Split Tunneling: cos’è, a che cosa serve e come attivarlo

split-tunneling

Vuoi davvero sapere cos’è lo Split Tunneling, a cosa serve e come attivarlo? Allora sei nella guida giusta.

Non perdiamo altro tempo prezioso e iniziamo subito.

Prova ExpressVPN gratis
Scegli lo Split Tunneling integrato ad ExpressVPN

Scrocca 1 mese gratis a ExpressVPN con Split Tunneling integrato! E' l'unica che ti permettere di richiedere il rimborso entro i primi 30 giorni d’uso SENZA fare domande o richiedere motivazioni.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 13.4.2024

Cos’è lo Split Tunneling

Il così detto “Split Tunneling” è una funzionalità il cui scopo è quello di permetterci una navigazione pratica e sicura.

Chiunque utilizzi le VPN già da un po’ sa benissimo che questi software presentano dei grandi vantaggi, ma anche alcuni piccoli contro.

Detto ciò, l’espressione “Split Tunneling” significa proprio “divisione del tunnel”, ovvero il “tunnel VPN”.

In altre parole, questa funzionalità permette di ottenere 2 connessioni parallele su tuo device. Una crittografata dalla VPN, mentre l’altra no.

A scanso di equivoci, lo Split Tunneling non serve ad aumentare la sicurezza dalla navigazione ma, bensì, garantire una maggiore comodità.

Probabilmente ti sarà capitato di notare alcune app funzionare più a fatica rispetto a quando non hai la VPN attiva.

Così come ti sarà capitato di dover disattivare momentaneamente la VPN per permettere il funzionamento corretto di app come il navigatore o il meteo, giusto?

A cosa serve lo Split Tunneling

Come appena anticipato, lo Split Tunneling serve ad aumentare la praticità della VPN. Per capire meglio come funziona, riprendiamo l’esempio del paragrafo precedente.

Se hai la VPN attiva e vuoi consultare l’app del meteo, normalmente dovresti disattivarla, al fine di ottenere dei risultati pertinenti.

È ovvio che, se ti trovi in Italia ma hai una posizione server giapponese, i risultati saranno sfasati, no?

Ecco, lo Split Tunneling ti permette di escludere delle app specifiche, lasciando crittografato tutto il resto del traffico.

In termini pratici, grazie a questa funzionalità non dovrai più attaccare e staccare la VPN. Una volta che avrai specificato le app da escludere, il software farà tutto in automatico.

Ovviamente, lo stesso discorso vale anche per determinati siti web che, se consultati con la VPN, potrebbero girare troppo lentamente.

Insomma, una gran bella comodità, specialmente per quelli come me che lavorano e che trascorrono su Internet davvero tanto tempo.

split-tunneling-cosè

Come attivare lo Split Tunneling

Attivare lo Split Tunneling è davvero semplice. Per farlo, hai a disposizione 3 modalità per farlo:

  • Inversa
  • Per app
  • Secondo URL

Per quanto riguarda la modalità inversa, si tratta della più diffusa. In pratica, tutto il traffico viene crittografato, ad esclusione di determinate app da te espressamente indicate.

Invece, la seconda modalità è l’opposto della prima. Praticamente, l’intero traffico non viene crittografato, ad eccezione di alcune app specifiche da te decise.

Infine, lo Split Tunneling impostato in base all’URL funziona in modo molto simile alla modalità inversa.

In soldoni, tutto il traffico viene crittografato, ad esclusione di precisi siti web, impostati, ovviamente, secondo preciso URL.

Insomma, le opzioni di personalizzazione di questa funzionalità non mancano di certo. Di conseguenza, sei tu che devi decidere quale adottare, in base alle tue specifiche esigenze.

Come usare lo Split Tunneling

  1. Prima di tutto, scarica ExpressVPN visto che le puoi scroccare 30 giorni gratis. È l’unica compagnia che ha una garanzia “Soddisfatto o Rimborsato” tale per cui puoi chiedere i soldi indietro senza dare spiegazioni.
  2. Crea il tuo account utente e installala sul tuo dispositivo.
  3. Ora, lanciala ed esegui il login.
  4. A questo punto, clicca o fai tap sulle impostazioni (3 lineette orizzontali in alto a sinistra).
  5. Nella scheda “Generale” troverai proprio la funzionalità “Split Tunneling”.
  6. Metti la spunta e poi clicca (o fai tap) su “Impostazioni”.
  7. Adesso, seleziona l’opzione desiderata, ovvero “Non consente alle app selezionate di utilizzare la VPN” e “Consente solo alle app selezionate di utilizzare la VPN”.
  8. Quindi, indica le app che hai scelto e chiudi le impostazioni.
  9. Infine, connettiti ad una nuova posizione server ed il gioco è fatto.

Ecco anche come usare lo Split Tunneling. Un vero e proprio gioco da ragazzi con ExpressVPN.

split-tunneling-come-funziona

Migliori VPN che offrono lo Split Tunneling

Ovviamente, ExpressVPN non è l’unica ad offrire lo Split Tunneling. Infatti, è presente “di serie” in tutte le Top VPN di sempre.

