VPN per gli USA: ecco le migliori e come utilizzarle

vpn-usa

Se sei alla ricerca delle migliori VPN per gli USA e per l’America del Nord in generale, allora tira pure un sospiro di sollievo perché hai trovato la guida più completa in assoluto.

PROVA GRATIS
ExpressVPN la migliore per quando sei negli USA

Sfrutta la prova gratuita di Express e cambia indirizzo IP con 1 click. E' l'unica che ti permettere di richiedere il rimborso entro i primi 30 giorni d’uso SENZA fare domande o richiedere motivazioni.

Il mio articolo è stato aggiornato il: 13.4.2024

Le migliori VPN per gli USA del momento

  1. ExpressVPN
  2. NordVPN
  3. SurfShark
  4. CyberGhost
  5. PrivateVPN
  6. PureVPN

Eccoti, quindi, le 6 migliori VPN per gli USA e l’America del Nord. Le conosci già? Ne hai provata qualcuna?

In caso di risposta negativa, non preoccuparti. Infatti, nei prossimi sotto-paragrafi troverai una breve rassegna di ciascuna, così avrai modo di renderti subito conto delle loro grandi potenzialità.

Detto ciò, quando parliamo di VPN, dobbiamo tenere a mente che, sotto certi aspetti, si tratta di un prodotto come tantissimi altri.

Di conseguenza, non tutti offrono le stesse funzionalità e punti di forza. In altre parole, non tutti i software di questa tipologia fanno al caso nostro.

Ecco perché non è sufficiente scaricarne uno caso. Senza contare il fato che, purtroppo, in giro ci sono alcune VPN gratis apparentemente legittime ma che, in realtà, sono dei veri e propri virus informatici.

Fatte le opportune premesse, iniziamo con le rispettive rassegne.

1. ExpressVPN

Al primo posto delle migliori VPN per gli usa e l’America settentrionale non può non esserci ExpressVPN.

Personalmente, posso dirti di averne provate davvero tante, ma solo questa è stata in grado di soddisfare tutte le ime esigenze (e non sono poche, fidati).

Nello specifico, parliamo di una VPN dalle eccellenti prestazioni e, per questo, è la più scaricata dagli amanti dello streaming.

Inoltre, ti fornisce gli indirizzi IP di oltre 90 paesi del mondo, inclusi gli USA e la nostra Italia, naturalmente.

Infine, oltre che l’estrema compatibilità e facilità d’uso, degni di nota sono anche gli standard crittografici che la rendono una delle più sicure e affidabili di sempre.

Il tutto ovviamente, grazie anche alla famosa politica “no log” di cui ti parlerò più avanti.

2. NordVPN

Proseguiamo la rassegna delle migliori VPN per gli usa e l’America settentrionale con NordVPN, un altro prodotto che reputo davvero valido.

Anche questa copre sui 90 paesi del mondo, inclusa Italia e USA e, quindi, del tutto adatta al nostro caso. Anche in fatto di prestazioni non è niente male e riesce a garantire una buona qualità degli streaming.

Oltre alla VPN vera e propria, acquistando il pacchetto si ricevono anche NordLocker e NordPass, 2 interessanti tool grazie a cui proteggere i nostri cloud e le password.

Ultima, ma non per importanza, è la sua esclusiva funzionalità “Onion over VPN” grazie a cui è possibile accedere al Dark Web senza dover scaricare il TOR Browser.

3. SurfShark

Al terzo posto di questa classifica delle migliori VPN per gli usa e l’America del Nord ho messo SurfShark perché è, decisamente, una sorta di “rivelazione” degli ultimi anni.

Infatti, nonostante sia stata lanciata solo nel 2018, oggi è in grado di offrire le stesse (o quasi) prestazioni e funzionalità dei prodotti in circolazione da almeno 1 decennio.

Nello specifico, è in grado di coprire ben 100 paesi del mondo, un vero e proprio record. Per non parlare dei multi-login simultanei. In tal senso, SurfShark non pone alcun “paletto”, offrendoteli illimitati.

Significa che con una sola licenza puoi installare la VPN su tutti i dispositivi che vuoi. Questo, naturalmente, non con un 1, ma con ben 2 “occhi” di riguardo per la privacy grazie a ottimi standard crittografici.

4. CyberGhost

“Scendiamo” dal podio delle migliori VPN per gli usa e l’America settentrionale e arriviamo al quarto posto con CyberGhost.

