che costringono la compagnia VPN in questione a sottostare a determinati vincoli.

Ad esempio, le migliori sottoscrivono la famosa politica “no log”, ovvero una condizione contrattuale che impedisce alla compagnia di registrare e diffondere i dati dei suoi utenti.

Al contrario, con i proxy non hai alcun controllo sui tuoi dati e, per giunta, non proteggono la tua connessione da attacchi esterni.

Il discorso è piuttosto lungo, quindi dai uno sguardo alla mia guida in cui parlo della differenza tra Proxy e VPN per saperne di più ed effettuare una scelta consapevole.

3. Qual è la differenza tra i Proxy e TOR?

La principale differenza consiste nel fatto che quando utilizzi la rete di un Proxy attraversi 1 solo nodo della stessa, mentre con TOR ne attraversi almeno 3.

Di conseguenza, ogni volta che ne passi uno aumenta esponenzialmente il tuo grado di anonimato, tuttavia senza mai arrivare al 100%.

In sintesi, TOR altro non è che un “super proxy” con determinate caratteristiche tecniche e, soprattutto una grande storia alle spalle.

Infatti, se sei interessato a questo argomento, approfondisci pure leggendo la mia guida dedicata proprio al TOR Browser e alla rete Onion, in cui troverai vita, morte e miracoli a riguardo.

Come avrai modo di leggere, i suoi creatori e sviluppatori inseguono una mission ben precisa e sono sulla piazza già da anni.

Insomma, se proprio proprio vuoi utilizzare un servizio gratis, almeno sfrutta quello più serio e affidabile.

4. Cosa vuol dire proxy aperto?

In parole povere, il “proxy aperto” altro non è che il nome tecnico dei valori numerici, piuttosto che delle app dotate di interfaccia grafica.

“Aperto” perché, per l’appunto, può essere utilizzato da chiunque.

5. Cosa succede se disattivo il proxy?

Beh, se lo stai usando per sbloccare dei siti bloccati, ecco che troveresti messaggio di errore all’istante.

Insomma, disattivando il proxy ti verrebbe a mancare quel “requisito” necessario per poter stare all’interno di una determinata pagina o per poter visualizzare un qualsiasi contenuto multimediale.

Tanto per fare un esempio molto semplice, pensa alle geo-restrizioni applicate agli streaming.

Spento il proxy, i server del sito rileverebbero subito il tuo reale indirizzo IP, scoprendo quindi la tua posizione geografica e bloccandoti il film sul più bello.

Riepilogo finale sul significato dei Server Proxy Online e a cosa servono

  1. I server proxy sono delle “macchine” (cioè parte hardware e software) che hanno lo scopo di “instradare” le richieste di un client, previa “valutazione”.
  2. Possiamo considerarli una sorta di “filtro” tra noi e il server del sito che vogliamo visitare.
  3. Possono essere utilizzati per gli scopi più disparati, dalla sicurezza e navigazione in incognito online, fino al superamento dei blocchi informatici.
  4. Per utilizzare i server Proxy online è possibile effettuare la configurazione manuale intervenendo sulle proprie impostazioni di sistema.
  5. In alternativa, esistono dei prodotti dotati di interfaccia grafica,(tipo SmartProxy e BrightData ) decisamente più comodi da utilizzare.
  6. Tuttavia, i server Proxy online non riescono ad eguagliare le prestazioni delle VPN, dal momento che queste, oltre a consentirti di raggiungere i medesimi obiettivi, crittografano la connessione e offrono solide garanzie al cliente in merito alla tutela dei dati.
  7. Non ci credi? Prova ExpressVPN gratis per 30 giorni! La installi e poi recedi il contratto al 29°!

PROVA GRATIS
Lascia perdere i proxy e usa ExpressVPN

Prova ExpressVPN a gratis sfruttando la loro prova gratuita. Naviga anonimo e protetto ovunque tu sia, ora.

Fammi sapere cosa ne pensi

      Leave a reply

      Diffida Dalle Imitazioni

      Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

      Per iniziare

      In evidenza

      LeMiglioriVPN.com
      Logo