1

4.8/5

9.7

2

4.6/5

9.6

3

4.5/5

9.5

4

4.4/5

9.4

2. NordVPN

9.6
4.6/5

Funzionalità speciali come navigazione TOR + VPN

3. PureVPN

9.5
4.5/5

Perfetta per i Torrent e lo streaming come Netflix USA. VPN quasi GRATIS!

4. CyberGhost

9.4
4.4/5

La più semplice, ottima per i Torrent e senza log. Coupon di prova 45 giorni

5. SurfShark

La più economica, ma con tante funzionalità​

9.3
4.3/5

Le reputo le migliori VPN in assoluto per via dei loro grandi vantaggi:

  • sono semplicissime sia da installare che da utilizzare. Le funzionalità aggiuntive si gestiscono con pochi e semplici click, Split Tunneling compreso.
  • Sono compatibili con tutti i principali dispositivi e sistemi operativi, incluse le smart tv e le consolle di gioco.
  • Le loro reti coprono fino a 100 nazioni, per cui ti danno modo di aggirare qualsiasi blocco informatico.
  • Garantiscono le prestazioni migliori in termini di velocità e fluidità. Non a caso, sono le preferite dagli amanti dello streaming e del gaming.
  • Hanno il miglior rapporto qualità/prezzo in assoluto, dal momento che costano come l’equivalente di 2 pacchetti di sigarette al mese.
  • Volendo, puoi averle quasi gratis, sfruttando i multi-login simultanei per dividere la spesa con chi vuoi.

Riassunto conclusivo

  1. Il così detto “Split Tunneling” è una funzionalità il cui scopo è quello di permetterci una navigazione pratica e sicura.
  2. Quest’ultima permette di ottenere 2 connessioni parallele sul tuo device. Una crittografata dalla VPN, mentre l’altra no.
  3. All’atto pratico, lo Split Tunneling ti permette di escludere delle app specifiche, lasciando crittografato tutto il resto del traffico. Questo, ovviamente, per aumentare la praticità della VPN stessa.
  4. Se utilizzi un software come ExpressVPN, attivare lo Split Tunneling è davvero semplice perché bastano un paio di click.
  5. Come sue alternative ci sono NordVPN, ma anche SurfShark o CyberGhost. Oltre ad essere software eccezionali, dispongono tutti di Split Tunneling attivabile con semplici click o tap.
  6. Attenzione, però. È solo ad ExpressVPN che puoi scroccare 30 giorni gratis.
  7. Inoltre, su ExpressVPN è ancora attiva la promozione riservata ai miei Lettori: cliccando il coupon riceverai ulteriori 3 mesi in omaggio.

PROVA GRATIS
Scegli ExpressVPN, la migliore con Split Tunneling integrato

Prova ExpressVPN a gratis sfruttando la loro prova gratuita. Scaricala ora.

Sezione F.A.Q.

split-tunneling-a-cosa-serve

Fermo, non scappare! La guida non è ancora terminata perché manca ancora questa sezione F.A.Q. da leggere.

Infatti, l’ho realizzata proprio allo scopo di chiarire ultimi eventuali dubbi o perplessità, mettendo insieme le domande più cliccate online e quelle che i miei Lettori mi inviano più spesso.

Sai, penso sia il modo migliore per chiarire gli aspetti principali senza, però, perdersi in inutili tecnicismi che lasciamo volentieri agli esperti.

A proposito, nel caso volessi chiedermi qualcosa di particolare, non esitare a scrivermela nei commenti.

1. Come funziona il tunneling?

Il tunneling funziona grazie all’adozione di 2 protocolli diversi, nonostante si stia utilizzando la stessa connessione.

In parole più semplici, il tunneling fa in modo che una parte del traffico dati venga crittografato, lasciando “scoperta” l’altra.

2. Come faccio a sapere se sono sotto VPN?

Per sapere se sei sotto VPN ti basta dare uno sguardo alla barra degli strumenti, nella parte in cui sono presenti tutte le icone.

Se la VPN è attiva, noterai la rispettiva icona che indica il suo stato.

In alternativa, puoi sapere se sei sotto VPN controllando il tuo indirizzo IP. Se ne viene rivelato uno che non coincide con la tua posizione geografica, allora la VPN sta facendo il suo dovere.

3. Cosa blocca la VPN?

A seguito del cambio di indirizzo IP, la VPN va a bloccare tutti quei contenuti che sono geo-ristretti.

In tal caso, quindi, è possibile utilizzare lo Split Tunneling proprio per escludere quelle app (o quei siti) che avrebbe più senso utilizzare con il reale indirizzo IP.

In questo modo, solo una parte del traffico viaggia “in chiaro”, lasciando crittografato tutto il resto.

4. A cosa serve una VPN?

La VPN o “Virtual Private Network” che dir si voglia, serve – in primis – a proteggere la propria privacy online.

Ciò grazie agli indirizzi IP fittizi dei loro server e alla crittografia che viene applicata sul traffico dati.

Ovviamente, date le loro caratteristiche, le VPN possono avere diversi usi pratici. Quello più diffuso consiste nello sblocco dei cataloghi nazionali delle più grandi piattaforme di streaming.

Fammi sapere cosa ne pensi

      Leave a reply

      Diffida Dalle Imitazioni

      Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

      Per iniziare

      In evidenza

      LeMiglioriVPN.com
      Logo