Certo, non è all’altezza dei primi 3 ma rimane comunque un software decisamente valido. Sottoscrive la politica “no log” e applica una buona crittografia alla connessione.

Quindi, possiamo stare tranquilli, almeno su questo aspetto. Sebbene copra 90 paesi del mondo e applichi buoni standard crittografici, la velocità non è eccezionale.

Tuttavia, con questo software riuscirai benissimo anche a vedere gli streaming, oltre che fare gaming sfruttando i suoi server dedicati.

5. PrivateVPN

Al quinto posto della classifica delle migliori VPN per gli usa e l’America del Nord ho messo PrivateVPN.

Certo, non è cattivo software perché, comunque, sottoscrive senza riserve la politica “no-log” ed è in grado di crittografare la connessione sfruttando solidi standard.

Purtroppo, però, la sua rete copre solo 60 paesi del mondo che, a tutti gli effetti, sono pochi se paragonati a quelli coperti dalle VPN precedentemente menzionate.

Ad ogni modo, tra questi ci sono sia gli USA che l’Italia, quindi non abbiamo da che temere. Insomma, sebbene non sia eccezionale, può comunque fare al caso nostro.

Ottimi i 10 multi-login simultanei, un numero senz’altro superiore alla media.

6. PureVPN

Infine, eccoci arrivati all’ultimo posto delle migliori VPN per gli usa e l’America settentrionale con PureVPN.

Diversi utenti la giudicano ancora un prodotto “controverso” perché, in passato, la compagnia non si è comportata in modo poi così cristallino.

Sarà forse perché la sua sede si trova ad Hong Kong? Comunque sia, di recente la proprietà ha deciso di cambiare “andazzo” affidando la conduzione della compagnia ad un nuovo Consiglio di Amministrazione.

Infatti, attualmente PureVPN sottoscrive senza riserve la politica “no log” e crittografa il traffico dati grazie a solidi standard.

Inoltre, per “invogliare” i nuovi utenti e non perdere i vecchi, la compagnia offre fino a 10 multi-login simultanei e la copertura di 78 paesi del mondo.

Come riconoscere le migliori VPN per gli USA

Ecco gli aspetti che ho tenuto in considerazione per realizzare la classifica:

  1. Posizioni server
  2. Sicurezza
  3. Prestazioni
  4. Facilità di utilizzo

Immagino ti stessi chiedendo proprio questo, ovvero come io abbia realizzato la classifica che hai letto poco fa.

Quelli che ho appena elencato sono, per l’appunto, gli unici aspetti da prendere in considerazione nel momento in cui si deve valutare la “bontà” di una VPN.

Proprio come ho scritto nella parte iniziale della guida, oggigiorno ci sono centinaia di VPN in circolazione. Peccato, però, che solo alcune facciano al caso nostro.

Ad ogni modo, “bando alle ciance” e vediamo subito in cosa consistono i parametri che ho utilizzato per realizzare la classifica.

1. Posizioni server

Quando parliamo di migliori VPN per gli USA e l’America del Nord dobbiamo tenere presente che queste devono necessariamente avere una posizione server italiana.

In caso contrario, da “oltre oceano” non potremmo in alcun modo vedere i film italiani e/o qualsiasi altro programma “battente bandiera” tricolore.

Infatti, tutte le VPN menzionate in classifica ce l’hanno, così come ne hanno anche una (o più di una) negli stessi USA.

In questo modo, puoi sì vedere i programmi italiani, ma anche quelli americani, con la garanzia di avere la propria linea crittografata e, quindi, l’anonimato assicurato.

vpn-america

2. Sicurezza

Sempre restando in tema delle migliori VPN per gli USA e l’America settentrionale, anche la sicurezza dei prodotti scelti gioca un ruolo primario.

Infatti, una VPN può essere considerata tale solo se, oltre a permetterti di cambiare indirizzo IP, va anche a “blindare” la connessione per mezzo della crittografia.

Non solo, occorre verificare anche che la compagnia sottoscriva la politica “no log” senza riserve, ovvero quella condizione contrattuale che impedisce il tracciamento e la registrazione dei dati di navigazione afferiti agli utenti.

Solo così potremmo fare una vera e propria navigazione in incognito, diventando sul serio degli “utenti invibili”.

3. Prestazioni

Un’altra caratteristica che devono possedere le migliori VPN per gli USA e l’America del Nord sono proprio le ottime prestazioni.

In assenza di queste, infatti, sarebbe difficoltoso compiere determinate operazioni. Ad esempio, con dei prodotti di scarso valore difficilmente riusciresti a vedere gli streaming, così come non saresti in grado di fare gaming.

Insomma, alcune attività impiegano davvero un gran numero di risorse di rete.

Ecco perché è così importante avere un prodotto sì sicuro ma, allo stesso tempo, anche leggero, in grado di far “viaggiare” le nostre macchine a buone velocità.

In altre parole, una VPN super sicura ma che ti fa sempre impallare il PC sarebbe del tutto inutile.

4. Facilità di utilizzo

Infine, ricorda che le migliori VPN per gli USA e l’America settentrionale che ti ho consigliato sono anche estremamente facili sia da installare che da utilizzare.

È vero, quando questi software sono usciti per la prima volta sul mercato non erano poi così semplici da gestire. Insomma, occorreva avere una certa dimestichezza con determinati aspetti informatici.

Oggigiorno, invece, i software così detti “top di gamma” si installano in meno di 2 minuti e si gestiscono con pochi e semplici click.

In altre parole, se sai usare l’app del meteo o dell’home banking, allora significa che saprai anche usare una VPN nel migliore dei modi possibili.

Migliori VPN per gli USA gratis

  1. Tunnel Bear

Potevano forse mancare le migliori VPN per gli USA e l’America del Nord gratis? Certo che no, quindi ho realizzato l’apposita sezione della guida.

Purtroppo, però, c’è solo Tunnel Bear a disposizione. A scanso di equivoci, si tratta di una compagnia che produce software a pagamento e che, a fini promozionali, offre una release gratuita.

Questa, ovviamente, presenta delle forti limitazioni, a cominciare dai solo 500 MB di traffico crittografato.

In altri termini, con la versione gratuita di Tunnel Bear riusciresti a malapena a vedere un paio di video, prima di raggiungere questo limite.

Ecco perché la definisco come una VPN da usare in caso di emergenza. Limitazioni a parte, questo software è da considerarsi sicuro perché la compagnia sottoscrive senza riserve la politica “no log”.

Come usare le migliori VPN per gli USA

  1. Scarica ExpressVPN dato che le puoi scroccare 30 giorni gratis. Come? Sfruttando la sua garanzia “Soddisfatto o Rimborsato” che ti da modo di chiedere indietro la “grana” senza dare motivazioni.
  2. Ora, crea il tuo account e segnati le credenziali, cioè user ID e password.
  3. A questo punto, procedi con l’installazione guidata su qualunque device tu abbia.
  4. Chiudi eventuali browser e/o altre app in background.
  5. Avvia ExpressVPN facendo click o tap sulla sua icona ed esegui il login.
  6. Attivala selezionando la posizione server che vuoi: nel nostro caso, clicca o fai tap su “Italy” (o “Italia”).
  7. Infine, collegati al sito che vuoi e ritorna a navigare come se fossi in Patria.

Ecco come usare le migliori VPN per gli USA e l’America del Nord pur non capendo un “tubo” di informatica.

Come vedi tu stesso, si tratta di operazioni semplicissime che ti portano via 2 minuti al massimo.

Migliori VPN per gli USA: sezione F.A.Q.

vpn-per-gli-usa

Se sei arrivato fino a qui significa che ci sono ancora degli aspetti che trovi poco chiari, sbaglio? Beh, non hai di che preoccuparti.

Infatti, leggendo questa sezione F.A.Q. che ho realizzato raggruppando le domande più cliccate in rete ti sarà tutto più chiaro.

Ciò che interessa a noi non è certo sapere vita, morte e miracoli sulle VPN. In altre parole, dobbiamo focalizzarci sugli aspetti principali, tralasciando pure quelli più tecnici.

Ad ogni modo, nel caso avessi delle domande particolari da farmi, non esitare a lasciarmi un commento sotto alla guida.

1. Come avere VPN americana?

Per avere una VPN americana puoi cliccare il coupon che vedi qui sotto e aggiudicarti i 30 giorno a scrocco di ExpressVPN.

In pratica, la scarichi, la usi e, prima dello scadere del 30° giorno, chiedi i soldi indietro senza dare valide motivazioni.

Fatti furbo e scrocca questi 30 giorni!

2. Qual è il miglior paese per connettere la VPN?

In realtà non c’è un paese “ideale” per connettere la VPN. Qualsiasi paese occidentale può andare bene.

Attenzione, però, alle nazioni come la Cina. Infatti, in questo paese le VPN sono vietate, quindi, nel caso ci dovessi andare, ricorda di scaricare e installare il software prima di partire.

3. Quando conviene usare una VPN?

Beh, conviene sempre usare una VPN, dato che è l’unico mezzo che ci consente di proteggere davvero la nostra privacy online.

Ovviamente, tra gli usi delle VPN c’è anche lo sblocco dei siti bloccati e/o aggirare altri tipi di restrizioni informatiche.

4. Come vedere DAZN Italia in America?

Per vedere DAZN Italia in America è necessario cambiare indirizzo IP, al fine di ottenere uno italiano. È solo grazie a quest’ultimo che riuscirai ad accedere al portale in questione senza difficoltà.

Vuoi saperne di più? Allora nella mia guida dedicata al come vedere DAZN Italia all’estero troverai tutti i dettagli del caso.

5. Come vedere la RAI dagli USA?

Se vuoi vedere la RAI negli USA devi assolutamente nascondere il tuo indirizzo IP reale americano e “sostituirlo” con un uno italiano.

Per conoscere ulteriori aspetti in merito, ti invito a leggere la mia guida in cui spiego proprio come vedere la RAI all’estero grazie alle migliori VPN.

6. Come vedere Mediaset Infinity dagli Stati Uniti?

L’unico modo per vedere Mediaset Infinity dagli Stati Uniti è quello di utilizzare una VPN, al fine di ottenere l’indirizzo IP di un server ubicato in Italia.

Senza di questo, sarebbe impossibile accedere alla piattaforma, proprio come spiego nella mia guida dedicata a come vedere Mediaset Infinity all’estero.

7. Come vedere Sky in America?

Per accedere ai contenuti di Sky in America è fondamentale superare le geo-restrizioni che bloccano il catalogo italiano fuori dai confini nazionali.

Quindi, puoi prenotare un volo per tornare in Italia, oppure leggere la mia guida dedicata al come vedere Sky in America, in cui ti spiego come risolvere il problema senza alzarti dalla sedia.

vpn-per-lamerica

8. Come sbloccare Amazon Prime Video negli USA?

Per sbloccare il catalogo italiano di Amazon Prime Video negli USA devi acquisire una nuova “residenza digitale”.

Come? Scaricando e installando una VPN sul tuo device. Trovi il tutorial step-by step nella mia guida in cui spiego come sbloccare Amazon Prime Video all’estero senza perdere più di 2 minuti.

Riepilogo conclusivo sulle migliori VPN per gli USA

  1. Le migliori VPN per gli USA e l’America del Nord sono ExpressVPN. NordVPN. SurfShark, CyberGhost. PrivateVPN e PureVPN.
  2. Volendo, c’è anche Tunnel Bear come opzione gratuita, peccato però che presenti diverse limitazioni, come i soli 500 MB di traffico.
  3. I parametri per valutare le migliori VPN per gli USA e l’America settentrionale sono un numero adeguato di posizioni server, l’elevata sicurezza garantita da crittografia e politica “no log”, le ottime prestazioni per vedere gli streaming e la facilità di utilizzo.
  4. Se il software che hai scelto presenta queste caratteristiche, allora utilizzalo pure tranquillamente. In caso contrario, lascia perdere perché potrebbe trattarsi di un virus informatico.
  5. Se sei ancora indeciso prova pure ExpressVPN perché, come hai già letto, le puoi scroccare 30 giorni gratis senza rimetterci 1 centesimo.
  6. Inoltre, è ancora attiva al promozione riservata ai miei Lettori: clicca il coupon e beccati ulteriori 3 mesi in omaggio sulla prima sottoscrizione!

PROVA GRATIS
Scegli ExpressVPN, la migliore per sbloccare i cataloghi italiani negli USA

Prova ExpressVPN a gratis sfruttando la loro prova gratuita. Scaricala ora.

Fammi sapere cosa ne pensi

      Leave a reply

      Diffida Dalle Imitazioni

      Ho solo un sito ed è LeMiglioriVPN.com, vari siti copiano i miei articoli e guide Originali, diffida dalle imitazioni e condividi i miei articoli.

      Per iniziare

      In evidenza

      LeMiglioriVPN.com
      Logo